Notizia

Medicina complementare: i pazienti raramente ne parlano


Molti pazienti non menzionano ai loro medici di medicina generale che sono in trattamento medico complementare. Ciò è dimostrato da un nuovo studio dagli Stati Uniti. Le ragioni: non pensi che queste informazioni siano rilevanti e i dottori non le chiedono.

I pazienti spesso non parlano ai loro medici di base del loro trattamento medico complementare. Fino ad ora, si pensava che i pazienti fossero riluttanti a considerare la medicina alternativa e complementare perché temevano che i medici di medicina generale fossero contrari e sconsigliassero di usarla.

Lo studio di scienziati americani mostra che questa è raramente la ragione. Piuttosto, i pazienti presumono che l'argomento non sia rilevante per la visita del medico o che il medico di famiglia semplicemente non abbia nulla a che fare con esso.

Nel 2012, oltre 100.000 americani hanno partecipato al sondaggio. Circa 34.500 adulti hanno completato il questionario sulla medicina complementare.

Quasi il 30% dei pazienti aveva usato metodi alternativi e complementari negli ultimi dodici mesi. Il 42% di loro non ne aveva parlato con il proprio medico.

"Il dottore non me lo ha chiesto", è stata la causa più comune (57%). In secondo luogo è stato il motivo "Ho assunto che il medico non aveva bisogno di sapere" (46%).

L'8% ha ipotizzato che il medico non avesse familiarità con le procedure alternative, solo il 3% aveva paura di una reazione negativa o sospettava che il medico di famiglia li avrebbe esclusi dalla terapia. Il medico di famiglia aveva precedentemente sconsigliato un metodo alternativo o complementare nel 2%. Puoi trovare lo studio qui. (Pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: FIBROMIALGIA: Intervento Anna Scaglione, Pescara (Settembre 2020).