Notizia

Nuove infezioni: rilevato il virus Deadly Mers in Thailandia


Nel paradiso delle vacanze in Thailandia, che è anche popolare tra i tedeschi, è stata rilevata per la seconda volta un'infezione da Mers. Secondo i resoconti dei media, l'interessato è un 71enne dell'Oman che ha viaggiato nel paese del sud-est asiatico pochi giorni fa.

Sono state osservate oltre 200 persone
Il pericoloso virus Mers (Sindrome respiratoria del Medio Oriente), che ha causato centinaia di vittime, in particolare in Medio Oriente, è arrivato in Tailandia. Per la seconda volta, è stata dimostrata un'infezione nel patogeno potenzialmente fatale nel paese del sud-est asiatico. Secondo il quotidiano Bangkok Post, citando il Ministero della Salute, la persona in questione è un uomo di 71 anni dell'Oman che si è recato in Thailandia il 22 gennaio. Secondo le informazioni, è stato messo in quarantena presso l'Istituto per le malattie infettive di Bamrasnaradura nella città di Nonthaburi, a nord di Bangkok. Sono stati osservati oltre 200 possibili contatti dell'uomo, secondo il rapporto.

Secondo caso Mers in Tailandia
Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa dpa, le autorità avevano anche registrato il primo caso Mers nel giugno 2015 con un uomo dell'Oman. Il paziente è stato curato in Tailandia e dichiarato sano. A quel tempo, nessun'altra persona nel paese era infettata dal patogeno. Il virus è particolarmente diffuso nella penisola arabica, dove negli ultimi anni ha causato centinaia di vittime. L'agente patogeno viene occasionalmente trasportato dai viaggiatori in altre regioni del mondo. Nella primavera del 2015, il micidiale virus Mers è stato diagnosticato in Germania in un paziente che era tornato da un viaggio di vacanza da Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti).

Scoppio più grande al di fuori della penisola arabica
Un'ondata di infezioni in Corea del Sud è l'epidemia più grande finora al di fuori della penisola arabica. Il primo caso Mers è stato segnalato nel paese il 20 maggio 2015. Sebbene le infezioni siano diminuite a giugno, il pericolo non era ancora terminato. Il governo ha dichiarato che l'epidemia si è conclusa alla fine di luglio. Un totale di 36 persone su 186 in Corea del Sud che hanno trovato il virus morto. La rapida diffusione dei virus è stata attribuita dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) a, tra le altre cose, la mancanza di conoscenza della malattia e degli affollati pronto soccorso.

L'infezione può essere fatale
Mers-CoV è stato identificato per la prima volta nel settembre 2012 in un paziente con grave infezione respiratoria. Presumibilmente ci sono state malattie dovute al virus, ma queste non sono state esaminate in modo più dettagliato. È simile al virus SARS e può causare sintomi simil-influenzali come febbre, mancanza di respiro e tosse, ma può anche portare a una polmonite grave. Contrariamente alla SARS, Mers porta anche a insufficienza renale. In generale, Mers è considerato meno contagioso, ma causa la morte più frequentemente rispetto a molte altre malattie infettive. La malattia può anche essere quasi priva di sintomi. Secondo gli esperti sanitari, i decessi gravi si verificano principalmente nelle persone con patologie croniche. Il virus Mers viene trasmesso dai cammelli, ma si ritiene che anche altri animali siano possibili portatori. Una trasmissione da persona a persona è possibile, ma raramente in base allo stato attuale delle conoscenze. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: The Coronavirus Covid-19 in Thailand what to expect! (Agosto 2020).