Reazioni eccessive pericolose: in realtà c'è un'allergia allo sperma

Reazioni eccessive pericolose: in realtà c'è un'allergia allo sperma

Il prurito dopo il sesso può indicare allergia allo sperma
Un'allergia allo sperma? In realtà esiste quello che sembra uno scherzo per la maggior parte delle persone. Le persone colpite sviluppano sintomi allergici come arrossamento della pelle ed eruzione cutanea pruriginosa dopo il contatto della pelle con lo sperma. Questo tipo di reazione eccessiva del sistema immunitario è raro, ma non deve essere sottovalutato. Perché se l'allergia allo sperma non viene curata, può avere conseguenze pericolose. La desensibilizzazione può aiutare e l'uso del preservativo riduce il contatto con lo sperma e quindi i reclami.

L'allergia allo sperma non è un mito
Un'allergia allo sperma non è né un mito, né uno scherzo stupido, né una scusa; in realtà esistono. "Sfortunatamente" dice il dermatologo e allergologo Professor Dr. Johannes Ring. "Anche se all'inizio sembra esotico, le persone colpite non lo trovano affatto divertente", ha detto l'esperto in un messaggio dell'agenzia di stampa della Dpa. Il professor Ring ha studiato le origini dell'allergia estremamente rara e ha curato i pazienti presso l'Ospedale Universitario dell'Università Tecnica di Monaco. Ma può anche interessare gli uomini.

Le persone colpite possono perdere conoscenza in caso di emergenza
Se si verifica prurito sessuale nell'area genitale, un'allergia allo sperma può essere il fattore scatenante. Quindi gonfiore e arrossamento, formazione di wheal ed eruzione cutanea in tutto il corpo possono verificarsi quando lo sperma viene a contatto con la pelle. Se è più pronunciato, non si ferma qui. “Parallelamente a questi sintomi della pelle, possono verificarsi mancanza di respiro o nausea, nonché il coinvolgimento del sistema cardiovascolare con palpitazioni, calo della pressione sanguigna e persino svenimento e perdita di coscienza. Nel peggiore dei casi, può verificarsi uno shock anafilattico fatale ", ha dichiarato il professor Ring" MeinAllergiePortal "anni fa. "Fondamentalmente, questi sono sintomi allergici relativamente tipici", afferma lo specialista, secondo la Dpa. Tuttavia, i ginecologi dovrebbero sapere che esiste questa particolare forma di allergia.

Il cambiamento dei partner sessuali non aiuta le persone colpite
Le persone con un'allergia allo sperma non reagiscono allo sperma stesso, ma solo al liquido che contiene lo sperma, il cosiddetto plasma seminale. In linea di principio, il sistema immunitario del corpo si comporta come la febbre da fieno: valuta una certa sostanza sostanzialmente innocua come agente patogeno e quindi innesca una risposta immunitaria violenta. Nel caso di un'allergia ai pollini, alcune proteine ​​del polline d'api sono responsabili della reazione eccessiva. Il fattore scatenante per l'allergia allo sperma era sconosciuto da molto tempo. Tuttavia, un team guidato dal professor Ring è riuscito a determinarlo alcuni anni fa: è una proteina, il cosiddetto antigene prostatico specifico (PSA). Poiché questa proteina viene prodotta nella prostata e si trova in ogni uomo, nessun altro partner sessuale può aiutare le persone colpite. "L'allergia non è specifica del partner", afferma il professore. È una reazione estremamente rara del sistema immunitario.

Solo circa 100 casi conosciuti in tutto il mondo
Secondo le informazioni, solo circa 100 casi di questa allergia sono descritti nella letteratura specialistica in tutto il mondo. "Si stima che i dati provenienti dagli Stati Uniti interessino da 20.000 a 40.000 persone", ha spiegato l'allergologo e andrologo Jean-Pierre Allam, che, insieme ai suoi colleghi dell'ospedale universitario di Bonn, ricerca principalmente le relazioni tra allergia agli spermatozoi e altre allergie. Una volta che i sintomi sono stati associati a un'allergia, un test con sperma o PSA isolato può fornire chiarezza. In questo modo, anche le allergie alimentari possono essere escluse. "Circa la metà dei pazienti ha anche altre allergie", ha detto Allam. Nel complesso, il numero di casi non segnalati è elevato perché è scomodo per le persone colpite parlare del loro problema. "I rapporti sono in aumento dal 2005", ha spiegato il medico.

Sintomi della malattia dopo un orgasmo
L'allergia allo sperma fu descritta per la prima volta nel 1958 da un olandese. Due anni dopo, due dei suoi compatrioti hanno analizzato la cosiddetta "sindrome da malattia post orgasmica" (POIS) negli uomini, sintomi di malattia dopo un orgasmo. "Negli uomini, lo sperma provoca sintomi molto non specifici che non si adattano davvero ad un'allergia", ha detto Allam. Ad esempio, coloro che soffrivano di orgasmo soffrivano di mal di testa e segni simil-influenzali che potevano durare da due a sette giorni, ma rispondono positivamente a un test allergologico con lo sperma. "La connessione è ancora completamente inesplorata."

L'allergia allo sperma può essere trattata bene
Secondo Allam, l'allergia allo sperma può essere trattata bene. "I sintomi devono essere trattati immediatamente. Il trattamento corrisponde alla terapia acuta della reazione anafilattica, che può verificarsi dopo punture di insetti, cibo o farmaci ", ha detto il professor Ring a MeinAllergiePortal. Ha continuato: "Prima di tutto, si raccomandano strategie di congedo di maternità, l'uso di preservativi, ma non impediscono il contatto". Tuttavia, Allam ha dichiarato nel rapporto del DPA: "Il gold standard è un rapporto sessuale con un preservativo". Con questa protezione, i pazienti di solito sono rimasti liberi dai sintomi.

Le donne colpite non sono sterili
Entrambi gli esperti hanno sottolineato che le donne con allergia agli spermatozoi non sono affatto sterili. Potresti assumere farmaci antiallergici prima del rapporto sessuale. Un'altra terapia per l'allergia allo sperma è l'iposensibilizzazione, in cui il corpo dovrebbe sviluppare una tolleranza all'allergene. Inoltre, l'inseminazione artificiale con sperma lavato sarebbe un'opzione. "Funziona molto bene per le donne sane", ha detto Allam. Tuttavia, i costi del trattamento non sono coperti dalle compagnie di assicurazione sanitaria. "Nel complesso, sono ancora necessari molti lavori di ricerca sull'allergia agli spermatozoi", ha affermato il professor Dr. Squillare. E Allam ha aggiunto: "L'allergia allo sperma è ancora un termine piuttosto impreciso".
(annuncio, no)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: LA DEPRESSIONE - Da cosa dipende e come si affronta