Notizia

L'aiuto può pagare per i test cromosomici


VG Karlsruhe: il test genetico serve a prevenire le malattie
Karlsruhe (jur). L'assegno deve finanziare un esame cromosomico in singoli casi se esiste un possibile difetto genetico nella famiglia. Poiché l'esame può servire a prevenire le malattie, affinché sia ​​ammissibile, il tribunale amministrativo di Karlsruhe ha deciso giovedì 7 aprile. 2016, sentenza pubblicata (Az.: 9 K 600/15).

Nel caso specifico, il richiedente, che aveva diritto all'aiuto, aveva chiesto all'Ufficio di Stato per le retribuzioni del Baden-Württemberg di contribuire con il 50% delle spese per un esame cromosomico, per un totale di 416,81 euro. Aveva giustificato la sua domanda con un difetto genetico legato alla famiglia, che non deve influire sulla salute, ma può portare a gravi malformazioni e disabilità nella prole.

Tuttavia, l'aiuto è stato rifiutato perché l'indagine non era direttamente correlata alla guarigione o al sollievo di una malattia o di una condizione esistente. Solo le spese sostenute a causa di una malattia sono ammissibili, secondo l'autorità. Qui, tuttavia, il richiedente è in buona salute. L'esame non serve l'assistenza sanitaria del paziente, ma piuttosto la diagnosi precoce di un possibile difetto genetico in caso di gravidanze successive.

Tuttavia, il richiedente ha svolto l'indagine. Il difetto genetico è stato finalmente trovato in lei. In tribunale, voleva impegnare la sovvenzione a metà delle spese.

Giustamente, come ha statuito il Tribunale amministrativo nella sentenza del 29 gennaio 2016. Qui, l'esame cromosomico non è stato utilizzato per diagnosticare o curare e alleviare una malattia. Pertanto, il difetto genetico non è una malattia, soprattutto perché il richiedente si sente sano. L'aiuto deve intervenire se lo sviluppo della salute di un bambino è minacciato. Al momento dell'indagine, tuttavia, nessun bambino era stato concepito.

Tuttavia, l'aiuto deve consentire i servizi medici ambulatoriali se necessari per prevenire malattie o per peggiorare il loro peggioramento. C'era un difetto genetico familiare per malattie gravi. La conoscenza di questo difetto genetico è servita a prevenire ulteriori evidenti malattie da parte del richiedente. A causa del difetto genetico, esiste un aumentato rischio di aborto spontaneo e anche di stress psicologico a partire dalla nascita di un bambino con grave disabilità. Il richiedente ha quindi diritto ai 416,81 euro richiesti. (Fle)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: TEST DNA FETALE: unalternativa VALIDA e SICURA allAMNIOCENTESI? (Ottobre 2020).