Notizia

Programmi dietetici appositamente adattati ai nostri singoli geni?


Il cosiddetto "gene dell'obesità" immagazzina grasso invece di bruciarlo
Come funziona una dieta di successo? Perché ci sono diete che funzionano per alcune persone e non per altre? La dieta migliore sarebbe personalizzata per ogni singola persona? Che ruolo hanno i nostri geni nella perdita di peso? I ricercatori dell'Università del Texas stavano ora cercando di rispondere a queste domande nel loro studio.

Un programma dietetico di successo di solito include consigli personali che si riferiscono specificamente ai problemi e alle abitudini alimentari dell'individuo. In futuro, tuttavia, le diete potrebbero andare molto oltre. I piani individuali di gestione del peso potrebbero includere i geni delle persone colpite per lavorare perfettamente sul corpo e ottenere così i migliori risultati possibili.

La genetica può aiutare a rivoluzionare le diete
I piani dietetici potrebbero diventare molto più efficaci nel prossimo futuro. Si può presumere che tra circa cinque anni, i piani nutrizionali includeranno fattori come la genetica, ha spiegato il professor Molly Bray dell '"Università del Texas". Gli esperti prevedono che molte persone in sovrappeso possono presto essere aiutate a raggiungere un peso più sano. I dati genetici della persona verrebbero quindi utilizzati per sviluppare piani di dieta ed esercizio fisico perfettamente personalizzati. La più grande sfida per realizzare questo sogno è la necessità di sviluppare strumenti di analisi migliorati. Questi sono urgentemente necessari per comprendere le relazioni tra genetica, comportamento e peso in relazione alle malattie, hanno spiegato gli esperti americani nel loro studio.

Il computer calcola la dieta perfetta da fattori e geni ambientali
Un articolo nel numero di gennaio della rivista Obesity sintetizza ciò che gli scienziati attualmente sanno sui fattori che influenzano la perdita e l'aumento di peso. Il rapporto mostra come le informazioni genetiche e i dati raccolti da dispositivi portatili non invasivi possano presto essere utilizzati nella ricerca. Ciò potrebbe rivoluzionare il trattamento delle persone in sovrappeso. In futuro, sarà possibile per i pazienti presentare campioni di saliva per il sequenziamento genico. Inoltre, i sensori automatici potrebbero raccogliere informazioni su fattori quali l'ambiente, l'alimentazione, l'attività e lo stress. Un algoritmo informatico dovrebbe quindi valutare queste informazioni e aiutare i pazienti con raccomandazioni specifiche a raggiungere il loro peso target.

Strumenti necessari per valutare la massa di dati raccolti
Il costo decrescente del sequenziamento del genoma, nonché i monitor portatili che aiutano a tenere traccia del comportamento e degli impatti ambientali sugli individui, consentono ai ricercatori di raccogliere tutti i dati necessari per effettuare ricerche di base sulla perdita di peso di precisione. Secondo l'attuale studio, la vera sfida per i ricercatori ora è sviluppare gli strumenti per analizzare la massa di dati raccolti. Al momento siamo in grado di aiutare con successo le persone a perdere peso, ma purtroppo solo a breve termine, ha spiegato il prof. Bray. Ma se guardiamo le statistiche sulla perdita di peso a lungo termine, sembrano piuttosto desolate. Gli scienziati non avrebbero ancora capito esattamente come funziona il processo, il che ha portato molte persone a riguadagnare peso dopo una dieta, ha aggiunto il dottore.

L'obesità è in aumento in tutto il mondo
I ricercatori hanno ora scoperto le basi genetiche di molte malattie legate al peso. Hanno trovato un gene che non brucia i grassi ma invece lo immagazzina. Alcuni media avrebbero definito questo gene "gene dell'obesità", ma non è stato così facile, ha spiegato il prof. L'obesità è un grave onere per il sistema sanitario e aumenta il rischio individuale per una serie di altre malattie come il diabete, Malattie circolatorie e cancro. In tutto il mondo, l'obesità sta aumentando a un ritmo allarmante. L'obesità è uno dei problemi più gravi dei nostri tempi, ha affermato il prof. Bray nello studio. Ovviamente, la prevenzione è l'approccio migliore, ma ci sono milioni di persone che sono attualmente in sovrappeso e hanno urgente bisogno di altre strategie efficaci per la perdita di peso a lungo termine, ha aggiunto il medico. Diversi progetti di ricerca hanno dimostrato che circa la metà dei fattori che influenzano l'indice di massa corporea (BMI) sono fattori genetici. I restanti fattori che influenzano includono, ad esempio, l'esercizio fisico e l'alimentazione. Quindi, a seconda dei tuoi geni personali, l'esercizio fisico può essere meno efficace nel ridurre il peso per alcune persone.

È necessario sviluppare metodi di trattamento efficaci
Tuttavia, le persone non dovrebbero pensare che solo i geni abbiano un ruolo e che non debbano più fare nulla per perdere peso, avvertono i ricercatori. Per alcune persone potrebbe essere più difficile perdere peso attraverso i loro geni, ma sono proprio questi che dovrebbero ora essere ancora più motivati ​​a cambiare, ha spiegato il Prof. Negli ultimi anni, abbiamo fatto passi da gigante nella nostra comprensione generale dell'obesità. Come si formano le cellule adipose e come cambia il nostro metabolismo prima e dopo la comparsa di sovrappeso? La scienza ha esaminato ampiamente queste domande e ora è il momento di valutare la ricchezza di dati e trovare modi per trattare le persone bisognose in modo più efficace, ha spiegato il Prof. (as)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Linux Tutorial for Beginners: Introduction to Linux Operating System (Agosto 2020).