Notizia

Massiccia diffusione del virus Zika in Colombia: oltre 2100 donne in gravidanza infette


Più di 2100 donne in gravidanza in Colombia infettate dal pericoloso virus Zika
Secondo le autorità, oltre 2.100 donne incinte in Colombia hanno già contratto il virus Zika. L'agente patogeno, che è attualmente diffuso in diversi paesi dell'America Latina, è sospettato di causare malformazioni craniche nei neonati. Lunedì, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) esaminerà la diffusione del virus.

Oltre 20.000 persone infette in Colombia
Il virus Zika si sta diffondendo in vari paesi del Sud e Centro America ormai da mesi. L'agente patogeno è stato anche portato in paesi al di fuori delle regioni colpite dai viaggiatori. Diversi casi Zika sono stati confermati anche in Germania. Un numero estremamente elevato di persone infette viene ora segnalato dalla Colombia. Secondo le autorità, 2.116 donne in gravidanza sono state infettate dal pericoloso virus Zika lì. Secondo un rapporto dell'agenzia di stampa AFP sabato a Bogotá, le autorità sanitarie hanno dichiarato che erano state registrate in totale 20.297 infezioni.

L'agente patogeno può essere trasmesso ai bambini non ancora nati
Il virus Zika di solito non è fatale e, secondo gli esperti di salute, porta a sintomi simil-influenzali come febbre, mal di testa, dolori muscolari e talvolta eruzioni cutanee in circa il 20 percento delle persone infette. È trasmesso dalle zanzare. Le donne in gravidanza infette possono trasmettere l'agente patogeno ai loro bambini non ancora nati. Si sospetta che il virus scateni la microcefalia. I bambini nascono con una testa insolitamente piccola, che può portare a malformazioni cerebrali. I più piccoli sono spesso handicappati mentali e soffrono di disturbi neurologici perché il cervello è sottosviluppato. Non è ancora chiaro se il virus lo scateni davvero, ma gli esperti di salute consigliano alle donne incinte di non viaggiare in America Latina al momento. Il Brasile in particolare sta vivendo un rapido aumento dei neonati con microcefalia.

Evita di viaggiare in aree ad alto rischio
Non esiste ancora alcuna vaccinazione o terapia specifica. Il Robert Koch Institute (RKI) e il Federal Foreign Office consigliano anche le donne in gravidanza e le donne che stanno pianificando una gravidanza per evitare viaggi evitabili nelle aree a rischio. L'RKI offre una valutazione della situazione sul suo sito web. E il Foreign Office federale fornisce una scheda informativa sull'infezione da virus Zika su Internet. Lunedì 1 febbraio, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) affronterà la diffusione del virus Zika in una riunione di emergenza, ma avverte espressamente il panico. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Il Regno Unito toglie la Spagna dai Paesi sicuri: seconda ondata di Coronavirus nel Paese (Agosto 2020).