Notizia

Dolore e mal di stomaco costante: quando i bambini dovrebbero cambiare meglio l'asilo nido?


Se il bambino non si sente a suo agio nell'asilo nido o non trova una connessione a lungo termine, cambiare la struttura può essere una buona soluzione. Tuttavia, questo non risolve sempre il problema, perché la sensazione di malessere può anche avere ragioni completamente diverse. In un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa", un esperto del servizio di consulenza online della Conferenza federale sulla consulenza educativa (bke) fornisce suggerimenti su ciò che i genitori dovrebbero prestare attenzione in tale situazione.

Uno sguardo da vicino è importante
"Non voglio andare all'asilo !!" Questa frase al mattino presto è probabilmente familiare alla maggior parte dei genitori e, in una certa misura, abbastanza normale. Ma quando il bambino dice addio all'asilo, è sempre triste e infelice se i genitori ottengono un quadro preciso della situazione. Il centro diurno è davvero il motivo per cui il bambino non vuole andarci? E se è così, dovremmo passare immediatamente? O meglio aspettare e vedere se la situazione cambia? O c'è forse una ragione completamente diversa per cui si ritira sempre più e si sente depresso? Di solito è difficile trovare la causa esatta. Ma ci sono alcuni suggerimenti che possono aiutare i genitori a valutare correttamente la situazione e a trovare una buona soluzione.

I bambini spesso reagiscono allo stress con mal di testa o mal di stomaco
Se i bambini sono stressati o si sentono a disagio, questo si manifesta spesso con sintomi come mal di testa o dolori di stomaco. In particolare i bambini più piccoli, che non possono ancora esprimersi verbalmente, spesso reagiscono fisicamente allo stress, molti piangono molto e non possono essere confortati nemmeno da un insegnante familiare. Secondo Dana Urban, per scoprire se l'asilo nido è effettivamente il motivo qui, i genitori dovrebbero dare un'occhiata da vicino al pickup e verificare se il bambino è permanentemente isolato e sembra infelice. Secondo l'esperto del servizio di consulenza online della Conferenza federale sulla consulenza educativa (bke), spesso è anche un effetto negativo se l'insegnante di riferimento cambia costantemente.

Il bambino deve essere osservato per un periodo di tempo più lungo, poiché la causa dei sintomi può anche trovarsi al di fuori del centro diurno. "Ad esempio, se il bambino è stanco o malato, i genitori litigano molto a casa o il bambino ha avuto un fratello e ora è sempre più alla ricerca di vicinanza alla madre", afferma Urban. Inoltre, potrebbero esserci sempre delle fasi in cui il bambino "ha" l'asilo nido e semplicemente preferirebbe rimanere a casa.

Trova una conversazione con l'insegnante di riferimento
Se i genitori notano un cambiamento nel comportamento del bambino, ha senso cercare prima un consiglio nell'asilo nido, la punta dell'esperto. "Se qualcosa non va, dovresti prima cercare una conversazione con l'insegnante di riferimento." Con questo, puoi quindi cercare soluzioni insieme. Se ciò non bastasse, i genitori dovrebbero contattare la direzione della struttura e può anche essere utile una conversazione in un centro di consulenza scolastica o familiare. Poiché i bambini spesso esprimono le loro emozioni attraverso i giochi piuttosto che il linguaggio, può anche avere senso investigare la causa della tristezza in modo giocoso, l'assistente sociale continua. Qui ad es. offriti di chiedere se puoi prendere il tuo peluche preferito tra le braccia e parlare con il bambino in questo modo.

A volte anche cambiare il gruppo aiuta
Se il bambino si sente a disagio nell'asilo a lungo, può essere indicato un cambiamento. Ma questa decisione dovrebbe essere attentamente considerata dai genitori, perché Urban tiene conto del fatto che questo passaggio può privare il bambino della sicurezza che ha acquisito, specialmente se il bambino è già abituato, ha preso contatti o ha instaurato un livello di fiducia particolarmente elevato con un educatore particolare. In alternativa, l'esperto può aiutare in alcuni casi dopo una modifica all'interno del centro diurno, ad es. se il bambino va d'accordo con l'educatore lì. D'altra parte, la situazione è diversa se, ad esempio, "[...] i fronti si sono induriti tra genitori ed educatori e non c'è più cooperazione nell'interesse del bambino che lavora", afferma Urban. Quindi un nuovo inizio in un'altra struttura potrebbe effettivamente essere una buona soluzione. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Video divertenti con Supereroi. Nuova ricetta per cucinare pop corn. Episodi in italiano (Ottobre 2020).