Notizia

Infezione fatale da herpes virus: il padre di un bambino gravemente ammonito avverte su Facebook


Bambino infetto da herpes dopo la nascita: il padre avverte su Facebook
L'infezione da herpes virus è scomoda per la maggior parte delle persone, ma di solito è innocua. L'herpes rappresenta un pericolo mortale per i neonati: il padre di un ragazzo gravemente malato si è rivolto al pubblico con un post su Facebook. Esorta gli altri genitori a stare più attenti.

L'infezione da herpes è generalmente innocua per gli adulti sani
Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), due persone su tre sono infette da herpes. Alcune persone infette sperimentano regolari focolai di herpes in bocca o in altre aree della pelle, come il naso. Le vesciche rosse e pruriginose, principalmente sul labbro, sono caratteristiche. Altri non soffrono mai più di sintomi dopo un'infezione iniziale. E per la maggior parte delle persone colpite, entrambe le infezioni primarie passano inosservate e rimangono prive di sintomi in seguito, anche se il virus dell'herpes rimane nel corpo per tutta la vita. Tuttavia, l'infezione può essere pericolosa in alcuni casi, come nelle persone con un sistema immunitario debole o nei neonati. Quindi anche con il piccolo John. Il bambino è stato infettato dall'herpes e non può più essere curato.

Il piccolo Giovanni "non guarisce mai"
Il bambino ha iniziato a mostrare sintomi circa due settimane dopo la nascita. Quando il bambino divenne irrequieto, troppo teso e tremante in lievi getti, i genitori inizialmente erano preoccupati, ma "l'ostetrica supponeva che si trattasse di un blocco causato dalla rapida nascita", dice un post Facebook, che il padre del ragazzo ha creato con il nome utente Toto Rockin. Sotto l'immagine in bianco e nero di un bambino, avverte del virus estremamente pericoloso per i bambini piccoli. "È troppo tardi per John. Non guarirà mai più ", scrive nella voce.

Infiammazione del cervello causata da virus dell'herpes
Quando i sintomi del ragazzo peggiorarono, i genitori lo portarono in ospedale. Dopo quattro giorni, la diagnosi è stata fatta lì: secondo i media, John soffre di encefalite da herpes, un'infiammazione del cervello causata da virus dell'herpes. "John aveva un virus dell'herpes da qualche parte che poteva migrare nel cervello attraverso la barriera emato-encefalica non ancora sviluppata e iniziare ad accendere e distruggere gran parte del cervello lì", riferisce il padre. Secondo le informazioni, lo stato di salute del bambino non è ancora stabile dopo quattro settimane di trattamento. Il virus ha danneggiato gran parte del cervello del bambino. "John deve combattere da solo ora e nessuno può dire se ce la farà o se avrà anni, mesi, settimane o giorni prima che il suo cervello fallisca."

Gli esperti consigliano cautela nei neonati
L'obiettivo del post di Facebook, che ora è stato condiviso diecimila volte, è di avvisare dei pericoli del virus. “L'herpes labiale è potenzialmente contagioso. Stai lontano dai bambini, non guardare nemmeno nel passeggino, potresti infettare il bambino, anche se non è più fresco ”, afferma Toto Rockin. Un bacio per i bambini può essere fatale, avvertono gli esperti. Sul sito web dell'associazione professionale dei pediatri (BVKJ) si afferma che il virus può anche portare ad aborti spontanei e nascite nel nascituro. Gli esperti consigliano ai genitori di neonati e bambini di indossare i paradenti purché abbiano l'herpes labiale e siano vicini al bambino. In linea di principio, è necessario osservare un'igiene rigorosa, come un'accurata pulizia delle mani. "Sfortunatamente, la madre deve fare a meno di baciare e coccolare con il suo bambino con l'herpes labiale", scrive BVKJ. Le madri dovrebbero anche indossare una maschera durante l'allattamento. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Come riconoscere uninfezione genitale? (Settembre 2020).