Notizia

Il consumo di bevande contenenti caffeina è un fattore di rischio per la gravidanza


Il consumo di bevande contenenti caffeina è un fattore di rischio per la gravidanza
Il consumo di caffeina da parte di entrambi i genitori prima della gravidanza ha un impatto significativo sul rischio di aborto spontaneo. In un recente studio, alcuni scienziati del National Institutes of Health (NIH) e della Ohio State University di Columbus hanno scoperto che consumare due o più bevande contenenti caffeina al giorno prima della gravidanza riduceva significativamente la probabilità di una gravidanza di successo. Tuttavia, l'assunzione giornaliera di vitamine nelle madri può ridurre significativamente il rischio di aborto spontaneo, i ricercatori riportano sui loro attuali risultati dello studio.

Secondo gli attuali risultati dello studio, sia il consumo di caffeina da parte delle madri sia l'assunzione di caffeina da parte dei padri prima del concepimento hanno un impatto significativo sul corso della gravidanza. Gli scienziati riferiscono che le possibilità di una gravidanza di successo si riducono significativamente se si consumano almeno due bevande contenenti caffeina al giorno. I risultati delle loro indagini sono stati pubblicati sulla rivista specializzata "Fertilità e sterilità".

Dati da 344 coppie valutate
Come parte del loro studio, gli scienziati dell'Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) e Ohio State University hanno valutato i dati di 344 coppie e il rispettivo corso di gravidanza. Le gravidanze erano single e le coppie sono state osservate per un periodo di sette settimane dopo il concepimento. I dati analizzati provenivano dal cosiddetto studio LIFE, condotto per esaminare le relazioni tra fertilità, stile di vita ed esposizione a sostanze chimiche ambientali.

Donne anziane con significativamente più aborti spontanei
Per le coppie considerate, i ricercatori hanno analizzato fattori di stile di vita come il consumo di sigarette, l'assunzione di bevande contenenti caffeina, il consumo di alimenti biologici e l'assunzione di vitamine. Qui hanno cercato possibili connessioni con il corso della gravidanza. Gli scienziati hanno scoperto vari fattori correlati a una interruzione precoce della gravidanza. Delle 344 gravidanze, un totale di 98 ha avuto un aborto spontaneo (28 percento) e, ad esempio, le donne di età superiore ai 35 anni avevano statisticamente quasi il doppio delle probabilità di avere un aborto spontaneo (hazard ratio 1,96) rispetto alle donne più giovani. Sebbene lo studio non sia stato progettato per fornire spiegazioni conclusive per la relazione causa-effetto, l'età avanzata di spermatozoi e uova o l'esposizione cumulativa agli inquinanti ambientali nelle coppie anziane può essere la causa dell'aumentato rischio di aborto spontaneo, i ricercatori riportano .

Due bevande contenenti caffeina al giorno aumentano significativamente il rischio di aborto spontaneo
Secondo il NICHD, potrebbe essere stabilita una connessione quasi altrettanto chiara tra la probabilità di un aborto spontaneo e il consumo di caffeina dei futuri genitori (hazard ratio 1,74 donne: 1,73 uomini). "Sia il consumo maschile che quello femminile di più di due bevande contenenti caffeina al giorno sono stati associati ad un aumentato rapporto di rischio", riportano gli scienziati. Una riuscita "è più probabile che una gravidanza fallisca se una donna e / o il suo partner bevono più di due bevande contenenti caffeina al giorno durante le settimane prima del concepimento", hanno avvertito gli autori dello studio. In studi precedenti, era già stato dimostrato un legame tra il consumo di caffeina nelle donne all'inizio della gravidanza e il rischio di aborto spontaneo.

L'assunzione di vitamina riduce il rischio di aborto spontaneo
"I nostri risultati forniscono informazioni utili per le coppie che stanno pianificando una gravidanza e vogliono ridurre al minimo il rischio di interruzione anticipata", spiega il primo autore dello studio, il Dr. Germaine Buck Louis di NICHD. Diventa anche chiaro che anche il partner maschile ha un ruolo. Il loro consumo di caffeina era associato al rischio di interruzione precoce della gravidanza quanto l'assunzione di caffeina da parte delle donne, i ricercatori riferiscono. Tuttavia, gli scienziati sono stati anche in grado di identificare i fattori dello stile di vita nelle loro valutazioni che erano associati a un rischio significativamente ridotto di aborto spontaneo. Questo effetto è stato particolarmente pronunciato nell'assunzione giornaliera di vitamine. Tale prima della gravidanza ha ridotto il rischio di interruzione della gravidanza del 55 percento e una riduzione del 79 percento era persino evidente quando si assumevano vitamine nelle prime settimane di gravidanza, Dr. Buck e colleghi nel comunicato stampa del NICHD sugli ultimi risultati dello studio. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Fertty International - Quarantena come migliorare lo stile di vita durante un trattamento di PMA (Agosto 2020).