Notizia

Abbandona la dipendenza: i fumatori hanno bisogno di una volontà ferma


Con ferma volontà e perseveranza, i fumatori possono uscire dalla dipendenza
Il fumo è un pericolo per la salute, l'alitosi e l'olfatto, avvincente e costoso. Ci sono abbastanza motivi per stare lontano dalle sigarette. Affinché i fumatori possano uscire dalla propria dipendenza, hanno bisogno di ferma volontà e perseveranza.

I fumatori mettono in pericolo la loro salute
L'uso del tabacco è un pericolo per la salute. Il fumo da solo favorisce dodici tipi di tumore come il cancro del polmone, del pancreas e del colon-retto, malattie cardiovascolari come infarto e ictus, diabete, malattie arteriose come arteriosclerosi (indurimento delle arterie) o broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO polmonare). Il fumo ti fa anche puzzare. Smettere di fumare non è mai troppo tardi, secondo gli esperti di salute. Una cessazione del fumo è utile anche in età avanzata. Tuttavia, di solito è estremamente difficile per le persone colpite. In un messaggio dell'agenzia di stampa dpa, gli esperti spiegano come fermarsi.

"Una volontà ferma è il prerequisito per smettere di fumare"
Martina Pötschke-Langer del German Cancer Research Center (DKFZ) spiega in occasione della Giornata mondiale senza tabacco del 31 maggio: "La cessazione del fumo è più complessa di quanto si pensi" e non ultimo perché la nicotina è una "droga molto pesante". Gli aspiranti non fumatori non solo devono adattarsi al ritiro fisico, ma soprattutto al fatto che la dipendenza ti metterà sempre alla prova. La volontà conta: "Una decisione ferma, una volontà ferma è il prerequisito per smettere di fumare", afferma Pötschke-Langer. Hai anche bisogno di una buona ragione: secondo la psicologa Maja Storch, autrice del libro "Rauchpause", deve essere anche più di quanto lo sarà: "Hai bisogno di una buona ragione che convince anche l'inconscio". Questo può essere, ad esempio, la nascita di un bambino o un'operazione imminente. "È importante notare che la ragione innesca una forte risposta emotiva", afferma Storch. Questo è l'unico modo per essere motivato da te stesso.

Imposta una data specifica
Per smettere di fumare è necessario un appuntamento. La DKFZ scrive sul suo sito Web: "Scegli una data di uscita entro le prossime tre settimane e non lasciarti scoraggiare!" Gli esperti raccomandano anche: "Scegli un momento senza stress per smettere di fumare!", Ha detto anche Gabriele Bartsch dal tedesco La sede centrale per le domande sulla dipendenza (DHS) raccomanda di impostare una data specifica nel rapporto DPA. Lo psicologo Storch pensa che un tale "limite magico" possa funzionare. Può anche essere utile metterti sotto pressione raccontando agli altri la tua decisione.

Muoviti di più dopo aver smesso di fumare
La cessazione del fumo dovrebbe essere ben preparata. Pötschke-Langer consiglia a coloro che desiderano utilizzare aiuti quali gomme da masticare alla nicotina o cerotti di averli disponibili alla data prevista. E: "Dovresti buttare via i tuoi utensili da fumo". La paura di smettere è per lo più infondata. "La paura del ritiro è spesso peggiore del ritiro stesso", spiega Bartsch. Dopo 3-4 giorni, la nicotina non era più rilevabile. E il ritiro puramente fisico è finito dopo circa 14 giorni. Sebbene sia probabile un aumento dopo la cessazione della sigaretta, non è un must: "Fumare è stressante per il corpo", ha affermato Bartsch. "Ecco perché costa energia". Quindi, se mangi come prima e non ti muovi più spesso, probabilmente aumenterai di peso. Il problema può essere risolto semplicemente consumando meno calorie e facendo più esercizio fisico.

Vai all'aperto ogni giorno
Dopo lo svezzamento, la prima cosa da fare è distrarti. "Scappa dalla dipendenza", raccomanda Pötschke-Langer. Non devi diventare un atleta ad alte prestazioni solo perché tieni le mani lontane dalle sigarette, ma dovresti pianificare di andare all'aperto ogni giorno. "Oppure fai dieci squat invece di fumare", dice Bartsch. Frutta, verdura o gomme da masticare senza zucchero, ma niente dolci, sono ideali per distrarsi mangiando. Anche gli ex fumatori devono rompere le vecchie abitudini. Coloro che erano abituati al caffè e alle sigarette sul balcone al mattino dovrebbero almeno sedersi altrove. "Forse passi al tè" dice Pötschke-Langer. Poiché l'alcool e le sigarette vanno di pari passo per molti, potrebbe essere meglio tralasciare le bevande intellettuali per alcune settimane. Le riunioni nei bar per fumatori dovrebbero essere evitate. "Soprattutto nei primi giorni senza fumo, evita luoghi e persone che potrebbero incoraggiarti a fumare!" Scrive la DKFZ.

Preparare l'ambiente sociale per i sintomi di astinenza
Poiché i sintomi di astinenza come irrequietezza, disagio e irritabilità sono associati alla fermata del fumo, dovresti preparare l'ambiente circostante, consiglia Pötschke-Langer. Se il peggio arriva al peggio, otterrai supporto o almeno una comprensione del cattivo umore. Anche il pensiero del denaro può motivare: come calcola Pötschke-Langer, puoi risparmiare circa 35 euro a settimana dal consumo precedente di una scatola al giorno. In sei mesi sono circa 900 euro. Inoltre, in caso di ricaduta, non si dovrebbe buttare via l'intero progetto dei non fumatori. Secondo Bartsch, il rischio di recidiva è ancora piuttosto elevato nelle prime 4-6 settimane. Anche dopo, la tentazione dell'esperto continua per uno o due anni. "Sei un fumatore molto lungo che non fuma." Dovresti anche armarti contro i trucchi della psiche. Sulla scia del pensiero: "Ora non fumo da molto tempo, quindi sono sopra di esso e posso trattarmi come una ricompensa per una sigaretta", secondo Bartsch, non dovresti innamorartene, altrimenti sei di nuovo un fumatore più veloce di quanto fumi una sigaretta può accendersi. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Perchè devi smettere di fumare (Agosto 2020).