Notizia

I disturbi alimentari apparentemente dipendono dalla distribuzione di genere nelle scuole


Ambiente scolastico con un impatto significativo sul rischio di un disturbo alimentare
Disturbi alimentari come l'anoressia nervosa (anoressia) sono una grave minaccia per la salute. Le ragazze e le giovani donne in particolare stanno sviluppando sempre più lamentele, con numerose possibili cause in discussione. In un recente studio, scienziati britannici e svedesi hanno ora scoperto che la distribuzione di genere nella scuola frequentata e il livello di istruzione dei genitori sembrano essere strettamente correlati alla probabilità di un disturbo alimentare nelle ragazze.

Secondo i ricercatori, precedenti studi clinici hanno indicato che la probabilità di un disturbo alimentare (DE) nelle ragazze può differire in modo significativo tra le scuole. Il team di ricercatori dell'Università di Oxford, dell'Università di Bristol, della London School of Hygiene and Tropical Medicine, dell'University College London e del Karolinska Institute di Stoccolma si sono concentrati nel presente studio sulla distribuzione di genere nelle scuole visitate e qui in relazione a loro il rischio di un disturbo alimentare. È stato anche preso in considerazione il livello medio di istruzione dei genitori.

Il 2,4 per cento delle ragazze ha sviluppato un disturbo alimentare
Abbiamo indagato sul presupposto che la distribuzione di genere e il livello medio di istruzione dei genitori a scuola possano influenzare il rischio di disturbi alimentari nelle ragazze, afferma Helen Bould dell'Università di Oxford e colleghi. Nel loro studio, i ricercatori hanno analizzato i dati di 55.059 donne nate a Stoccolma che hanno frequentato la scuola tra il 2002 e il 2010. Secondo i ricercatori, la probabilità cumulativa di sviluppare un disturbo alimentare è stata del 2,4% circa per le donne di età compresa tra 16 e 20 anni per un periodo di cinque anni.

Livello di istruzione dei genitori e percentuale di ragazze nelle scuole come fattori di rischio?
Con ogni aumento della percentuale di ragazze in una scuola, la probabilità di disturbi alimentari è aumentata, secondo gli scienziati. Lo stesso è stato dimostrato quando è stata aumentata la percentuale di bambini con almeno un genitore con un'istruzione superiore. Ad esempio, la "probabilità prevista di una ragazza media di sviluppare un disturbo alimentare era dell'1,3% in una scuola con il 25% di ragazze in cui il 25% dei genitori ha un diploma universitario e il 3,3% in una scuola con il 75% di ragazze in cui Il 75 percento dei genitori ha un'istruzione universitaria ", scrivono Bould e colleghi sull'International Journal of Epidemiology".

Le cause dell'aumento del rischio non sono chiare
I ricercatori concludono che le ragazze nelle scuole con un'alta percentuale di studenti e genitori ben educati hanno un rischio maggiore di disturbi alimentari, indipendentemente dai singoli fattori di rischio. Tuttavia, le ragioni di ciò non sono ancora chiare. Gli scienziati ora vogliono chiarire in ulteriori studi se e come la tendenza ai disturbi alimentari viene trasmessa tra gli studenti. In ogni caso, ritiene che l'ambiente scolastico abbia bisogno di maggiore considerazione quando si cercano possibili fattori di rischio per i disturbi alimentari. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Disturbi del Comportamento Alimentare (Ottobre 2020).