Notizia

Ricercatori: Compleanno in primavera: aumento del rischio di allergia


I pazienti con reazioni allergiche acute (ad esempio ricercatori di Parma hanno ora analizzato le date di nascita di tali pazienti e potrebbero dimostrare che il momento della nascita influenza il rischio di allergia.

Il team di ricerca ha esaminato i dati di 588 pazienti di età superiore ai 16 anni che avevano orticaria acuta (62%), angioedema acuto (13%), entrambi (16%) o shock anafilattico (9,5%) nel pronto soccorso nel 2013 Era apparsa la clinica universitaria.

I fattori scatenanti delle reazioni non sono stati determinati (quasi il 50%) o erano dovuti a farmaci (21%), cibo (15%), punture di insetti (10% e sostanze chimiche (4%).

I pazienti con una data di nascita in marzo, aprile o maggio sono stati sovrarappresentati con il 26,2% con problemi allergici acuti. Per confronto: le nascite primaverili della corrispondente coorte di età rappresentano il 23,1% della popolazione della regione. Nel complesso, ciò significa un tasso più elevato del 12% per una visita di emergenza a causa di un problema allergico acuto. Rispetto a quelli nati in autunno, il tasso è stato addirittura aumentato del 19%.

Gli scienziati non hanno osservato alcun legame significativo tra la data di nascita e le allergie in caso di punture di insetti, cibo e sostanze chimiche. Lo studio originale può essere trovato qui. (Pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: TRAX IN LIS TRA GIRASOLI E NOCCIOLETI TRANSITA NEI PRESSI DI ALESSANDRIA. SAB. 25 - 7 - 2020. (Agosto 2020).