Notizia

Boom di verdure in corso: la quota di mercato degli alimenti senza carne continua ad aumentare


Cibi vegetariani e vegani alla moda: vendite raddoppiate in tre anni
Gli alimenti vegetariani e vegani hanno vissuto un vero boom negli ultimi anni. Le spese per questo sono quasi raddoppiate entro tre anni. Secondo gli esperti, il movimento senza carne ha raggiunto il centro della società. La percentuale di vegetariani e vegani puri è ancora relativamente bassa.

I cibi senza carne stanno diventando sempre più popolari
Secondo le stime dell'Associazione Vegetariana (Vebu), sempre più tedeschi si astengono dall'utilizzare prodotti animali come carne, latte e uova, ma rimangono in minoranza. Di conseguenza, solo circa il dieci percento della popolazione è vegetariano o vegano. Circa l'1,1% della popolazione tedesca vive vegana per motivi morali ed etici. In passato sono stati trovati sostituti della carne che avevano il sapore della carne, quasi solo nei negozi di alimenti naturali o nei negozi di alimenti naturali; oggi la cotoletta vegetariana e le salsicce sono disponibili in quasi tutti i supermercati ben forniti. Ciò si riflette anche nelle cifre delle vendite. Come riporta l'agenzia di stampa finanziaria dpa-AFX, i cibi vegetariani e vegani continueranno a godere di una crescente popolarità nel 2016.

Le vendite sono raddoppiate entro tre anni
La rivista "Focus" scrive, riferendosi alla società di ricerche di mercato GfK, che il "boom vegetariano" è continuato nel primo trimestre. Secondo le informazioni, tra gennaio e marzo è stato acquistato il 14,5 percento in più di alimenti senza carne rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Le spese per alimenti senza carne sono aumentate a 310 milioni di EUR nel 2015, quasi raddoppiando in pochi anni. Come continua a dire, il successo può anche essere attribuito a marchi privati, che sono più economici dei prodotti tradizionali e ora hanno una quota di mercato di quasi un quinto. Inoltre, GfK ha recentemente affermato che il movimento senza carne aveva raggiunto il centro della società. Sempre più consumatori che non sono contrari alla carne in linea di principio stanno riducendo il consumo di carne per motivi di benessere degli animali, ambientali e sanitari. I consumatori più giovani, in particolare, acquistano oggi molti più prodotti vegetali rispetto a qualche anno fa.

Effetti positivi di una dieta senza carne
Gli scienziati hanno recentemente pubblicato i risultati di uno studio che ha dimostrato ancora una volta gli effetti positivi di una dieta senza carne. I medici hanno riferito sulla rivista The Journal of the American Osteopathic Association che i vegetariani vivono quasi quattro anni in più rispetto ai mangiatori di carne. Una dieta puramente vegana è spesso controversa tra gli esperti. La German Nutrition Society (DGE) ha recentemente pubblicato una posizione sulla nutrizione vegana basata sull'attuale letteratura scientifica. Gli esperti segnalano che con una dieta puramente vegetale "un apporto adeguato di alcuni nutrienti non è o solo con difficoltà". "Il nutriente più critico è la vitamina B12".

Ridurre i rischi per la salute
Esperti in nutrizione e salute consigliano da tempo di scoprire quali alimenti contengono più nutrienti e in che modo i vegani possono prevenire la carenza di vitamina B-12. E ci sono abbastanza motivi per una dieta priva di carne. Vari studi scientifici sono giunti alla conclusione che ciò può ridurre il rischio di diabete, ipertensione, infarto e altre malattie cardiovascolari. E: i vegetariani hanno meno probabilità di contrarre il cancro al colon. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Pomodori ripieni allinsalata (Agosto 2020).