Notizia

Fischio febbre ghiandolare: l'esame del sangue porta chiarezza alla malattia del bacio


Chiarezza dopo analisi del sangue: rileva in modo affidabile la febbre ghiandolare
Mal di gola, febbre, gonfiore dei linfonodi: i sintomi della febbre ghiandolare di Pfeiffer sono simili a quelli di un'influenza. Un esame del sangue può chiarire quale malattia è dietro i sintomi. Non esiste una terapia per la malattia.

I sintomi di "baciare la malattia" sono simili a quelli dell'influenza
Il bacio rafforza il sistema immunitario e riduce lo stress, ma un singolo bacio intenso trasferisce anche milioni di batteri. Può essere usato per trasmettere, tra l'altro, l'epatite B, l'herpes in bocca o la febbre ghiandolare di Pfeiffer causata dal virus Epstein-Barr. Quest'ultimo è quindi anche noto con il nome di "baciare la malattia". I sintomi della febbre ghiandolare di Pfeiffer sono simili a quelli di un'infezione simil-influenzale. Per questo motivo, la malattia è spesso riconosciuta in ritardo. Le persone colpite sono spesso fuori azione per settimane. Un comunicato stampa dell'agenzia di stampa dpa ha raccolto alcune informazioni utili sulla malattia.

Come riconoscere la febbre ghiandolare
Nei bambini, la malattia di solito si manifesta quasi senza sintomi. Molti adulti soffrono in particolare di affaticamento e svogliatezza. La cosa delicata della febbre ghiandolare di Pfeiffer: i sintomi sono simili a un'infezione simil-influenzale. I sintomi includono febbre, mal di gola e linfonodi ingrossati. "Un esame del sangue porta chiarezza", ha detto Michael Kulas a Dpa. Il medico di famiglia con pratica a Wallerfangen vicino a Saarlouis ti consiglia di fare un test se la febbre persiste per più di tre giorni e ti senti molto male. In alcuni casi, la milza e il fegato possono gonfiarsi. Secondo Kulas, questo è solo spiacevole per il fegato e in rari casi può essere pericoloso per la milza. "Può strappare in gonfiori estremi."

Gli antibiotici non aiutano contro la malattia
La febbre ghiandolare di Pfeiffer innescata dal virus Epstein-Barr è un'infezione virale - gli antibiotici quindi non aiutano. "Non esiste una terapia per la febbre ghiandolare di Pfeiffer", afferma Kulas. Secondo l'esperto, che è anche membro del consiglio dell'Associazione dei medici generici tedeschi, la malattia guarisce da sola nel tempo, ma ciò può richiedere alcune settimane. Durante questo periodo, il riposo fisico aiuta. "Lo sport è un tabù", ha detto Kulas. L'alcol dovrebbe anche essere evitato a tutti i costi. Altri esperti raccomandano anche di bere molto, soprattutto se il paziente ha la febbre. Le medicine o i metodi naturali come i rimedi casalinghi per la febbre possono aiutare contro i reclami individuali.

Contagio non solo quando si bacia
Il rapporto della Dpa spiega anche perché la malattia è chiamata "malattia del bacio": il nome deriva dalla regione anglosassone, dove la malattia è anche conosciuta come "malattia del bacio". Secondo le informazioni, i virus vengono trasmessi in modo più efficace tramite la saliva. "Il bacio è l'ideale", dice Kulas. Non deve essere così intimo, bere dalla stessa bottiglia può essere sufficiente per infettare qualcuno. Il rischio di infezione diminuisce solo quando i sintomi si sono attenuati. Secondo Kulas, i virus vengono quindi intrappolati nei linfociti e non più nella gola. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Tempesta Citochinica e Polmonite Interstiziale: come bloccarle? i risultati dei primi studi (Agosto 2020).