Notizia

Studio: la solitudine aumenta il rischio di malattie cardiovascolari


Una meta-analisi attuale conferma che la solitudine e l'isolamento sociale aumentano il rischio di infarti e ictus.

Gli scienziati hanno già identificato vari patomeccanismi attraverso i quali lo stress psicologico può danneggiare il cuore e la circolazione. Per prima cosa, le persone infelici o stressate spesso non possono essere motivate a esercitare e mangiare in modo sano. Inoltre, un numero superiore alla media di persone con fumo di depressione. La frequente perdita di fiducia in se stessi significa che le persone mentalmente stressate spesso non hanno strategie per affrontare le situazioni di crisi. Infine, ci sono indicazioni che lo stress psicologico indebolisce il sistema immunitario e aumenta la pressione sanguigna.

Gli autori dello studio hanno ora valutato 23 studi che hanno esaminato l'influenza della solitudine e dell'isolamento sociale sulle malattie cardiovascolari. Complessivamente, i dati di 180.000 partecipanti che erano stati osservati da 3 a 21 anni sono stati inclusi nella meta-analisi.

È stato scoperto che gli attacchi di cuore o altri eventi coronarici erano più comuni del 29% nelle persone senza contatti sociali rispetto alle persone con contatti sociali. Il numero di colpi è stato aumentato del 32%. Entrambi i sessi sono stati colpiti allo stesso modo. Puoi trovare lo studio qui. (Pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: ECCO LA CAUSA DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI (Settembre 2020).