Notizia

Madre dopo l'arresto: l'uso di marijuana era puramente medico


Campagna madre accusata di legalizzazione della marijuana nello Utah
Nello Utah, una donna con una rara condizione cronica sta lavorando per legalizzare la marijuana. La madre legata alla sedia a rotelle è stata sorpresa a consumare marijuana. La sospettata ha ora affermato che sta assumendo il farmaco solo per motivi medici. La donna è convinta che non sarà in grado di vivere senza marijuana e ha detto che sarebbe anche andata in prigione per combattere per il suo uso medico.

Enedina Stanger dello Utah soffre della rara sindrome di Ehlers-Danlos. La madre dipende da una sedia a rotelle e soffre costantemente di forti dolori cronici. Insiste sul fatto che solo la cannabis può aiutare ad alleviare il dolore. Ora la donna ha detto che era anche pronta per andare in prigione per combattere per l'uso medico della marijuana. Un ufficiale di polizia ha scoperto che sua madre consumava marijuana nella sua auto, secondo quanto riportato dal canale NBC. L'argomento con una necessità medica sembra quindi in qualche modo discutibile anche per i sostenitori della cannabis dal naso duro.

La madre affetta da grave malattia ha fumato marijuana
Una madre su sedia a rotelle che è stata arrestata dopo aver fumato marijuana mentre guidava la sua auto dice di averla usata solo per scopi medici. Al momento del suo reato, anche la figlia di due anni era nel veicolo. Per questo motivo, la madre è stata accusata di mettere in pericolo il figlio, ha riferito NBC. La religiosa mormone di 27 anni ha detto alla polizia di aver usato la droga solo per sopportare il dolore lancinante della sindrome di Ehlers-Danlos. Questa rara malattia colpisce il tessuto connettivo nel corpo umano e può portare a una mobilità eccessiva delle articolazioni. Ogni giorno sembra che le sue ossa siano slogate, ha spiegato la donna al canale delle notizie. Per loro, questa è apparentemente una giustificazione sufficiente per consumare marijuana in presenza immediata dell'auto.

La madre accusata riceve una pena sospesa
La donna è stata condannata al carcere da un tribunale americano per il suo comportamento. Tuttavia, la madre è stata rilasciata su cauzione. La sua odissea nelle aule di tribunale dello Utah iniziò. L'imputato ha cambiato residenza tre giorni dopo aver incontrato la polizia. Si è trasferita nello stato americano del Colorado, dove le leggi sulla marijuana sono molto più rilassate. Tuttavia, la madre dovrà tornare nello Utah per affrontare il suo processo. La donna deve affrontare una pena sospesa di sei mesi e può essere costretta a recarsi nello Utah per seguire corsi speciali per genitori. Tuttavia, non voleva arrendersi, soprattutto perché la stessa malattia fu diagnosticata nelle sue due figlie. Se andava in prigione, era solo per garantire che le sue figlie avrebbero ricevuto nuove forme di medicina e cure in seguito, la madre ha detto all'agenzia di stampa locale KUTV.

L'imputato non può vivere senza marijuana
La madre ha ammesso che l'uso della marijuana era illegale, ma la droga l'ha mantenuta in vita. Non sa come o perché funzioni, ma il farmaco agisce contro il suo dolore e non lo rende "alto", ha aggiunto l'accusato. La donna è convinta di non poter vivere senza marijuana. La madre ha descritto l'esperienza scioccante con la polizia sul suo blog personale. Sua figlia ha ancora incubi sul fatto che la polizia l'avrebbe arrestata e portata via, ha detto la 27enne. Ma non aveva scelta, doveva prendere la medicina, aggiunse la madre. Una dichiarazione che può essere messa in dubbio in modo critico. Perché il consumo in presenza immediata del bambino in un veicolo avrebbe sicuramente potuto essere evitato. La capacità di guidare diminuisce anche immediatamente dopo il consumo di marijuana, il che rende discutibile se la madre avrebbe dovuto guidare un veicolo. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cannabis industriale, la Marijuana legale in vendita a scopo terapeutico a Monsano (Agosto 2020).