Notizia

Professionisti medici: sempre più giovani soffrono di calcoli renali


L'assunzione inadeguata di acqua è responsabile di aumenti massicci dei calcoli renali?
Sempre più calcoli renali si trovano negli adolescenti. Ma qual è la causa dell'aumento delle malattie? I calcoli renali sono probabilmente il risultato di un'insufficiente assunzione di acqua e di uno stile di vita malsano, sospettano i medici.

I giovani bevono troppa poca acqua e vivono male. Ecco perché è probabile che molti adolescenti sviluppino calcoli renali, affermano gli scienziati in un recente studio. Il problema del calcolo renale è raddoppiato in meno di 20 anni. I ricercatori hanno pubblicato i risultati del loro studio sulla rivista Clinical Journal della American Society of Nephrology.

I calcoli renali sono particolarmente comuni negli adolescenti, nelle giovani donne e negli afro-americani
Sempre più giovani hanno problemi con i calcoli renali. I medici americani sospettano che l'aumento delle malattie sia causato da un'assunzione insufficiente di acqua. Adolescenti, giovani donne e afro-americani sono particolarmente colpiti, ha spiegato l'urologo pediatrico e l'epidemiologo Gregory Tasien nello studio. L'accesso all'acqua deve essere facilitato, soprattutto nelle scuole.

Lo studio esamina i dati di 4,6 milioni di pazienti
I calcoli renali sono generalmente frammenti solidi di minerali combinati con sali acidi che si verificano nei reni. Questi calcoli renali vengono quindi espulsi dal corpo, dove passano attraverso il nostro tratto urinario sotto enorme disagio e di solito estremamente dolorosi. In circa il 30 percento dei casi, i medici devono rimuovere i depositi con un intervento chirurgico. Altrimenti, i calcoli renali vengono escreti attraverso l'uretra.

Il dolore può essere così lancinante che può anche essere paragonato al parto, ha aggiunto l'urologo. Per il loro studio, gli scienziati americani hanno esaminato i dati di 4,6 milioni di pazienti. Di questi, circa 153.000 persone sono state colpite da calcoli renali, hanno spiegato i ricercatori. I dati medici sono stati raccolti tra il 1997 e il 2012. Durante questo periodo di indagine, la prevalenza di tali diagnosi tra gli adolescenti è aumentata di circa il 4,7 per cento all'anno. Nel complesso, la probabilità di sviluppare calcoli renali tra i bambini americani è raddoppiata. La probabilità è aumentata per le donne fino al 45 percento, secondo i medici nel loro studio.

Nella fascia di età compresa tra dieci e 24 anni, i tassi di diagnosi erano significativamente più alti tra le donne rispetto ai soggetti maschi.

Al contrario, le diagnosi per i soggetti di prova di età superiore ai 25 anni sembravano molto diverse. La maggior parte dei calcoli renali negli uomini sono stati trovati qui, riferiscono gli esperti. È stato osservato che gli afroamericani avevano un rischio aggiuntivo del 15%. Alla luce di queste recenti scoperte, gli autori dello studio consigliano di porre maggiormente l'accento sul nostro approvvigionamento idrico giornaliero, poiché la disidratazione è la principale fonte di formazione di calcoli renali. La disidratazione è una questione molto importante, specialmente in periodi di riscaldamento globale, hanno spiegato i medici.

Secondo i ricercatori, anche la nostra dieta deve essere più sana. Le persone dovrebbero evitare cibi eccessivamente salati e concentrarsi su una maggiore assunzione di prodotti ricchi di calcio come formaggio, yogurt, latte, verdure a foglia verde, soia e sardine. I bambini in particolare dovrebbero prestare attenzione a queste informazioni, come mostra la frequenza dei calcoli renali in questa fascia di età, hanno detto gli scienziati.

La presenza di calcoli renali è stata collegata ad altri problemi di salute in passato, come malattie cardiache, arteriosclerosi, ictus, osteoporosi e malattie renali croniche. Tale suscettibilità è particolarmente elevata tra le donne più giovani, quindi dovrebbero essere compiuti ulteriori sforzi per prevenire lo sviluppo di calcoli renali, consigliano gli autori dello studio.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Endometriosi Telereggio 60313 (Agosto 2020).