Notizia

Dopo circa 20 anni, i medici stanno decifrando uno degli ultimi enigmi sul diabete di tipo 1


Una svolta rivoluzionaria nella ricerca potrebbe portare nuove terapie
Per la prima volta, gli scienziati sono ora riusciti a scoprire tutte le aree colpite che sono coinvolte nello sviluppo del diabete di tipo 1 attraverso un attacco del sistema immunitario. I risultati potrebbero aiutare in futuro a sviluppare nuovi e più efficaci farmaci e terapie per la malattia.

I ricercatori dell'Università di Lincoln hanno scoperto tutte le aree colpite del corpo umano che sono attaccate dal sistema immunitario nel diabete di tipo 1. Quando si verifica la malattia, il sistema immunitario distrugge le cellule beta che normalmente producono insulina. Gli scienziati hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista "Diabetes".

I ricercatori trovano tutte e cinque le proteine ​​che sono attaccate dal nostro sistema immunitario
L'insulina è un ormone che normalmente controlla i livelli di zucchero nel sangue. Nel diabete di tipo 1, tuttavia, il sistema immunitario distrugge le cosiddette cellule beta che producono l'insulina. Gli studi condotti su pazienti con diabete di tipo 1 hanno mostrato cinque obiettivi principali che hanno interessato il nostro sistema immunitario. Studi precedenti avevano già identificato alcune delle proteine ​​colpite, ma negli ultimi due decenni i professionisti medici hanno cercato invano l'ultima area interessata interessata. Il nuovo studio ci ha permesso di identificare tutti gli obiettivi per la prima volta e quindi ottenere un quadro completo, afferma l'autore principale Dr. Michael Christie dell'Università di Lincoln.

I medici sperano in nuovi approcci terapeutici efficaci
Le aree interessate nella malattia includono: insulina, glutammato decarbossilasi, IA-2, trasportatore di zinco-8 e l'ultimo pezzo del puzzle: tetraspanina-7. Le ultime quattro aree menzionate sono in gran parte coinvolte nella scomposizione o nella conservazione dell'insulina ormonale. Ora che tutte le proteine ​​coinvolte sono note, il trattamento del diabete di tipo 1 potrebbe essere rivoluzionato in futuro, spiega il Dr. Christie. Se il sistema immunitario sceglie di combattere qualcosa, interrompere questo processo è molto difficile, il che rende molto complicato prevenire il diabete di tipo 1, afferma l'autore. Tuttavia, la scoperta di tutte le proteine ​​colpite rivelerà nuovi modi e possibilità che rendono possibile un migliore trattamento della malattia. Questa nuova terapia dovrebbe bloccare l'azione del sistema immunitario contro le cinque proteine ​​colpite, afferma il dott. Con i recenti miglioramenti nella nostra comprensione della malattia, sono molto fiducioso che ora svilupperemo un trattamento che porterà a risultati migliori per le persone colpite, Dr. Christie continua.

Il nuovo trattamento deve prevenire danni alle cellule che producono insulina
Esistono due tipi principali di diabete. Nel diabete di tipo 1, il pancreas non produce insulina. Nel diabete di tipo 2, il pancreas non produce abbastanza insulina, o le cellule del corpo non rispondono all'insulina, spiegano i ricercatori. Il diabete di tipo 1 si verifica in genere prima dei 40 anni e di solito nella prima infanzia. La malattia è la forma più comune di diabete nei bambini, aggiungono gli esperti. Per prevenire il diabete di tipo 1, dobbiamo capire come sorge la risposta immunitaria che provoca danni alle cellule produttrici di insulina. Le nuove intuizioni impressionanti stanno aiutando a fare proprio questo, afferma il Dr. A suo avviso, i risultati dello studio saranno visti a lungo termine, migliorando lo sviluppo di terapie efficaci. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Enzo Bonota Mancate diagnosi di diabete tipo 1 (Settembre 2020).