Notizia

Una preoccupante ondata di infezioni negli Stati Uniti ha già ucciso 18 persone


Stati Uniti: 44 persone hanno infezioni misteriose, 18 morti
Lo stato del Wisconsin è attualmente invaso da una misteriosa ondata di infezioni. 44 persone hanno già contratto il batterio Elizabethophia anophelis. 18 pazienti sono morti. Autorità e medici sono perplessi dalla causa.

Già 18 morti per la misteriosa ondata di infezioni
Lo stato del Wisconsin sta attualmente affrontando una misteriosa ondata di infezioni. Secondo l'autorità sanitaria dello stato, dall'inizio del mese di novembre 44 persone sono state contagiate dal batterio Elizabethophia anophelis. Secondo un rapporto del Medical Daily, 18 pazienti sono morti finora. Si dice che le morti non debbano necessariamente essere dovute ai batteri, poiché la maggior parte dei pazienti, secondo "Fox News 6", aveva più di 65 anni e in precedenza aveva sofferto di almeno una malattia grave. L'esatto innesco dell'attuale ondata di infezioni non è finora chiaro. Apparentemente non sono stati segnalati casi da altri stati degli Stati Uniti.

Nessuna prova di trasmissione da uomo a uomo
Secondo un rapporto dell'agenzia di stampa della dpa, l'agente medico responsabile Karen McKeown ha dichiarato al Wisconsin State Journal: "Non abbiamo ancora trovato una comunanza tra i casi". Non ci sono prove di una trasmissione da persona a persona. Il CDC dell'Autorità Sanitaria Nazionale (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie) sta ora supportando le autorità locali nella loro ricerca della causa. Gli esperti ritengono che ci saranno più casi. Il Dipartimento di Stato dei servizi sanitari ha dichiarato che prevede di rilasciare nuovi numeri mercoledì.

Un massimo di 500 infezioni all'anno
Secondo le informazioni, negli Stati Uniti vengono registrati un massimo di 500 casi di "Elizabethkingia" all'anno. I sintomi che possono verificarsi includono febbre, brividi e respiro corto. Nei casi più gravi, un'infezione, secondo gli esperti sanitari, può causare sepsi (avvelenamento del sangue). L'infezione prende il nome dalla batteriologa americana Elizabeth King, che per la prima volta descrisse i germi nel 1959. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Paolo Sassone Corsi I Cicli circadiani: lorologio della Vita (Agosto 2020).