Notizia

Amore: perché le persone di solito chiudono gli occhi quando si baciano


Il cervello ha difficoltà a elaborare altri sensi oltre alle impressioni visive
Perché le persone normalmente chiudono gli occhi quando si baciano? Gli scienziati dell'Università di Londra hanno scoperto che chiudiamo gli occhi per consentire ai nostri cervelli di concentrarsi completamente sul compito. Gli stimoli visivi potrebbero distrarre troppo il nostro cervello.

Molte persone chiudono gli occhi quando si baciano. In uno studio sull'esperienza sensoriale tattile, i ricercatori dell'Università di Londra hanno ora scoperto che il nostro cervello ha difficoltà a elaborare altri sensi mentre si concentra sugli stimoli visivi. I medici hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista "Journal of Experimental Psychology: Human Perception and Performance".

Le persone fanno molto affidamento sulle loro impressioni visive
La consapevolezza del nostro senso del tatto umano si riduce quando stiamo svolgendo contemporaneamente un compito visivo, dott. Polly Dalton e Dr. Sandra Murphy. Per il loro esame, i medici hanno assegnato ai partecipanti allo studio compiti visivi, che devono completare misurando il loro senso del tatto. Gli scienziati hanno scoperto che le persone si basavano meno sul loro senso del tatto e che la maggior parte del lavoro veniva svolto con gli occhi, aggiungono i medici.

La disattivazione delle impressioni visive libera più risorse mentali per altri aspetti
Quando ci baciamo e svolgiamo altre piacevoli attività come il sesso o la danza, proviamo a concentrarci sul senso del tatto. In tali situazioni, le persone vogliono concentrarsi sul contatto fisico invece di avere altre esperienze potenzialmente dirompenti, spiegano i ricercatori. Questi risultati potrebbero spiegare perché chiudiamo gli occhi quando vogliamo focalizzare l'attenzione su un significato diverso, afferma il dott. Dalton. La disattivazione della grafica ci lascia con più risorse mentali per concentrarci su altri aspetti di un'esperienza.

I sistemi tattili di allerta non sono sempre un vantaggio
Maggiore è il fabbisogno di un compito visivo, più difficile può essere per noi percepire altri stimoli visivi o uditivi. La nuova indagine si è concentrata in particolare sul senso del tatto. Questo è estremamente importante, perché sempre più sistemi di allarme utilizzano informazioni tattili, affermano i medici. Tali avvisi tattili vengono utilizzati, ad esempio, come sistemi di allarme in alcune auto e aerei. Tuttavia, entrambi i tipi di veicoli richiedono un alto livello di concentrazione visiva, avvertono gli esperti. Ad esempio, alcune auto offrono avvisi tattili quando si spostano sui segni di corsia. La nuova indagine chiarisce che i conducenti semplicemente non possono notare tali avvisi quando devono affrontare compiti visivi più impegnativi, come guidare verso un incrocio trafficato, spiega il Dr. Murphy. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Giacomo Leopardi - Biografia del Poeta di Pietro Citati (Agosto 2020).