Notizia

Germi sospetti: il caseificio ricorda il formaggio a pasta molle


Bio-Käserei interrompe temporaneamente la produzione di formaggio rosso spalmato
Listeria sospettata presso il caseificio “Zurwies” a Deuchelried vicino a Wangen: come riporta l'agenzia di stampa “dpa”, i batteri sono stati scoperti in un lotto di formaggio rosso spalmato dal caseificio. Tuttavia, poiché il risultato era noto prima della consegna, la merce non era stata immessa sul mercato. Secondo un messaggio dell'azienda, tutti i formaggi prodotti contemporaneamente e già presenti sul mercato vengono richiamati per motivi di sicurezza.

Listeria scoperta nel formaggio rosso spalmato
Il caseificio “Zurwies” a Deuchelried, nella regione dell'Algovia, ha ricordato vari prodotti a causa di una possibile infestazione da listeria. Lo riporta l'agenzia di stampa "dpa", citando un messaggio dell'azienda. Di conseguenza, i batteri di origine alimentare Listeria Monocytogenes erano stati rilevati in un lotto di formaggio rosso spalmato. Poiché il risultato è stato ricevuto in tempo, la consegna della merce interessata potrebbe essere evitata.

La società sta richiamando quattro varietà per motivi di sicurezza
Come prosegue la società, per proteggere i consumatori, tutti i prodotti che venivano prodotti contemporaneamente al formaggio rosso spalmato e che erano già in vendita sarebbero stati richiamati. Questi sono i seguenti tipi di formaggio, che sono stati venduti come prodotti aperti ai banchi formaggi attraverso vari grossisti e rivenditori di alimenti naturali:

- Formaggio a pasta molle biologico "L’amour d’Antoine", durata minima 18.04.2016 e 22.04.2016
- Formaggio a pasta molle "maniche condite" biologico, durata minima 23.04. fino al 26 aprile 2016
- Formaggio a pasta molle biologico "Toco", durata minima 22.04.2016 e
- Durata minima del formaggio biologico "Le Vacherin" 23.04. fino al 26 aprile 2016

I risultati dovrebbero essere pubblicati il ​​prima possibile
Tuttavia, la listeria non è stata confermata per queste varietà, il caseificio continua. Di conseguenza, è solo un sospetto: "I lotti richiamati vengono esaminati da un istituto accreditato e non appena i risultati verranno ricevuti, li pubblicheremo", Luise Holzinger viene citata dalla direzione del caseificio di "dpa". Inoltre, la società ha temporaneamente smesso di produrre formaggi a pasta molle spalmati di rosso.

Diarrea e mal di testa da batteri
Negli adulti sani, l'infezione da listeria (listeriosi) di solito non mostra alcun sintomo evidente, ma a volte possono verificarsi sintomi simil-influenzali o infiammazione gastrointestinale dopo aver mangiato cibi infetti. Il più delle volte, tuttavia, questi sintomi si risolvono da soli. Tuttavia, la listeriosi può rappresentare un rischio per la salute di bambini, persone immunocompromesse, donne in gravidanza e anziani. Qui, sintomi come febbre, forte mal di testa, nausea e vomito si verificano spesso in forma pronunciata; sono anche possibili eruzioni cutanee, infiammazione e diarrea.

Nel caso di una deficienza immunitaria, l'infezione può anche portare a gravi avvelenamenti del sangue (sepsi) e quindi diventare potenzialmente letale. Secondo le informazioni fornite dall'Ufficio federale della protezione dei consumatori e della sicurezza alimentare, il periodo di incubazione può durare fino a 8 settimane dopo il consumo dei prodotti contaminati. I consumatori che hanno consumato i prodotti interessati e riscontrano i sintomi descritti devono pertanto contattare urgentemente un medico, informa l'Ufficio.

Il caseificio biologico Zurwies è una piccola azienda con 14 dipendenti alla periferia di Wangen. Il formaggio a pasta molle viene prodotto lì dal gennaio 1991 e consegnato a negozi specializzati nella regione e in tutta la nazione a negozi biologici in tutto il paese tramite ÖMA Beer GmbH. Secondo l'azienda, vengono lavorati circa 5000 litri di latte fresco biologico e ogni giorno vengono prodotti più di 22 tipi di formaggio nel caseificio. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Le fasi della produzione del formaggio di mucca nel caseificio Lucciano di Civita Castellana VT (Settembre 2020).