Notizia

Ginecologia: anche il dolore mestruale può essere una malattia


Indicazione di endometriosi? Il dolore mestruale può essere una malattia
Per molte donne, il forte dolore mestruale non è raro. I semplici rimedi casalinghi come una bottiglia di acqua calda o un tè a base di fiori di camomilla spesso aiutano ad alleviare il dolore. Se soffri di brutti crampi addominali per giorni ogni mese, dovresti assolutamente fare una visita medica. Perché i disturbi possono essere causati dalla cosiddetta "endometriosi". Mentre questa è una malattia benigna, la mancata cura può portare a una serie di gravi problemi.

Quasi ogni donna è a conoscenza di lamentele regolari
Il dolore mestruale (dismenorrea) è una delle lamentele più comuni durante le mestruazioni, di cui quasi tutte le donne hanno sofferto prima. Il dolore nell'addome inferiore può variare notevolmente. "Per alcune donne sono piuttosto noiose, per altre sono pungenti o crampi", spiega Christian Albring, Presidente dell'Associazione professionale di ostetrici e ginecologi, in un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa". A volte si irradiano, in modo che ci sia ulteriore dolore alla schiena o al fianco, così come altri sintomi come nausea o cattiva circolazione. Mentre una donna soffre solo all'inizio del periodo, altre persistono per tutto il periodo mestruale, mentre altre non hanno problemi.

Non utilizzare una spirale di rame o una catena di rame
Sebbene il dolore durante il periodo possa essere molto restrittivo e stressante per le donne interessate, nella maggior parte dei casi non hanno alcun valore di malattia. Invece, sono causati da alcuni ormoni (prostaglandine) che controllano il ciclo mestruale. Non esiste una panacea per curare il dolore: può essere molto diverso ciò che le donne trovano piacevoli o scomode nelle loro giornate. "Aiuta alcune donne a prendersi un po 'più di calma i giorni liberi, a cancellare gli appuntamenti serali dopo il lavoro, magari ad andare a letto prima", dice Albring. Tuttavia, le donne che soffrono di forti dolori mestruali e sanguinamento pronunciato dovrebbero essere avvisate di non usare una spirale o una catena di rame in contraccezione, continua l'esperto. In questo caso, i contraccettivi ormonali sono più consigliabili. Questi potrebbero anche aiutare contro i sintomi durante il periodo mestruale.

Inoltre, ci sono molti modi per rendere i sintomi un po 'più sopportabili. Il calore aiuta già molte donne, ad es. una bottiglia di acqua calda o un cuscino di grano viene posizionato sulla parte inferiore dell'addome o viene fatto un bagno caldo. In alternativa, è possibile utilizzare uno speciale cerotto termico della farmacia, che conserva una temperatura di 40 gradi Celsius per otto-dieci ore, aggiunge Imke Düdder della Camera dei farmacisti di Vestfalia-Lippe.

Lady's Mantle Tea fornisce calore dall'interno
Esercizio fisico anche sotto forma di nuoto, jogging, ciclismo o simili. può essere molto utile per attivare la circolazione sanguigna nel bacino e alleviare così i crampi. Il calore rilassante "dall'interno" offre anche un tè curativo, per il quale ad es. le foglie di artemisia, mantello da donna, achillea o camomilla sono particolarmente adatte. Coloro che fanno affidamento sulla naturopatia per il dolore mestruale possono ottenere un supporto utile attraverso i rimedi omeopatici Lachesis, Sepia e Pulsatilla. I sali di Schüssler hanno anche dimostrato il loro valore per i crampi dolorosi durante il sanguinamento mestruale. Qui, tra le altre cose, vengono presi in considerazione il sale n. 1 (Calcio fluoruro) e il n. 13 (Kalium arsenicosum).

Se i sintomi non migliorano nonostante tutti i tentativi, è anche possibile assumere un farmaco antidolorifico (ad es. Diclofenac o ibuprofene). Secondo Imke Düdder, tuttavia, questo dovrebbe essere discusso in anticipo con un medico. Ciò vale anche se il dolore peggiora improvvisamente, persiste per un periodo di tempo più lungo o si verifica improvvisamente indipendentemente dal periodo mestruale. Perché in alcune donne l'endometriosi della malattia femminile diffusa può nascondersi dietro i crampi. Questa è di solito una malattia benigna in cui un rivestimento uterino "in crescita selvaggia" (endometrio) si deposita all'esterno dell'utero e sanguina durante il ciclo. In linea di principio, ogni area può essere interessata, ma i focolai endometriali si formano spesso nella zona addominale o pelvica inferiore, nelle ovaie e nelle tube di Falloppio, nel peritoneo e nella parete dell'utero (adenomiosi). Nel tempo, il tessuto spostato o "sparso" continua a diffondersi, il che può portare a cisti, aderenze e persino infertilità, spiega il ginecologo e presidente della Lega europea di endometriosi, Stefan Renner.

Diagnosi in media solo dopo sette anni
Poiché il dolore inizialmente si verifica solo durante l'emorragia, la sofferenza femminile rimane spesso non rilevata. Solo più tardi i sintomi durano più a lungo e sono accompagnati da dolore alla croce e durante i rapporti sessuali, intermedi e spotting. Anche il sangue nelle urine e i problemi con la minzione e (nel caso di una mandria nell'intestino) nelle feci sono meno comuni (con endometriosi nella vescica). Secondo gli esperti della Lega europea di endometriosi, ogni decima donna in Germania è colpita, ma molti ginecologi respingerebbero i sintomi, avverte Renner. Di conseguenza, il medico ha bisogno di una media di sette anni per diagnosticare la malattia.

Sul sito web della lega, le donne con disturbi mestruali possono quindi verificare autonomamente se esiste un'endometriosi. Inoltre, l'Endo-Test può fornire una buona preparazione per una successiva visita dal ginecologo. "Quindi non sei sorpreso dalle domande quando vai dal dottore con i tuoi sospetti", afferma Renner. Perché dal momento che la malattia ad es il dolore può anche significare un rapporto sessuale o movimenti vistosi dell'intestino, il medico deve anche porre alcune domande intime. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Endometriosi: caratteristiche fisiopatologiche, sintomi e terapie Parte 3 (Agosto 2020).