Notizia

HPV: l'acido acetico può aiutare con le fasi preliminari del cancro cervicale


I ricercatori viennesi hanno sviluppato una terapia semplice e delicata contro le fasi preliminari del cancro cervicale. Per curare la malattia causata dai papillomavirus umani (HPV), gli esperti hanno utilizzato un acido che viene normalmente utilizzato per peeling medici e cosmetici ("cure peeling"). Gli scienziati hanno ora pubblicato i loro risultati sulla rivista Obstetrics & Gynecology.

L'acido tricloroacetico all'85% viene altrimenti utilizzato per il peeling
Gli scienziati del Centro per il cancro globale (CCC) del MedUni Vienna e dell'AKH Vienna hanno sviluppato un nuovo approccio terapeutico contro le fasi preliminari del cancro cervicale. Come il CCC informa in una comunicazione attuale, viene utilizzato un acido tricloroacetico all'85%, che viene tradizionalmente usato per trattamenti o peeling medici e cosmetici. I ricercatori sono stati quindi in grado di dimostrare che in oltre l'80 percento dei pazienti è stata sufficiente un'applicazione per ottenere una completa riduzione dei sintomi (med: "remissione"). Inoltre, il nuovo approccio è più facile da implementare e molto economico rispetto ad altri metodi, il messaggio.

Finora la terapia classica è consistita nel Konisatio
Se a una donna viene diagnosticato un grave pre-stadio di cancro cervicale, di solito viene eseguita un'operazione in cui il tessuto modificato viene tagliato conico dalla cervice (conizzazione). L'effetto indesiderato più grave è un rischio significativamente maggiore di parto prematuro. Tuttavia, ciò potrebbe essere evitato con il nuovo approccio e l'intervento è stato meno stressante e più facile da eseguire a confronto, secondo il rapporto CCC.

L'acido tricloroacetico all'85% deve quindi essere tamponato solo sul tessuto interessato sulla cervice. Questo è sufficiente per forzare le aree malate con l'acido forte. I possibili effetti collaterali possono essere lievi dolori durante l'intervento chirurgico e perdite vaginali attraverso la mucosa respinta. Secondo gli esperti, questo diminuirà dopo circa due settimane. Secondo il rapporto, il risultato dell'applicazione è "impressionante", perché otto settimane dopo, l'82% delle donne trattate ha mostrato una riduzione completa dei sintomi.

Opzioni di trattamento alternative anche per i paesi più poveri
"Il risultato è estremamente positivo, poiché la procedura è molto semplice per gli esperti nel campo delle modifiche alla cervice legate all'HPV", ha dichiarato il capo dello studio Paul Speiser del Dipartimento di Ginecologia Generale e Oncologia Ginecologica presso la Clinica femminile dell'Università di MedUni Vienna e l'Ospedale Generale di Vienna, nonché un membro del CCC. Inoltre, sono richiesti solo un breve periodo di addestramento e nessuna attrezzatura speciale o cambiamenti nell'infrastruttura OR e l'acido stesso non è costoso. "Questo ci offre una vera alternativa per il trattamento di questa malattia, che è anche molto interessante per i paesi più poveri", ha continuato Speiser.

L'acido tricloroacetico all'85% è stato a lungo utilizzato per bucce mediche e cosmetiche. Inoltre, è già utilizzato per trattare le alterazioni tissutali dovute a un'infezione da HPV nell'area anale. Pertanto, Speiser ha sviluppato l'idea di utilizzare anche il tessuto sulla cervice. Anche se lo studio degli scienziati viennesi è stato in grado di dimostrare l'efficacia dell'acido, questo non era ancora sufficiente per un ampio utilizzo. "Mancano ancora più dati. In un nuovo studio, esamineremo anche se un secondo trattamento può aumentare il successo della terapia ", spiega Speiser. I dati iniziali indicherebbero che un nuovo uso dell'acido potrebbe aumentare il tasso di successo a oltre il 90 percento, ha continuato l'esperto.

6 milioni di donne infette da HPV
La causa principale del cancro cervicale e dei suoi precursori è l'infezione da Papillomavirus umano (HPV). Secondo l'associazione professionale di ginecologi, sono noti oltre 100 diversi tipi di HPV, oltre 30 dei quali possono colpire la cervice, la vagina e l'area genitale esterna. Viene fatta una distinzione tra i "tipi a basso rischio" per lo più innocui e i "tipi ad alto rischio", che possono portare a cambiamenti nelle cellule della cervice o a un precursore del cancro. Se questo non viene scoperto in tempo, può svilupparsi nel cancro cervicale nell'ulteriore corso. Ci sono circa 6 milioni di donne in Germania che sono infettate da papillomavirus umani e diverse centinaia di migliaia di donne sviluppano il cancro cervicale ogni anno, continua l'associazione. Da 5.000 a 6.000 donne sviluppano il cancro cervicale ogni anno, quasi 2.000 muoiono per le conseguenze. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Rosa De Vincenzo: prevenzione del tumore della cervice uterina (Agosto 2020).