Notizia

Luce dello schermo flash: gli smartphone rubano il sonno durante la notte


Luce blu dello schermo: i problemi di sonno possono essere sullo smartphone
Non è solo in Germania che sempre più persone soffrono di privazione cronica del sonno. Ci sono abbastanza ragioni per questo. Anche gli smartphone possono svolgere un ruolo in questo. La luce sugli schermi ricorda quella di una giornata luminosa a mezzogiorno e segnala: "Svegliati!"

Gli smartphone disturbano il sonno
Gli smartphone, soprattutto, mettono costantemente sotto stress i bambini e gli adolescenti, gli esperti hanno da tempo criticato. Questo ha anche effetti negativi sulla salute. Ad esempio, esiste il rischio di problemi di concentrazione e stanchezza. Come riportato dagli scienziati l'anno scorso, i telefoni cellulari derubano i bambini del sonno e sono quindi meglio banditi dalla camera da letto di notte. Ma anche gli adulti possono avere problemi di sonno a causa dell'uso di smartphone, tablet e simili. Apparentemente, la luce "blu" dello schermo dei dispositivi è la colpa per questo.

La luce dello schermo è simile a quella della luce solare intensa
Secondo gli esperti, è meglio non navigare in Internet a letto la sera o chattare con gli amici tramite Skype. La luce proveniente dagli schermi di dispositivi come smartphone, tablet o laptop confonde l'orologio umano. Secondo un rapporto del "Welt", questa luce ricorda la luce del sole in una giornata luminosa all'ora di pranzo, con un cielo blu chiaro. Questa luce blu a onde corte invia quindi il segnale "sveglia" al corpo. Horst-Werner Korf, cronobiologo dell'Università di Francoforte, ha dichiarato al giornale: “Di conseguenza, il corpo rilascia meno melatonina, l'ormone smorzante che inizia il sonno. In breve: la luce degli schermi regola gli orologi interni. "

Compromissione della vista
Inoltre, c'è un pericolo per gli occhi quando si fissano gli schermi per lungo tempo. Gli occhi stanchi e asciutti non sono rari. Si verificano spesso prurito agli occhi e mal di testa. Secondo uno studio dell'organizzazione statunitense "The Vision Council", quasi il 70 percento dei "nativi digitali" (nati tra il 1981 e il 1996) conosce tali sintomi. La luce "blu" dagli schermi aggrava ulteriormente il carico. Gli autori dello studio consigliano di indossare una maschera per gli occhi rinfrescante ogni sera. Raccomandano anche ai lavoratori VDU di distogliere lo sguardo dallo schermo per almeno 20 secondi ogni 20 minuti, a qualcosa che si trova a circa sei metri di distanza. Non solo le persone che lavorano in ufficio, ma tutti coloro che usano frequentemente dispositivi con schermi dovrebbero prendere a cuore il consiglio di Alexander Markowetz, professore junior di informatica all'università di Bonn. In un'intervista, lo scienziato che ha scritto il libro "Digital Burnout" ha chiesto una dieta digitale per gli utenti di telefoni cellulari e ha parlato a favore di "zone libere da telefoni cellulari", come nella camera da letto.

Vantaggio della luce artificiale con una componente blu aumentata
I navigatori di Internet notturni e i giocatori di computer che pensano di poter aggirare il problema della luce "blu" andando a letto più tardi e poi dormendo sono sbagliati. Se l'orologio biologico è confuso, può portare a disturbi del sonno, mancanza di motivazione, dimenticanza, problemi cardiovascolari e depressione. Secondo uno studio più vecchio, il disturbo dell'orologio corporeo può anche causare il diabete. Tuttavia, oltre agli effetti collaterali negativi, la luce "blu" presenta anche alcuni vantaggi per l'uomo. Se manca la luce naturale del giorno, ad esempio a causa di un posto di lavoro sfavorevole o di luoghi di residenza con poca luce solare, la luce artificiale con una maggiore percentuale di blu può aiutare ad andare avanti. Ciò emerge da uno studio condotto da Claude Gronfier presso l'istituto di ricerca francese Inserm. I risultati del test sono stati pubblicati sulla rivista "PLOS ONE". (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Addio Mal di Testa in 2 Minuti TUTORIAL - COME ELIMINARE CEFALEA ED EMICRANIA - SAVV FABB (Agosto 2020).