Notizia

Studio: Nuova parte del test delle feci immunologiche dello screening del cancro del colon-retto


Decise le modifiche alla politica di screening del cancro
La diagnosi precoce del carcinoma del colon-retto presenta vantaggi decisivi nelle opzioni di trattamento. L'inclusione del test delle feci immunologiche nella direttiva sullo screening del cancro dovrebbe migliorare ulteriormente la diagnosi precoce del carcinoma del colon-retto. Il Comitato misto federale (G-BA) ha stabilito che i test immunologici quantitativi (iFOBT) dovrebbero sostituire il test a base di guaiaco attualmente utilizzato (gFOBT), secondo il servizio di informazione sul cancro del German Cancer Research Center (DKFZ).

Nuovi test promettono risultati migliori
Secondo il Cancer Information Service, numerosi studi hanno dimostrato "che nuovi metodi di test sono in grado di rilevare sangue invisibile nelle feci con maggiore sensibilità e specificità". Sebbene sia stato finora dimostrato che il test a base di guaiaco utilizzato per ridurre il tasso di decessi per cancro del colon-retto, quelli immunologici Secondo l'esperto, i test promettono risultati ancora migliori. Pertanto, il G-BA ha deciso di adattare le linee guida per la diagnosi precoce del cancro.

La decisione deve ora essere esaminata dal Ministero federale della sanità (BMG) e, se approvata, le modifiche potrebbero entrare in vigore a ottobre dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale.

Decisioni dettagliate
La decisione del G-BA non solo prevede che i test immunologici siano inclusi nelle linee guida per la diagnosi precoce del cancro, ma regola anche i dettagli associati all'implementazione della nuova procedura di test, riporta il DKFZ. Questo specifica quali criteri iFOBT quantitativi devono soddisfare, chi appartiene al gruppo dei medici partecipanti e come dovrebbe essere la valutazione dei test e la documentazione. Secondo la DKFZ, il testo della decisione e i motivi della decisione saranno presto pubblicati sul sito web della G-BA.

In futuro, gli assicuratori sanitari sarebbero in grado di coprire i costi
Con l'approvazione del BMG e l'entrata in vigore della decisione, i costi per un test quantitativo di feci immunologiche potrebbero essere rimborsati dalle compagnie di assicurazione malattia (GKV), mentre finora questo doveva essere pagato dai pazienti stessi come gestione della salute individuale (IGeL). Nel frattempo, “sono stati pubblicati numerosi studi randomizzati in cui vari test immunologici sono stati confrontati direttamente con un test guaiaco. Questi studi comparativi hanno dimostrato che i test immunologici sono in grado di rilevare il carcinoma del colon e i suoi precursori anche più frequentemente del test guaiaco ”, affermano gli esperti del rapporto DKFZ. La sensibilità (sensibilità) dei test è maggiore, il che, tuttavia, compromette parzialmente la certezza del target (specificità).

Differenze tra test quantitativi e qualitativi sulle feci immunologiche
I test delle feci immunologiche sono attualmente disponibili in Germania in due versioni, sebbene secondo il Cancer Information Service ci siano differenze considerevoli - in termini di sensibilità e soprattutto in termini di specificità. "Molti dei test hanno un risultato falso positivo (bassa specificità) che è troppo alto per gli esami di diagnosi precoce e non sono quindi adatti per lo screening", spiegano gli esperti DKFZ. Ciò vale in particolare per i test qualitativi sulle feci immunologiche, poiché con la soglia di sensibilità impostata in modo permanente, viene fatta solo un'affermazione sì o no.

Secondo il Cancer Information Service, i test quantitativi sulle feci immunologiche offrono proprietà di test migliori. La soglia di sensibilità non è specificata qui, ma può essere adattata ai rispettivi requisiti. È fondamentale per l'uso dei test quantitativi nella diagnosi precoce del carcinoma del colon-retto che la soglia di sensibilità sia scelta nel miglior modo possibile. Secondo gli esperti, la massima sensibilità possibile con oltre il 90 percento di specificità sarebbe ottimale. Tuttavia, il servizio di colonscopia non può sostituire la colonscopia, che è raccomandata come gold standard per la diagnosi precoce del carcinoma del colon dall'età di 55 anni, dai test immunologici delle feci. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Screening del colon retto 2013 (Ottobre 2020).