Notizia

I ricercatori presentano l'immagine del virus Zika


Nuovi risultati potrebbero spiegare l'accumulo di malformazioni craniche
Gli scienziati statunitensi hanno analizzato le migliori strutture sul guscio del virus Zika. Questo potrebbe forse spiegare perché il virus può diffondersi ai feti attraverso l'infezione di donne in gravidanza. I nuovi risultati sono cruciali per lo sviluppo di efficaci trattamenti antivirali e vaccini, secondo un recente messaggio della Purdue University.

Accumulo di malformazioni craniche nei neonati
I ricercatori della Purdue University di West Lafayette, Indiana, USA, sono riusciti ad analizzare al microscopio le strutture più piccole sul guscio del virus Zika. Come riportano gli scienziati sulla rivista scientifica "Science", la struttura del virus è in gran parte simile a quella del patogeno della dengue, sebbene ci siano sottili differenze strutturali sul guscio. Questi potrebbero potenzialmente fornire una spiegazione del motivo per cui le malformazioni si verificano ripetutamente nei neonati, secondo l'autore principale dello studio, Devika Sirohi, secondo il rapporto dell'università. Perché il virus Zika è sospettato di infezioni di malformazioni craniche nelle donne in gravidanza nei neonati (microcefalia) https://www.heilpraxisnet.de/naturheilpraxis/schaedelfehlbildung-bei-neugeborenen-babys-aengste-vor-dem-zika-virus- andando a causa-2015112350252. I bambini nascono con una testa insolitamente piccola, che può portare a malformazioni cerebrali. I più piccoli sono spesso handicappati mentali e soffrono di disturbi neurologici perché il cervello è sottosviluppato.

I virus di solito non entrano nel sistema nervoso del feto
"La maggior parte dei virus non entra nel sistema nervoso o nel feto in via di sviluppo a causa della barriera emato-encefalica e della torta madre bloccante", afferma Devika Sirohi. Tuttavia, la connessione con lo sviluppo del cervello difettoso fornisce un'indicazione che il virus Zika può farlo. "Non è chiaro come Zika abbia accesso e infetti queste cellule, ma potrebbero essere coinvolte queste aree strutturalmente diverse. Queste aree uniche possono essere di importanza cruciale e giustificare ulteriori indagini ", ha sottolineato l'esperto.

Il virus è diffuso in oltre 30 paesi
Il virus Zika attualmente sta causando grandi preoccupazioni in tutto il mondo. Si sta diffondendo in particolare nei paesi del Sud e del Centro America, attualmente sono interessati più di 30 paesi. La massiccia diffusione del virus Zika è diventata nota solo di recente in Colombia, dove, secondo le autorità, ad oggi sono state contagiate più di 2.000 donne in gravidanza. In dodici dei paesi colpiti, c'è una maggiore incidenza della cosiddetta "sindrome di Guillain-Barré", anche il Brasile e la Polinesia francese hanno registrato un aumento significativo della microcefalia, secondo i ricercatori, riferendosi all'OMS

“Determinare la struttura è un passo avanti nella nostra comprensione di Zika - un virus poco conosciuto. Mette in evidenza le aree più promettenti per ulteriori test e ricerche per combattere l'infezione ", ha affermato Richard Kuhn della Purdue University. Secondo il presidente dell'università, Mitch Daniels, il team di ricerca ha "risolto un enigma molto difficile" in un tempo notevolmente breve e ha quindi aperto la strada allo sviluppo di vaccini e trattamenti, ha affermato il messaggio. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Qué es el virus Zika? (Settembre 2020).