Notizia

Il consumo frequente di frutta riduce significativamente il rischio di malattie cardiache


100 grammi di frutta al giorno riducono il rischio di ictus e infarto
Tutti sanno che la frutta fresca è salutare. Per molto tempo, i medici e gli esperti di nutrizione hanno consigliato di mangiare un po 'di frutta ogni giorno, se possibile. Gli scienziati hanno ora scoperto che la frutta fresca può persino aiutare a proteggere le persone da ictus e infarti.

Le persone dovrebbero mangiare frutta fresca ogni giorno. I ricercatori dell'Università di Oxford hanno scoperto in un'indagine che il consumo quotidiano di frutta può proteggerci dalle malattie cardiache. Se mangiamo un po 'di frutta ogni giorno, la nostra probabilità di ictus e infarto diminuisce. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista "New England Journal of Medicine".

Lo studio esamina mezzo milione di soggetti in un periodo di sette anni
I frutti sono una ricca fonte di potassio, fibre, antiossidanti e vari altri composti potenzialmente attivi. Inoltre, contengono poco sodio o grassi e relativamente poche calorie, spiegano gli esperti. I risultati dello studio internazionale hanno dimostrato che una porzione di 100 grammi di frutta al giorno può aiutare a ridurre le malattie cardiache. Gli esperti affermano che circa un terzo delle morti per infarto e ictus potrebbero essere prevenute negli uomini e nelle donne. Per il loro studio, i ricercatori hanno esaminato circa mezzo milione di cinesi adulti per sette anni. Il consumo generale di frutta in Cina è significativamente inferiore rispetto ai paesi europei e agli Stati Uniti.

Il consumo giornaliero di frutta potrebbe salvare ogni anno dalla morte circa 500.000 cinesi
La relazione tra consumo di frutta e rischio cardiovascolare sembra essere maggiore in Cina, spiegano i ricercatori. Poche persone mangiano frutta lì, rispetto ai paesi in cui i residenti hanno redditi più alti. In tali paesi, ogni giorno viene consumata molta più frutta, spiega l'autore principale Huaidong Du dell'Università di Oxford. Il consumo di frutta presenta anche altri vantaggi. Ad esempio, mele e arance in particolare ci aiuterebbero ad abbassare la pressione sanguigna e lo zucchero nel sangue. Il consumo diffuso di frutta fresca in Cina potrebbe prevenire circa mezzo milione di decessi per malattie cardiovascolari in Cina ogni anno, affermano i ricercatori. Circa 200.000 delle persone colpite sono di età inferiore ai 70 anni. Il numero di ictus e di infarti non fatali è ancora significativamente più elevato e anche qui, un aumento del consumo di frutta può comportare una riduzione significativa, afferma Zhengming Chen dell'Università di Oxford.

I medici controllano le cartelle cliniche di mezzo milione di cinesi
Il team di ricerca aveva condotto un ampio studio nazionale in Cina. Lo studio ha incluso 500.000 adulti provenienti da dieci diverse aree urbane e rurali. I medici hanno verificato la salute dei soggetti valutando i registri dei decessi e le cartelle cliniche elettroniche. Tutti i partecipanti non avevano avuto anamnesi di malattie cardiache o trattamenti antiipertensivi prima di entrare nello studio, hanno detto i medici. I ricercatori non hanno verificato il tipo di frutta che le persone hanno mangiato, ma il frutto più comunemente consumato in Cina sono mele, pere e arance. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Lalimentazione nella genesi e nello sviluppo dei tumori della testa e del collo (Settembre 2020).