Notizia

Bere vino, caffè e tè stimola la flora intestinale umana


Il consumo di alcune bevande rafforza la comunità di batteri intestinali benefici
Ci sono buone notizie per tutti i bevitori di vino, caffè e tè. I ricercatori hanno ora scoperto che queste bevande rendono il nostro microbioma più sano e diversificato. Il microbioma costituisce la comunità di microrganismi che vivono sul nostro corpo e nel nostro corpo. Apparentemente, bere caffè, vino e tè può avere un impatto positivo sulla nostra salute.

Molte persone amano bere tè, caffè o vino. Queste tre bevande non solo hanno un buon sapore, ma gli scienziati hanno anche scoperto in un'indagine che il loro consumo migliora il nostro microbioma. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista scientifica "Science".

Una maggiore varietà del microbioma è migliore per la nostra salute
La maggior parte delle persone beve tè o caffè al mattino per svegliarsi. Ma queste bevande non solo ti svegliano, hanno un effetto collaterale positivo completamente diverso sulla nostra salute. Tali bevande migliorano la salute e la diversità del nostro microbioma, riporta il team di ricerca internazionale dai risultati dei suoi studi.

Nella loro indagine, i ricercatori hanno anche scoperto che il consumo di bevande zuccherate, dolci, latte intero e molti carboidrati fa perdere la diversità al microbioma. La diversità è influenzata da un totale di circa 60 fattori nutrizionali, spiega l'autore principale Alexandra Zhernakova dell'Università di Groningen. Esiste una chiara correlazione tra la diversità del microbioma e la salute. Una varietà più grande è meglio, aggiunge il medico. Gli organismi microscopici aiutano a digerire il cibo e regolare il nostro sistema immunitario.

126 fattori influenzano la composizione del nostro microbioma
Inoltre, altri studi recenti hanno scoperto che la comunità microbica può anche svolgere un ruolo nei disturbi dell'umore, nell'obesità e in altre malattie, inclusa la sindrome dell'intestino irritabile, affermano i ricercatori. L'attuale studio su larga scala ha esaminato la composizione microbica del tratto gastrointestinale di oltre 1.100 persone. I ricercatori hanno scoperto che 126 fattori erano correlati al cambiamento e alla composizione della singola comunità microbica. Ciò include 60 fattori nutrizionali, 12 malattie, 19 farmaci e quattro fattori legati al fumo, afferma il co-autore Jingyuan Fu dell'Università di Gronningen.

Lo studio ha esaminato campioni di feci di 1.135 soggetti
Nella loro indagine, gli scienziati hanno analizzato i campioni di feci di 1.135 partecipanti olandesi. Tutti i partecipanti provenivano dalle parti settentrionali dei Paesi Bassi. I partecipanti hanno raccolto i loro campioni di feci a casa e poi li hanno congelati nel congelatore, dicono i medici. I campioni sono stati quindi trasportati nel laboratorio dei ricercatori usando ghiaccio secco.

I campioni sono stati conservati congelati in laboratorio fino a quando i ricercatori non li hanno successivamente elaborati ulteriormente. Questo metodo ha due vantaggi: nessuno dei batteri può continuare a crescere o cambiare e tutti i campioni possono essere processati allo stesso modo, spiega Fu. I medici scoprono anche che il consumo di frutta, verdura, yogurt e latticello ha un effetto positivo sulla diversità microbica nel nostro intestino.

Il microbioma è una specie di impronta digitale che riflette la nostra salute
Gli autori riportano anche che le donne tendono ad avere una maggiore diversità microbica rispetto agli uomini. Le persone anziane hanno anche una maggiore diversità microbica rispetto ai giovani, spiegano i ricercatori. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio la causa degli effetti. Gli scienziati sperano di espandere il loro studio a 10.000 partecipanti. Vogliono anche raccogliere campioni dal naso e dalla gola. Sta diventando sempre più chiaro che il nostro microbioma funge da tipo di impronta digitale che riflette tutti i tipi di segnali sanitari, spiega Fu. In futuro, potremmo essere in grado di fornire a tutti i nostri medici campioni di feci che ci aiuteranno a comprendere meglio la nostra salute, aggiungono i medici. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: DISBIOSI o alterazione del MICROBIOTA INTESTINALE (Agosto 2020).