Notizia

La peste non è ancora stata sconfitta: confermati ulteriori casi di Ebola


La piaga dell'Ebola che dilaga nell'Africa occidentale da oltre due anni a quanto pare non è stata ancora sconfitta. Mentre l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha recentemente annunciato la fine dell'epidemia, due nuovi casi di Ebola sono stati confermati in Sierra Leone.

Altri due casi di Ebola confermati
Come l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha ora confermato, ci sono due nuovi casi di Ebola in Sierra Leone. Nel paese dell'Africa occidentale, dove più di 100 persone sono state recentemente messe in quarantena, una seconda donna ha contratto la pericolosa malattia infettiva. Come ha detto il portavoce dell'OMS Tarik Jasarevic in una e-mail all'agenzia di stampa AFP, era la zia di uno studente che è morto di Ebola la scorsa settimana. La donna di 38 anni ha sviluppato tipici sintomi di Ebola mercoledì. Secondo le informazioni, il paziente si trovava in una stazione di quarantena a Magburaka nel centro del paese.

Le autorità si aspettano ulteriori malattie
Le informazioni sono state confermate dal Ministero della salute del paese. Secondo un portavoce dell'AFP, la donna malata ha aiutato a lavare il corpo della nipote di 22 anni per prepararlo alla sepoltura islamica. Le autorità dovrebbero causare ulteriori malattie, in particolare tra coloro che sono stati coinvolti nel lavaggio. Gli esperti dicono che il virus pericoloso viene trasmesso attraverso il contatto con sangue o altri fluidi corporei da coloro che sono morti o morti. Gli esperti, d'altra parte, escludono la trasmissione attraverso l'aria respirabile in base alle conoscenze attuali.

L'OMS aveva già annunciato la fine dell'epidemia
L'OMS ha annunciato la fine dell'epidemia di Ebola proprio la scorsa settimana. Ma solo un giorno dopo, l'organizzazione ha dovuto annunciare che uno studente morto martedì era stato confermato di aver sospettato Ebola. Per dichiarare un paese privo di ebola, non devono esserci nuovi casi da 42 giorni, il doppio del periodo massimo di incubazione. Ciò valeva per la Sierra Leone all'inizio di novembre e per la Guinea dalla fine di dicembre. Oltre a questi due paesi, la Liberia è stata il terzo paese a essere particolarmente colpito dall'epidemia di Ebola negli ultimi due anni, con oltre 11.300 morti. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Ebola: prima vittima in Uganda (Agosto 2020).