Notizia

Non tenere la cassetta delle medicine in bagno


Le medicine devono essere conservate fresche e asciutte
Quasi tutti hanno un piccolo forziere a casa in modo da poter aiutare rapidamente se stessi con mal di testa, nausea o lesioni lievi. Questo è spesso tenuto in bagno. Ma gli esperti sconsigliano vivamente, perché l'umidità e il calore possono compromettere gravemente l'efficacia dei farmaci.

Le medicine non tollerano un clima caldo e umido
Che si tratti di aspirina, gocce nasali o sciroppo per la tosse: in quasi tutti gli appartamenti c'è un forziere per essere ben attrezzato per le emergenze. Spesso le scatole e i tubi si trovano in un piccolo armadio in bagno, ma non è una buona idea dal punto di vista degli esperti. Perché i farmaci sono estremamente sensibili e i loro effetti possono essere significativamente influenzati da determinati fattori come luce, temperatura e umidità. Normalmente, le medicine dovrebbero essere mantenute fresche e asciutte, quindi secondo la rivista "Apotheken Umschau" (numero 15 febbraio 2016 B) il bagno e la cucina non sono luoghi adatti, riferisce l'agenzia di stampa "dpa".

Non gettare il foglietto illustrativo dopo il primo utilizzo
Invece, si dice che la farmacia locale sia meglio conservata nella camera da letto o nel corridoio. Al fine di tenere traccia di quali farmaci possono essere utilizzati e per quanto tempo, è consigliabile etichettarli con la data dopo l'apertura. Perché colliri o spray nasali, per esempio, dovrebbero essere usati solo per un breve periodo dopo la prima applicazione. Anche gli inserti del pacchetto appartengono alla cassetta dei medicinali, gli esperti consigliano sempre. Perché solo in questo modo si può in dubbio leggere come deve essere dosato e usato l'agente e quali possibili effetti collaterali possono verificarsi. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Stitichezza - cause, rimedi e falsi miti (Agosto 2020).