Notizia

Depressione ereditaria: le madri e le figlie hanno strutture cerebrali quasi identiche


I genitori possono trasmettere la predisposizione a una malattia mentale alla generazione successiva. Ad esempio, il padre o la madre soffrono La depressione significa che i bambini sono anche a maggior rischio rispetto ad altre persone di ammalarsi. Tuttavia, le madri depresse apparentemente "trasmettono" la loro sofferenza alle loro figlie più spesso che ai loro figli. Gli scienziati sono ora stati in grado di chiarire questa sorprendente connessione e hanno pubblicato i loro risultati sul "Journal of Neuroscience".

Il sistema limbico reagisce diversamente nei topi femmine rispetto a quelli maschili
Il cosiddetto "sistema limbico" è una sezione del cervello che si trova sopra il tronco encefalico. Consiste in diverse strutture, che sono principalmente responsabili dell'elaborazione delle emozioni e dei processi di memoria. Questi includono, ad esempio, l'amigdala, noto anche come "centro della paura", l'ippocampo, il giro parahippocampale e il corpo mamillare, che possono anche influenzare le funzioni sessuali.

Anni fa, i ricercatori di studi sugli animali avevano scoperto che il sistema limbico nel cervello dei topi femmina e maschio apparentemente "spuntava" in modo diverso. Gli scienziati hanno riconosciuto che un maggiore carico di stress sulla madre del topo durante la gravidanza ha un impatto maggiore sulla struttura cerebrale della prole femminile. Parti del limbic avevano reagito allo stress più dei topi maschi maschi.

Cervelli di madri e figli meno simili
È noto da molto tempo che le figlie delle madri con depressione hanno un rischio più elevato rispetto ai loro figli di deprimersi. Un team di scienziati guidato da Fumiko Hoeft dell'Università della California ha ora chiesto se questa connessione potesse essere attribuita a somiglianze nelle strutture cerebrali tra madri e figlie. Hoeft e i suoi colleghi hanno esaminato 35 famiglie in cui la depressione non è stata diagnosticata usando la risonanza magnetica e hanno confrontato il volume della materia grigia nel sistema limbico dei genitori e dei loro figli. È stato dimostrato che i cervelli delle madri e delle figlie mostravano in realtà più somiglianze rispetto a quelli delle madri e dei figli o dei padri e dei loro figli.

Tuttavia, questo risultato non significa che le madri siano responsabili della depressione della figlia, ha sottolineato Fumiko Hoeft, secondo un comunicato stampa dell'Università della California. “Molti fattori svolgono un ruolo nella depressione: geni che non provengono dalla madre, dall'ambiente sociale e dalle esperienze di vita, per citarne tre. La trasmissione madre-figlia è solo una parte di essa ", ha continuato lo scienziato.

Secondo Hoeft, si può presumere che l'uso delle scansioni MRI non solo migliorerà la depressione, ma anche altre malattie neuropsichiatriche (come l'Alzheimer o la schizofrenia) in cui i geni svolgono un ruolo. "Osservare schemi intergenerazionali nel cervello umano apre le porte a un percorso completamente nuovo nella ricerca", riassume lo scienziato. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Sentirsi soli in un mondo di zombi: come risolvere (Agosto 2020).