Notizia

Psiche: le vertigini possono essere scatenate da disturbi d'ansia


Le vertigini possono indicare un disturbo d'ansia

I medici avvertono: le vertigini frequenti devono sempre essere prese sul serio. Le vertigini non sono una malattia indipendente, ma un sintomo con una varietà di cause, comprese quelle psicologiche. Aiuta alcune persone a saperlo, ma non dovresti evitare di andare dal dottore.

Le vertigini possono essere psicologiche
Ti senti insicuro in piedi o come se avessi perso il contatto con il pavimento: le vertigini sono diffuse e possono manifestarsi in modi molto diversi. Può essere dovuto a ragioni fisiche, ma ci sono anche cause psicologiche di vertigini, ad esempio come parte di un disturbo d'ansia. Lo ha sottolineato l'associazione professionale di neurologi tedeschi (BVDN). Sul portale informativo "neurologen-und-psychiater-im-netz.org" Frank Bergmann del BVDN ha spiegato: "In molti casi, un attacco di vertigine è associato a irrequietezza e talvolta a nausea. Quando si cammina normalmente, si sente come ondeggiare ubriachi. "

I trigger fisici devono essere esclusi
Spesso può aiutare le persone colpite a conoscere le cause psicologiche delle vertigini. Anche occuparsene è molto importante: “Nel tentativo di controllare deliberatamente l'equilibrio, le persone colpite tendono a percepire e osservare intensamente se stesse. Questa spirale di auto-osservazione può mantenere e intensificare le vertigini ", ha detto Bergmann, secondo un rapporto dell'agenzia di stampa Dpa. Prima di tutto, le cause fisiche della vertigine devono essere escluse. Ciò può richiedere una visita a vari medici: prima dal medico di famiglia e poi, se necessario, dal medico o neurologo ORL.

I pazienti in ansia percepiscono le vertigini come minacciose
Tuttavia, se non viene rilevata alcuna causa fisica, il BVDN consiglia di contattare un neurologo o uno psichiatra. Le vertigini spesso iniziano con particolari stress psicologici come in una collaborazione, al lavoro o in famiglia. Le persone con disturbi d'ansia trovano spesso le vertigini così minacciose proprio perché sospettano i trigger fisici dietro di esso: ad esempio, malattie del rachide cervicale, disturbi circolatori o problemi cardiovascolari. Nella loro percezione, le vertigini sono la causa della paura, anche se in realtà è il contrario.

La terapia comportamentale può aiutare
Oltre a conoscere la causa, secondo l'esperto, le terapie comportamentali si sono dimostrate utili. "Una parte importante del trattamento è anche la psicoterapia, che cerca le cause e i fattori scatenanti dei sintomi di vertigine e lavora per risolvere i conflitti interni ed esterni coinvolti", ha spiegato Bergmann sul portale Internet. Possono anche essere presi in considerazione farmaci come antidepressivi. È anche noto che gli sport di resistenza possono aiutare contro i disturbi d'ansia. La ricerca scientifica ha anche dimostrato che l'olio di lavanda può essere usato per trattare i disturbi d'ansia. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Disturbi dansia (Agosto 2020).