Notizia

Vertigini dopo aver mangiato? Potrebbe essere un'allergia alla carne!


Il disagio dopo aver mangiato carne può indicare un'allergia
Alcune persone avvertono forti capogiri, eruzioni cutanee, respiro corto e altre reazioni fisiche dopo aver mangiato cibi solidi. La causa in questi casi può essere un'allergia alla carne. Ad esempio, il Centro medico universitario di Friburgo riferisce in un recente rapporto su un paziente che, dopo approfonditi esami, è finalmente riuscito a dimostrare che il consumo di carne rossa ha causato le sue violente reazioni allergiche.

Il paziente è venuto alla clinica ambulatoriale del Dipartimento di Dermatologia e Venereologia presso l'Ospedale Universitario di Friburgo a causa di sintomi come irrequietezza interiore occasionale, eruzione cutanea e mancanza di respiro e vertigini gravi, che li hanno persino fatti svenire due volte. Il paziente sospettava un'allergia agli additivi alimentari, ma i test sono rimasti negativi. Negli esami successivi, è stato dimostrato che uno zucchero chiamato alfa-galattosidasi, che si trova anche nella carne, provoca violente reazioni allergiche nell'uomo. Con un nuovo test, i medici di Friburgo sono stati in grado di diagnosticare chiaramente un'allergia alla carne nel paziente.

Inizialmente sospetta allergia non confermata
Gli esami per un'allergia agli additivi alimentari o ad alcuni alimenti hanno mostrato un risultato negativo nel paziente. Inoltre, secondo il Dr. Sabine Müller, senior doctor presso la Clinica di Dermatologia e Venereologia e direttrice provvisoria della clinica ambulatoriale per allergie di Friburgo, ha descritto le "reazioni a poche ore dopo un pasto", che "in realtà è insolito per una reazione allergica". Tuttavia, i medici hanno continuato a indagare sul sospetto e il paziente ha tenuto un diario alimentare per identificare possibili alimenti critici. "Annota anche le ricette in dettaglio", ha detto l'ospedale universitario.

Dai registri, è emerso chiaramente che le lamentele si presentavano principalmente dopo aver mangiato carne o salsicce, spesso combinate con alcol o sforzo fisico. Sulla base delle ricette, tutti i componenti sono stati testati dai medici per il loro effetto sull'uomo, senza risultati positivi. Un'allergia alla carne non era ancora rilevabile in modo affidabile a questo punto nel tempo e i soliti test allergologici con una soluzione di carne sono rimasti negativi, secondo la clinica universitaria.

Lo zucchero speciale provoca la reazione allergica
Tuttavia, c'era ancora il sospetto di un'allergia, anche perché "le reazioni allergiche in alcuni casi si verificano solo nell'interazione di allergeni e situazioni stressanti", afferma il Dr. Sabine Müller. La combinazione di carne ed esercizio fisico come causa delle denunce sembrava quindi ovvia nel caso di specie. Secondo un rapporto dell'ospedale universitario, negli ultimi dieci anni ci sono stati anche "rapporti di reazioni allergiche alla carne rossa, come suini e bovini". Tuttavia, i ricercatori hanno preso la strada giusta solo perché, contemporaneamente al paziente di Friburgo, un gruppo di pazienti affetti da cancro ha avuto una reazione allergica a un nuovo farmaco. Gli esami successivi hanno mostrato che erano interessate solo le persone che erano state morse da una zecca. I ricercatori hanno attribuito questo allo zucchero chiamato alfa-galattosidasi, che viene rilasciato nei nostri corpi dalle zecche quando mordono con la loro saliva.

Anticorpi rilevabili mediante analisi del sangue
Lo zucchero identificato non è stato trovato solo nel farmaco antitumorale, ma si verifica anche sulla carne di mammiferi, secondo l'ospedale universitario di Friburgo. Con un esame del sangue appositamente sviluppato, gli anticorpi contro lo zucchero sono stati finalmente rilevabili. “Il nuovo test è arrivato giusto in tempo per il nostro paziente. Questo ci ha permesso di diagnosticare chiaramente un'allergia alla carne con lui ", sottolinea il Dr. Müller. Sebbene il paziente non ricordi un morso di zecca, "i morsi di zecca spesso non si notano se non causano arrossamento della pelle", ha detto il medico.

Il test di provocazione conferma la diagnosi
Inoltre, il paziente è stato sottoposto a un test di provocazione e, sotto la supervisione, ha consumato un pezzo di manzo appositamente preparato e poi si è allenato per un giro sull'ergometro della bicicletta. Secondo i dottori, senza reazione. Allo stesso modo, il consumo di carne di maiale con esposizione simultanea non ha avuto conseguenze. In un terzo test, il paziente ha ricevuto reni di maiale arrosto, perché le interiora sono particolarmente ricche di zucchero sospetto, riferisce l'ospedale universitario. In realtà, questo ha avuto la conseguenza che l'uomo è crollato poco dopo il consumo e i medici presenti hanno dovuto iniettare antistaminici, cortisone e adrenalina contro lo shock allergico. Quindi è stata fatta la diagnosi.

Consigliato cambio di dieta
Appropriati cambiamenti nella dieta rendono facile evitare le lamentele di allergia alla carne, con "la buona notizia per i pazienti con allergia alla carne è che possono tranquillamente mangiare pollame e pesce", sottolinea il dott. La cattiva notizia è che "non puoi essere desensibilizzato in questo momento". Oltre alla carne di mammifero, i malati devono anche evitare la gelatina e alcuni farmaci che contengono zucchero, spiega l'esperto. Una consultazione dettagliata con il medico curante è quindi molto importante. Il costante cambiamento nella dieta ha aiutato molto il paziente a Friburgo ed è rimasto libero da crisi fino ad oggi, secondo l'ospedale universitario. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Le proteine negli alimenti (Agosto 2020).