Notizia

Come i pazienti con ictus possono mangiare di nuovo con un coltello e una forchetta


Terapia ambulatoriale: come i pazienti con ictus possono allenare il braccio interessato
Ogni anno oltre un quarto di milione di cittadini tedeschi subisce un ictus. I pazienti devono spesso affrontare le conseguenze per tutta la vita. La funzionalità di un braccio paralizzato dall'ictus può essere migliorata con una nuova terapia ambulatoriale.

L'ictus è spesso associato a conseguenze per tutta la vita
Ogni anno circa 270.000 persone in Germania subiscono un ictus. Secondo la German Stroke Society (DSG), l'ictus è la terza causa di morte e la ragione più comune di disabilità negli adulti in Germania e i sopravvissuti devono spesso affrontare le conseguenze per la vita. Negli ultimi anni, sono state presentate varie nuove terapie per i pazienti con ictus che possono migliorare il linguaggio dopo un ictus, tra le altre cose. I pazienti con ictus sono particolarmente colpiti dalla paralisi unilaterale del braccio. Un gruppo di ricercatori ha ora riferito sull'ulteriore sviluppo di una terapia speciale in grado di ripristinare le funzioni perse.

Terapia ambulatoriale per i pazienti ulteriormente sviluppata
Come riportato da "Informationsdienst Wissenschaft" (idw), un gruppo di ricerca guidato dal medico Dr. Anne Barzel ha sviluppato il concetto terapeutico "Terapia del movimento indotta da vincoli" (CIMT), chiamato anche "Taub'sches Training" o "Terapia ad uso forzato", al fine di essere in grado di offrire questo per accarezzare i pazienti in terapia ambulatoriale. Secondo le informazioni, CIMT supporta il paziente nel superare il mancato uso del braccio interessato che si incontra spesso dopo un ictus. Finora un concetto terapeutico paragonabile è stato carente in cure ambulatoriali. Il gruppo di ricerca guidato dal Dr. Anne Barzel, che lavora presso il University Medical Center Hamburg-Eppendorf, ora ha cambiato questa situazione.

Mangia di nuovo con un coltello e una forchetta
A casa CIMT, si dice che ergo o fisioterapisti appositamente addestrati, insieme al paziente, fissano obiettivi rilevanti per la vita quotidiana prima dell'inizio della terapia: ad esempio, mangiare con un coltello e una forchetta, bere da una tazza con una mano sul manico o simili. Gli esperti accompagnano il programma di esercizi a casa nelle visite settimanali a domicilio e verificano insieme ai pazienti se gli obiettivi sono stati raggiunti. I pazienti completano la formazione effettiva nel loro ambiente familiare insieme a un cosiddetto supervisore di esercizi non professionali, come i parenti, per due ore al giorno per un totale di 20 giorni.

Usabilità limitata da guanti speciali
Durante l'allenamento quotidiano e altre 4-6 ore al giorno, i pazienti indossano guanti speciali sulle braccia sane che ne limitano l'usabilità. Ciò significa che i pazienti usano il braccio colpito dall'ictus più intensamente nella vita di tutti i giorni e possono solo supportarli con un braccio sano. Secondo le informazioni, la terapia è adatta a pazienti con ictus il cui braccio paralizzato è di nuovo almeno parzialmente funzionale e per i quali l'ictus è stato almeno sei mesi fa.

La terapia ha verificato l'efficacia
L'efficacia della terapia, il cui sviluppo è stato finanziato dalla German Stroke Assistance Foundation, è stata esaminata in uno studio. Tutti i pazienti hanno ricevuto una terapia efficace per quattro settimane, sia a casa CIMT o fisioterapia normale o terapia occupazionale. Lo studio ha mostrato un miglioramento nell'uso del braccio in entrambi i gruppi di terapia. Tuttavia, i pazienti nel gruppo CIMT domestico hanno valutato l'uso del braccio nella vita quotidiana significativamente migliore rispetto ai pazienti nel gruppo di controllo. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista specializzata "Lancet Neurol". (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: 6 Segni Premonitori di un Ictus (Settembre 2020).