Notizia

BMG: qualità e prestazioni piuttosto inferiori con le app mediche


Studio: app mediche messe alla prova - solo pochi aderiscono alla protezione dei dati
Oggigiorno vengono offerte sempre più app per aiutarci a monitorare e migliorare la nostra salute. Ma molte di queste cosiddette app mediche non offrono ciò che promettono, uno studio ha ora trovato. Tali programmi spesso non rispettano le normative sulla protezione dei dati.

Esistono numerose app sanitarie e mediche sul mercato, ma purtroppo solo alcune hanno una vera e propria affermazione diagnostica e terapeutica. Questo è il risultato di uno studio sponsorizzato dal Ministero federale della sanità per l'Istituto di informatica medica Peter L. Reichertz. Il Ministero federale della sanità ha pubblicato i risultati dello studio in un comunicato stampa in corso.

Le app richiedono chiari standard di qualità e sicurezza
Le app per la salute dovrebbero normalmente supportare e aiutare le persone, spiega il ministro federale della sanità Hermann Gröhe (CDU) nel presente comunicato stampa. Il politico chiede un accordo su "chiari standard di qualità e sicurezza" per pazienti, medici e sviluppatori di app. Ora ci sono più di 100.000 diverse app legate alla medicina e alla salute. L'ampia selezione non rende facile per cittadini e professionisti del settore medico identificare buone offerte tra le tante app negative, aggiunge Gröhe. Attualmente esiste una sorta di crescita selvaggia sul mercato delle app. Questo deve essere contenuto urgentemente, dicono i ricercatori. Sono necessari modi migliori per identificare app utili. Le app sono spesso progettate come successi a breve termine, spiega il direttore dello studio e vicedirettore dell'Istituto Reichertz, Urs-Vito Albrecht. L'istituto è gestito congiuntamente dall'Università tecnica di Braunschweig e dalla Scuola medica di Hannover.

Lo studio fornisce i punti di partenza per ulteriori discussioni
Lo sviluppo di app per smartphone e tablet deve cambiare radicalmente e i produttori dovrebbero sviluppare urgentemente programmi sicuri e affidabili, affermano i ricercatori. Abbiamo anche bisogno di ricerche più dettagliate sull'efficacia di tali app. "Fondamentalmente, le prove sull'argomento sono scarse, il che rende estremamente difficile una valutazione obiettiva dei benefici della tecnologia", spiega il leader dello studio Albrecht. Il presente studio intende fornire una sorta di base per un inventario scientifico del settore. Lo studio, chiamato "Opportunità e rischi delle app per la salute" (Charismha), fornisce vari punti di partenza per ulteriori discussioni tra medici, politici, industria e utenti.

Le app spesso non rispettano le normative sulla protezione dei dati
La protezione dei dati rappresenta un grave problema con le cosiddette app mediche, spiega il Ministero federale della sanità. Le app spesso non rispettano le normative sulla protezione dei dati, ha affermato il ministero. È indispensabile fornire ai consumatori un aiuto migliore, aggiungono gli esperti dell'Istituto Reichertz. Molte persone vedono le app come una sorta di incentivo per mangiare in modo più sano o fare più esercizio fisico. Alcune app aiutano anche i malati ad assumere farmaci. Per questo motivo, è importante che i soggetti coinvolti garantiscano che i prodotti portino anche benefici reali per i pazienti, richiedono gli scienziati. Tali app dovrebbero quindi raggiungere il mercato il più rapidamente possibile. "Lo studio presentato è una base importante per il dialogo specialistico con esperti e responsabili del sistema sanitario, a cui ora vogliamo entrare", spiega il ministro federale della sanità Hermann Gröhe

Le app diagnostiche e terapeutiche dovrebbero essere incoraggiate
Lo studio raccomanda inoltre di promuovere l'ulteriore valutazione scientifica delle app di prevenzione e delle app per la diagnostica e la terapia al fine di creare ulteriori prove. Secondo la raccomandazione dei ricercatori, è essenziale verificare se le cosiddette app mediche dovrebbero essere incluse nella normale copertura assicurativa sanitaria. Prima di ciò, tuttavia, gli scienziati devono chiarire se l'efficacia delle app può essere valutata negli studi clinici oggi comuni. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Se non lavessero filmato non ci avrebbero creduto (Agosto 2020).