Notizia

Pericolo di morte: se l'osso di pesce si blocca in gola


Cosa fare se le cose ingerite si bloccano in gola?
Non è raro che i bambini mettano oggetti in bocca e li ingoiano accidentalmente. Ma questo succede anche agli adulti, più spesso di quanto si pensasse. I medici riferiscono non solo di ossa o di ossa a spina di pesce ingerite, ma anche di posate, batterie o persino pezzi di denti. Molto può essere pericoloso.

Se qualcosa finisce accidentalmente nello stomaco
Gran parte di ciò che metti in bocca finisce accidentalmente nello stomaco. Questo succede non solo ai bambini, ma anche a molti adulti. Per alcuni oggetti, come i magneti ingeriti, dovresti andare rapidamente dal medico. Altre cose come cucchiai, peperoni di formaggio o lamette sembrano ancora più pericolose. Spesso, anche i medici non sono sicuri di cosa fare esattamente in questi casi: attendere, rimuovere endoscopicamente l'oggetto o persino operare? Una cosa è chiara: se una batteria a bottone viene ingerita, è necessario agire immediatamente, ma non necessariamente con un piccolo marmo. Ma come si rimuove un pezzo di bistecca, come una lama di rasoio? Secondo un attuale comunicato stampa, scienziati provenienti da tutta Europa, guidati dalla Clinica dell'Università di Ulm per la medicina interna I, hanno ora pubblicato una linea guida sull'argomento per la Società europea di endoscopia gatrointestinale (ESGE). Dopo aver valutato la letteratura specialistica internazionale disponibile, fornisce raccomandazioni per la diagnosi e la terapia.

Alcune persone ingoiano intenzionalmente oggetti
Non solo i bambini, ma anche gli adulti, in particolare gli anziani, ingoiano oggetti che causano dolore toracico, tra le altre cose. Gli scienziati stimano che colpisca circa 13 persone ogni 100.000 persone all'anno. “Le parti di bit o le parti inadatte del cibo vengono spesso ingerite, ad esempio un pezzo di bistecca alla griglia o spina di pesce. Ma abbiamo anche pazienti che inghiottono un frammento di vetro o insieme a formaggio e acini il cicalino di plastica tagliente ", riferisce il Prof. Dr. Alexander Meining, capo dell'endoscopia presso la Clinica universitaria di medicina interna di Ulm I, che guida le linee guida in una squadra con il suo collega Ulm Dr. Michael Birk e scienziati provenienti da tutta Europa.

"Un caso speciale sono le persone con malattie mentali che inghiottono intenzionalmente oggetti, da un lungo cucchiaio da gelato a intonaci o lame di rasoio", afferma Meining. La nuova linea guida non solo fornisce raccomandazioni sulla procedura diagnostica appropriata, ma anche sull'urgenza e le varie opzioni di recupero.

In caso di ingestione di batterie o magneti, consultare immediatamente un medico
"Se qualcuno ingerisce una batteria a bottone, il medico deve agire immediatamente, poiché le reazioni elettriche o chimiche possono danneggiare la mucosa gastrica o intestinale. Inoltre, i magneti devono essere rimossi immediatamente, poiché la loro attrazione può far sì che due anelli intestinali si attacchino e feriscano ”, spiega Meining. Anche oggetti appuntiti e di grandi dimensioni devono essere posizionati e rimossi a seconda della posizione. Esistono strumenti endoscopici speciali con diversi bracci di presa, con anelli o coppe per proteggere il tessuto circostante. Se un oggetto innocuo è ancora davanti allo stomaco, a volte può essere spinto nello stomaco. In casi estremi, tuttavia, un oggetto deve essere rimosso con un intervento chirurgico.

"È anche importante sapere quando non devi fare nulla, devi solo osservare, di regola con oggetti contundenti più piccoli", afferma il professor Meining. Se hai ingerito qualcosa di non commestibile, dovresti portare un medico identico, ad esempio una torta di formaggio, se possibile. Ciò semplifica la diagnosi e la terapia.

Penna nello stomaco per 25 anni
"Abbiamo già ricevuto molti feedback positivi dai colleghi sulle linee guida, che ora sono state pubblicate nell'edizione online della rivista di settore Endoscopy. Ogni dottore può improvvisamente confrontarsi con un caso del genere e deve quindi agire rapidamente e le linee guida possono aiutare qui ", afferma il professor Meining. Il Direttore Medico Capo dell'Ospedale Universitario di Ulm, il Prof. Udo X. Kaisers, aggiunge: "Preparare le conoscenze scientifiche e cliniche internazionali per il lavoro quotidiano dei medici è un compito importante della medicina universitaria, che è stato implementato qui in modo fondato e pratico". Nel 2011, è stato segnalato uno dei casi più insoliti di un oggetto ingerito. A quel tempo, i medici riportarono nella rivista "British Medical Journal Case Reports" di una donna britannica che inghiottì un pennarello nel 1986. Finì nello stomaco e vi rimase per 25 anni. Quando i medici lo hanno portato fuori dal paziente nel 2011, hanno scoperto che la penna era ancora nello stomaco dopo un quarto di secolo. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Professor Berrino le 10 regole doro per vivere in salute. (Settembre 2020).