Notizia

L'assicurazione per l'assistenza a lungo termine deve anche pagare per l'assistenza sostitutiva all'estero


BSG rende le vacanze all'estero più facili per chi ha bisogno di cure e per i loro parenti
In futuro, i parenti bisognosi di cure e assistenza per i parenti possono anche andare in vacanza all'estero più facilmente. Le compagnie di assicurazione per le cure a lungo termine devono anche pagare le cosiddette cure sostitutive o di prevenzione, giudicate mercoledì 20 aprile 2016 dal Tribunale sociale federale (BSG) di Kassel (rif.: B 3 P 4/14 R). Un trattamento ineguale di una vacanza in Germania e all'estero non è oggettivamente giustificato.

La prevenzione o l'assistenza sostitutiva ha lo scopo di promuovere la disponibilità dei parenti a prendersi cura e anche di dare loro l'opportunità di prendersi una vacanza. Hai anche diritto all'assistenza sostitutiva se l'assistenza del familiare non è temporaneamente possibile a causa di malattia o per altri motivi personali.

Il fondo di assicurazione per le cure a lungo termine paga quindi il caregiver sostitutivo necessario per un massimo di sei settimane per anno civile. L'importo delle prestazioni al giorno dipende dal livello di assistenza, fino a un massimo di 1.612 euro all'anno. Per un massimo di quattro settimane, viene versata la metà dell'assegno di assistenza regolare.

In questo caso specifico, una madre della zona di Reutlingen si prendeva regolarmente cura del figlio disabile a casa. Il bambino ha ricevuto un'indennità di cura dopo il livello di assistenza II. Nonostante le cure necessarie, ci dovrebbe essere anche una vacanza insieme. Insieme ad altri membri della famiglia, hanno viaggiato in Svizzera per una settimana bianca di cinque giorni a gennaio 2009.

Mentre la madre sciava, le fu impedito di occuparsene. Invece, il nonno, che aveva viaggiato appositamente per questo, intervenne in sostituzione.

L'assicurazione infermieristica della Techniker Krankenkasse dovrebbe pagare per queste cure preventive. La famiglia ha richiesto un totale di 279 euro per le spese di viaggio e alloggio sostenute dal nonno.

L'assicurazione per le cure a lungo termine lo ha respinto. È esclusa la richiesta di servizi di assistenza preventiva all'estero.

Il Tribunale sociale statale del Baden-Württemberg (LSG) ha ancora sostenuto il fondo assicurativo di assistenza a lungo termine nella sua sentenza del 18 luglio 2014 (numero di fascicolo: L 4 P 5119/11; annuncio JurAgentur del 16 ottobre 2014). L'ambito rimborso dei costi per le cure preventive dovrebbe essere visto come un "contributo in natura". Se questi fossero forniti all'estero, l'assicurazione per le cure a lungo termine non dovrebbe pagarla.

L'attore rappresentato dall'associazione sociale VdK ha visto nel rifiuto una disparità ingiustificata di disparità. Il costo delle cure sostitutive verrebbe facilmente sostenuto in vacanza in Germania, ma non in vacanza all'estero.

Il BSG ha anche visto questo come un trattamento ineguale, per il quale non vi era alcuna ragione obiettiva. Il fondo assicurativo di assistenza a lungo termine non è riuscito a fornire assistenza preventiva solo perché le vacanze insieme al bambino bisognoso di cure hanno avuto luogo all'estero. Tuttavia, non ci sarebbero stati problemi a livello nazionale. In linea di principio, le prestazioni dell'assicurazione di assistenza a lungo termine sono state sospese durante un soggiorno all'estero, ma c'era un'eccezione alle prestazioni di assistenza a lungo termine. Anche le cure preventive sono incluse "come ulteriore vantaggio".

Non c'è motivo di preoccuparsi che le famiglie possano abusare del costo delle cure sostitutive, ad esempio portando il nonno in vacanza in un hotel di lusso alle Maldive. Da un lato, il rimborso dei costi è limitato a un massimo di 1.612 euro. D'altra parte, dovrebbero essere pagate solo le "spese necessarie in relazione all'assistenza sostitutiva". Il fondo assicurativo per l'assistenza a lungo termine deve decidere a sua discrezione cosa è necessario per l'assistenza sostitutiva. (fle / mwo)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Sanzioni Patente: Ritiro-Sospensione-Revoca-Revisione e Punti Patente - Capitolo 20 sintesi (Settembre 2020).