Notizia

Donne: lasciare immediatamente se premuto


La cosa più importante è lasciare immediatamente la situazione
Dopo le numerose gravi aggressioni sessuali contro le donne alla vigilia di Capodanno, il tema della violenza contro le donne è onnipresente. Ma qual è il modo migliore di comportarsi in tali situazioni? In un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa", il capo della prevenzione della criminalità di polizia degli stati federali e il governo federale di Stoccarda, Andreas Mayer, spiega come le donne in una situazione di minaccia possano proteggersi dai loro aggressori.

È meglio non essere soli a tarda ora
Chiunque sia molestato come una donna da un uomo o anche un gruppo di uomini di solito si sente completamente impotente ed esposto. C'è incertezza su come agire nella situazione minacciosa, che spesso porta al panico e alla disperazione. Idealmente, le donne dovrebbero sempre cercare di evitare tali situazioni ad es. Andreas Mayer spiega che esiste una grande distanza tra gruppi di mobbing e possibilmente uomini ubriachi. Aiuta anche ad essere accompagnato da un compagno, soprattutto di notte e di sera, perché "il gruppo protegge", continua l'esperto.

Gli autori non duulano
Se si presenta comunque una situazione minacciosa, secondo Andreas Mayer, la cosa più importante è lasciarla il più rapidamente possibile cercando di andarsene e andare in un luogo sicuro. Una discussione con gli autori dovrebbe essere evitata in ogni caso ed è consigliabile non provocarli. Se fuggire non è facilmente possibile, il modo migliore è chiedere aiuto ad alta voce e quindi rendere gli altri consapevoli del problema. Spesso ha senso rivolgersi direttamente ai testimoni, ad es grida "sei lì con la giacca rossa, per favore chiama la polizia", ​​consiglia l'esperto. La donna non dovrebbe mai rivolgersi agli autori con "tu", ma piuttosto vincere, perché renderebbe chiaro anche agli estranei, "[...] che questa non è una situazione privata", spiega Andreas Mayer.

Combatti il ​​più forte possibile
I testimoni di un simile attacco non dovrebbero in alcun caso esitare e avvisare immediatamente la polizia a 110. Questo vale per ogni situazione in cui una donna viene spinta da un uomo, anche se l'autore non è (ancora) diventato fisicamente violento. Se gli attaccanti non si arrendono, secondo Mayer, devono difendersi il più vigorosamente possibile: "Calcia, colpisci, gratta, mordi - la cosa principale è che l'autore se ne libera uno." per mettersi in salvo. I presunti aiuti di autodifesa come gli spray al pepe, d'altro canto, non avrebbero alcun effetto reale, ma c'è il rischio di ferirsi anche se usati.

Scatta foto o video se possibile
È vantaggioso che la vittima ricordi al meglio gli autori, perché "anomalie o, ad esempio, tatuaggi sono molto utili più avanti nelle indagini", afferma Mayer. Se la situazione lo consente, potrebbe anche avere senso per i testimoni o anche la vittima fare foto o video con il cellulare stesso, perché in alcuni casi ciò scoraggerebbe gli autori. Inoltre, il materiale sarebbe di aiuto in seguito alle indagini. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Arisa - La notte Official Video (Agosto 2020).