Notizia

Astinenza curativa anziché costante fame: disintossicare e perdere peso durante il digiuno


Soprattutto nei mesi più freddi, molte persone sono piuttosto lente. Anche l'aumento di peso dovuto alle delizie natalizie svolge un ruolo. Se vuoi fare qualcosa di buono per te stesso, dovresti provare una cura a digiuno. Il corpo viene disintossicato, viene data nuova energia e ovviamente perdi qualche chilo di troppo.

Durante il digiuno, i chili cadono sul lato
Se le persone vogliono ridurre il loro peso corporeo, spesso provano diversi programmi dietetici che, ad esempio, tendono ad evitare carboidrati o grassi. Alcuni trucchi, come piccoli piatti, possono anche aiutarti a perdere peso. Tuttavia, molti di questi metodi non sono particolarmente salutari. Piuttosto, gli esperti consigliano cure a digiuno. I chili cadono lungo la strada. Tuttavia, altre motivazioni sono generalmente in primo piano: il digiuno pulisce lo stomaco e la mente e fornisce nuova energia.

Evitare consapevolmente determinati alimenti
All'inizio può essere difficile, ma ne vale la pena: evitare consapevolmente determinati alimenti è un vero beneficio per il corpo. Il digiuno può migliorare il benessere e cambiare le abitudini alimentari sfavorevoli. Le cure a digiuno promuovono anche buoni batteri intestinali e possono prevenire le malattie. Il fatto che anche un po 'di oro dell'anca sia estratto non è la cosa più importante, ma è sicuramente un effetto collaterale popolare. In un messaggio dell'agenzia di stampa dpa, il principale medico di naturopatia presso l'ospedale Immanuel di Berlino, il professor Andreas Michalsen: "In definitiva, il digiuno terapeutico non importa quanto digiuni, ma che digiuni almeno una volta all'anno".

Preparare il corpo per il digiuno
Prima di iniziare la cura, il corpo dovrebbe essere preparato prima del digiuno con due giorni di sollievo, in cui è vegetariano, facilmente digeribile e consumato meno del solito. "A seconda del tipo di digiuno, il digiuno effettivo non dovrebbe durare più di un massimo di dieci giorni", ha spiegato l'ecotrofologo Gabriele Graf del centro per i consumatori della NRW a Düsseldorf. Coloro che vogliono digiunare più a lungo dovrebbero farlo sotto controllo medico o andare in una clinica di digiuno speciale. Nel rapporto del Dpa c'è una panoramica di alcuni tipi di digiuno: il digiuno terapeutico con effetti medici

La variante più famosa è probabilmente il digiuno terapeutico.
Con il metodo del digiuno terapeutico secondo il medico Otto Buchinger (1878-1966), è necessaria un'accurata pulizia intestinale con sale glaciale o epsom e clisteri occasionali. Successivamente, nessun alimento solido viene consumato per 5-7 giorni, in alcune cliniche fino a 30 giorni. Come ha spiegato Michalsen, esiste solo un liquido con un massimo di 500 calorie al giorno. Il corpo riceve minerali da brodo vegetale all'ora di pranzo e vitamine da succhi di frutta e verdura diluiti. Inoltre, sono ammessi tè addolciti con un po 'di miele e acqua. Questo corso include anche impacchi di fegato ed esercizi di rilassamento. "Il tuo vantaggio è che può effettivamente ottenere effetti medici, come reumatismi o ipertensione", ha detto Michalsen. Tuttavia, questa cura non può essere facilmente integrata nella vita di tutti i giorni. I lavoratori sono generalmente invitati a fare una vacanza.

Zuppa tre volte al giorno
Per il digiuno della zuppa, vengono forniti uno o due piatti di zuppa tre volte al giorno. Cominciamo con una zuppa di farina d'avena a colazione. La farina d'avena contiene molte vitamine e minerali, stimola la combustione dei grassi e l'attività intestinale. E stanno riempiendo molto. "È importante bere almeno due litri al giorno", raccomanda Antje Gahl della German Nutrition Society (DGE) di Bonn. Una calda zuppa di verdure viene servita sul tavolo a mezzogiorno e alla sera. Questo dovrebbe essere cotto da cavoli o broccoli a causa del maggior contenuto di fibre. I pasti possono anche essere preparati in anticipo e portati a lavorare in un thermos, per esempio. Tuttavia, il problema con questo metodo è che quasi nessuna proteina importante per la massa muscolare viene assorbita. "Al fine di contrastare la perdita muscolare, le persone a digiuno dovrebbero generalmente esercitare molto durante la cura", ha detto Gahl.

Senza cibo per animali
Un'altra variante è il digiuno con frutta e verdura. Chi sceglie di farlo consuma una grande porzione di frutta e verdura fresca fino a cinque volte al giorno. A seconda del gusto e della stagione, possono essere mele, fragole, uva, carote, finocchi o erbe come il prezzemolo. "Con questa forma di digiuno, la persona che digiuna non usa alcun cibo per animali", ha spiegato Gahl. Quindi non solo su carne o salsiccia, ma anche su uova e prodotti lattiero-caseari. Anche l'alcool e il caffè sono tabù, invece c'è acqua e tisane. Il vantaggio qui è che il corpo riceve vitamine e fibre attraverso la frutta e la verdura che attivano il metabolismo. Ma anche con questa forma di digiuno, al corpo vengono fornite troppe proteine ​​per i muscoli.

Il digiuno con latte e panini
La cura del digiuno con latte e panini risale al dottor Franz Xaver Mayr (1875-1965). Il fattore decisivo qui è la masticazione e la salivazione estremamente lente dei panini stantii. Ogni giorno ci sono tre rotoli con fino a mezzo litro di latte. Prima del pasto mattutino e serale, il sale Epsom a digiuno si dissolve in acqua e beve questa miscela. Questo assicura che l'intestino venga svuotato. Per ogni pasto, un rotolo viene tagliato in piccoli pezzi e ogni singolo pezzo viene masticato fino a renderlo quasi liquido. Non viene ingerito fino a quando l'uomo che digiuna non ha preso un cucchiaio di latte fresco. Il corpo riceve importanti nutrienti dal latte. Inoltre, vengono bevuti tre litri di acqua o tisana al giorno. Con questa cura puoi abituarti a una dieta frettolosa e perdere chili in più allo stesso tempo. Ma: "Data l'intolleranza diffusa al lattosio nel latte, questa cura è tutt'altro che adatta a tutti", ha detto Michalsen.

"Cambiare le abitudini alimentari sfavorevoli nella vita di tutti i giorni"
Indipendentemente dalla cura per il digiuno che scegli: "I giorni di costruzione dopo il digiuno sono importanti per un successo duraturo", ha spiegato Graf. L'organismo deve avvicinarsi lentamente a un normale ritmo del pasto. "Dovresti impiegare almeno tre giorni per installarlo", il consiglio di Michalsen. Non solo dovresti mangiare moderatamente e lentamente, ma anche masticare accuratamente. Gahl ha sottolineato: "A lungo termine, le cure a digiuno andranno a beneficio solo di coloro che cambiano le cattive abitudini alimentari nella vita di tutti i giorni." (Annuncio)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Digiuno intermittente e fame: cose da sapere (Agosto 2020).