Notizia

Secondo i ricercatori, un lavoro più lungo ha un effetto che prolunga la vita


Se le persone lavorano più a lungo, il rischio di morire presto diminuisce
Hai mai pensato di dormire ogni giorno e goderti la vita al massimo? Il pensiero di ritirarsi semplicemente da un giorno all'altro e di lasciare il lavoro alle spalle avrebbe dovuto attraversare la mente di molte persone anziane. Ma i ricercatori hanno ora scoperto che può aiutare le persone a vivere più a lungo se si ritirano più tardi.

Quando le persone vanno in pensione dal lavoro e andare in pensione potrebbe influenzare il tempo in cui viviamo. Gli scienziati della Oregon State University hanno scoperto in un'indagine che le persone che hanno lavorato per più di 65 anni avevano un minor rischio di morte. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista "Journal of Epidemiology & Community Health".

Lo studio esamina quasi 3.000 materie per la loro aspettativa di vita
Lo studio a lungo termine ha raccolto dati da 2.956 persone per più di 18 anni. Lo studio ha esaminato se in particolare il tempo della pensione influisce sulla nostra longevità, spiegano gli autori. Entro il 2010, tutti i soggetti partecipanti si erano finalmente ritirati. All'inizio dello studio, i partecipanti sono stati divisi in due gruppi: un gruppo "sano" (con due terzi di tutti i partecipanti) e un gruppo "non sano" (con un terzo dei soggetti). Nell'arco di quasi due decenni, circa la metà di tutti i partecipanti si è ritirata prima dei 65 anni. Un terzo di tutti i partecipanti ha lavorato fino all'età di 66 anni o anche oltre. Il dodici percento ha funzionato esattamente fino all'età di 65 anni, secondo gli scienziati.

Riduzione del rischio di morte per lavoro prolungato
Complessivamente, il 12,1 per cento dei soggetti del gruppo sano e il 25,6 per cento del gruppo malsano sono morti nel corso dello studio. Dopo aver preso in considerazione le differenze di stile di vita e finanziarie ed educative nel gruppo sano, i ricercatori hanno scoperto che le persone che stavano ancora lavorando a 65 anni avevano un rischio inferiore dell'11% di morire durante il periodo di studio.

Il rischio ha continuato a diminuire, più a lungo i soggetti del test hanno continuato a lavorare, affermano gli esperti. Se i partecipanti si ritirassero dalla loro vita professionale all'età di 67 anni, ciò potrebbe essere associato a un rischio di morte inferiore del 21%. Per le persone che si sono ritirate all'età di 70 anni, il rischio è stato ridotto del 44 percento. Se i partecipanti hanno lavorato fino all'età di 72 anni, il loro rischio è diminuito del 56 percento, rispetto alle persone che si sono ritirate all'età di 65 anni, riferiscono i medici.

L'attività e l'impegno nella vecchiaia sembrano portare benefici per la salute
Il gruppo sano ha un vantaggio generale in termini di istruzione, ricchezza, comportamento sanitario e stile di vita. Ma anche se tutti questi fattori sono stati presi in considerazione, il modello ha continuato, spiega il co-autore Professor Robert Stawski. Le persone che rimangono attive e impegnate sembrano beneficiare di benefici per la salute.

Questa osservazione potrebbe non essere applicabile a tutti, ovviamente, ma il lavoro offre a molte persone benefici economici e sociali che possono influire sulla durata della loro vita, afferma l'autore principale Chenkai Wu della Oregon State University. Questi benefici non sono stati riscontrati solo tra i pensionati sani. Il cosiddetto gruppo malsano aveva anche un rischio di morte inferiore del nove percento se si fosse ritirato all'età di 66 anni. Se queste persone hanno lavorato fino all'età di 72 anni, il loro rischio è diminuito del 48 percento, spiegano gli autori.

Quando le persone dovrebbero andare in pensione?
L'analisi di questi dati potrebbe avere un impatto significativo sull'età media in cui i lavoratori vanno in pensione. Gli anni di lavoro potrebbero essere un fattore che aumenta la durata della nostra vita, simile all'esercizio fisico e all'alimentazione sana, sospettano i medici. Alcuni studi hanno già dimostrato che la pensione in seguito porta a una maggiore gioia di vivere e può ridurre il nostro stress. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno il legame tra pensionamento e aspettativa di vita, aggiungono i ricercatori. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Vivere con lemicrania (Agosto 2020).