Notizia

Virus di Lassa: becchino infettato da pericolosa febbre di Lassa


Paziente con febbre di Lassa ricoverato nella clinica universitaria
Un becchino è stato infettato da un corpo mentre lavorava con il pericoloso virus Lassa. Lo segnalano le autorità della Renania-Palatinato. L'uomo di Alzey è stato immediatamente ricoverato nella clinica universitaria di Francoforte ed è lì nel reparto di isolamento.

Undertaker ha avuto contatti con il corpo infetto
Un paziente affetto da febbre di Lassa è stato ricoverato nel reparto speciale di isolamento dell'ospedale universitario di Francoforte. L'interessato è un dipendente di una casa funeraria ad Alzey (Renania-Palatinato). Lì apparentemente è stato infettato dal virus quando è entrato in contatto con un paziente di Lassa che è morto poche settimane fa, riferisce il "dpa", citando l'amministrazione distrettuale di Alzey-Worms. L'uomo del Togo, che aveva lavorato lì come infermiera, morì alla Clinica dell'Università di Colonia alla fine di febbraio.

Per poter trasferire il corpo in Africa, fu portata alla casa funeraria di Alzey all'inizio di marzo - senza sapere che l'uomo aveva la febbre di Lassa. Ciò si manifesta per la prima volta pochi giorni dopo, dopo di che è stato esaminato il dipendente del becchino e il virus è stato finalmente rilevato.

Primo possibile caso di infezione acquisita in Germania
Dopo la diagnosi della malattia, l'uomo è stato immediatamente portato all'ospedale universitario di Francoforte ed è ora in quarantena. Per precauzione, anche i familiari del paziente sono stati ricoverati in ospedale, ha continuato l'amministrazione distrettuale di Alzey-Worms. "Sarebbe il primo caso di infezione da virus Lassa acquisita in Germania", ha detto il "dpa" del virologo Jonas Schmidt-Chanasit del Bernhard Nocht Institute for Tropical Medicine di Amburgo.

La febbre di Lassa appartiene ad es. Ebola e Dengue sulle cosiddette "malattie della febbre emorragica".

Il roditore "Mastomys natalensis" nell'Africa occidentale è l'ospite naturale dell'agente patogeno. La trasmissione avviene tramite contatto o infezione da striscio (ad es. Tramite cibo contaminato) prima verso l'uomo e poi spesso da persona a persona ad es. di sangue, saliva, vomito o tosse con gocce di sangue. Il virus può causare febbre, mal di testa e dolori muscolari e, inoltre, sono anche possibili sanguinamento, diarrea e vomito. In caso di emergenza, l'infezione può portare a sanguinamento interno e diventare potenzialmente letale. In Germania, la malattia è molto rara se viene importata dall'Africa dai viaggiatori. Secondo la RKI, solo cinque malattie introdotte sono state registrate finora dal 1974. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Detective Del Virus - La Maledizione Del Tifo Nero (Agosto 2020).