Notizia

Studio: le scansioni cerebrali mostrano effetti sorprendenti dell'LSD


Il futuro uso terapeutico del farmaco non è escluso
L'abuso del farmaco LSD può avere gravi conseguenze per la nostra salute e la nostra psiche. I ricercatori hanno ora fotografato il cervello umano per la prima volta quando è sotto l'influenza del farmaco LSD. I medici hanno spiegato che l'LSD ha il potenziale per lo sviluppo di medicinali.

Per la prima volta, gli scienziati dell'Imperial College di Londra sono riusciti a fotografare il nostro cervello quando è sotto l'influenza dell'LSD. Il farmaco potrebbe essere utilizzato in futuro per curare le malattie mentali. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista "Nature".

L'LSD potrebbe essere utilizzato come strumento terapeutico in futuro
In futuro, il farmaco psichedelico LSD potrebbe essere usato per trattare le malattie mentali. I ricercatori sono dell'opinione che l'LSD possa essere utilizzato a scopi terapeutici. Farmaci psichedelici come l'LSD cambiano il normale stato del cervello umano, affermano i medici. I ricercatori del cervello hanno studiato gli effetti di questo fenomeno biologico sulla nostra coscienza, spiega il professor David Nutt dell'Imperial College di Londra. Il farmaco LSD potrebbe in definitiva essere utilizzato come strumento terapeutico. I neuroscienziati attendono una svolta del genere da 50 anni, afferma il prof. Nutt. Per le neuroscienze stesse, le nuove scoperte sono ciò che il bosone di Higgs (particella di Higgs) era per la fisica delle particelle, aggiunge l'esperto. Fino ad ora non era noto come il farmaco producesse questi effetti profondi nel nostro cervello. Pertanto, era impossibile riprodurre gli effetti, afferma il prof. Inoltre, molti scienziati erano troppo spaventati per sperimentare l'LSD e c'erano anche enormi ostacoli da superare per svolgere tale ricerca.

I ricercatori sono stati in grado di studiare per la prima volta le cause delle allucinazioni dell'LSD
Per il loro studio, i ricercatori hanno esaminato il cervello di venti volontari sani che avevano precedentemente concordato per conto della scienza di essere iniettato con LSD. Pertanto, per la prima volta, i medici hanno avuto l'opportunità di studiare le basi neuronali di quelle allucinazioni selvagge che sono innescate dall'uso dell'LSD, affermano gli esperti. I volontari sono stati testati in due giorni diversi. Un giorno i soggetti hanno ricevuto un'iniezione di LSD, l'altro giorno hanno ricevuto un placebo. Utilizzando tre diverse tecniche di imaging, tra cui una risonanza magnetica inattiva, gli scienziati hanno misurato il flusso sanguigno, le onde cerebrali e le connessioni funzionali all'interno del cervello umano.

L'LSD consente alle regioni del nostro cervello di comunicare che normalmente non lo fanno
In condizioni normali, le informazioni dai nostri occhi vengono elaborate in una parte del cervello sul retro della corteccia visiva, afferma il Prof. Tuttavia, quando i volontari hanno assunto l'LSD, molte altre aree del cervello, non solo la corteccia visiva, sono state coinvolte nell'elaborazione visiva. Le reti cerebrali che hanno influenzato la nostra attenzione, l'udito e il movimento, per esempio, erano collegate più del solito, spiega il professore. Ciò ha creato una condizione che i ricercatori chiamano un cervello più uniforme. Sotto l'influenza dell'LSD, diverse regioni del nostro cervello comunicano tra loro che di solito non lo fanno, spiega il Prof. Nutt.

Le idee per l'uso terapeutico dell'LSD esistono da decenni
La corteccia visiva in particolare aumenta la sua comunicazione con altre aree del cervello, il che spiega le allucinazioni vivide e complesse sotto l'influenza dell'LSD, affermano i medici. Altre scansioni hanno mostrato che diverse parti del cervello che normalmente formavano una rete erano separate sotto l'influenza dell'LSD. Ciò crea quindi sentimenti, come la perdita dell'identità personale, spiegano gli esperti. Questa esperienza a volte può anche innescare emozioni religiose o spirituali, Dr. Robin Carhart-Harris dell'Imperial College di Londra. Dr. Carhart-Harris è diventato famoso due anni fa perché fu la prima persona in Inghilterra a somministrare legalmente dosi di LSD a soggetti umani. Il farmaco fu vietato lì nel 1971. L'idea di utilizzare l'LSD o la dietilammide dell'acido lisergico a scopi terapeutici è in circolazione da diversi decenni. Il farmaco è stato prodotto per la prima volta in Svizzera intorno al 1930 per curare i disturbi psichiatrici, affermano i medici.

Dal 1970 ci sono stati esperimenti con l'LSD su animali, ma nessuno su soggetti umani
Ad un certo punto, la generazione hippie ha scoperto il potere allucinogeno dell'LSD e ha usato il farmaco per fare esperienze psichedeliche. Il farmaco è stato quindi vietato in tutto il mondo. Ciò ha naturalmente ostacolato ulteriori ricerche e lo studio di applicazioni mediche, spiegano gli esperti. Negli anni '50 e '60, migliaia di persone hanno preso l'LSD per combattere il loro alcolismo. Nel 2012, un'analisi retrospettiva di alcuni di questi vecchi studi ha dimostrato che il farmaco ha effettivamente aiutato a bere di meno, spiega il Prof. Prof. Ci sono stati molti studi con LSD su animali dal 1970, ma nessuno su soggetti umani.

Effetti interessanti della musica sotto l'influenza dell'LSD
Gli effetti sulle reti nel nostro cervello potrebbero essere usati per trattare i modelli di pensiero negativo nella depressione e nei comportamenti di dipendenza. Il mondo dovrebbe ripensare la loro visione dell'LSD, quindi forse il farmaco potrebbe eventualmente essere usato come medicina, affermano i medici. Un'altra scoperta dello studio è stata che l'ascolto di musica durante l'assunzione di LSD innesca cambiamenti interessanti nel nostro cervello. La combinazione di LSD e musica cambia l'attività della corteccia visiva, che quindi riceve ulteriori informazioni da un'area del cervello chiamata parahippocampus. Il cosiddetto Parahippocampus influenza la nostra memoria e le nostre immagini mentali. Più influenza la nostra corteccia visiva, più visioni complesse hanno sperimentato le persone, spiegano gli scienziati.

In futuro, dovrebbero essere sviluppate potenti combinazioni terapeutiche con l'LSD
È la prima volta che sperimentiamo l'interazione di una connessione psichedelica e della musica con il cervello, afferma lo studente di dottorato Mendel Kaelen dell'Imperial College di Londra. Un focus importante per la ricerca futura è come possiamo usare le conoscenze acquisite dalla ricerca attuale per sviluppare approcci terapeutici più efficaci per il trattamento della depressione. Ascoltare la musica sotto l'influenza dell'LSD può essere una potente combinazione terapeutica se viene fornita nel modo giusto, aggiunge l'esperto. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Provo funghetti allucinogeni con uno sciamano in Messico (Agosto 2020).