Notizia

Studio attuale: i genitori sono principalmente gli autori di uccisioni di bambini


Bambini uccisi: per lo più i genitori sono i colpevoli
Quando i bambini piccoli vengono rapiti, maltrattati o uccisi, molte persone discutono rapidamente di "estranei". Tuttavia, un nuovo studio sulle giovani vittime di crimini violenti mostra che nella maggior parte dei casi gli autori sono padri, madri o loro nuovi compagni di vita.

Rapito e ucciso suo figlio
Per la maggior parte delle madri e dei padri, è probabilmente uno dei peggiori incubi: il loro bambino viene rapito e ucciso da uno sconosciuto. Sfortunatamente per alcuni, questo diventa una realtà. Ad esempio, solo a novembre i genitori del bambino di quattro anni Mohamed e i genitori del bambino di sei anni Elias hanno ottenuto una terribile certezza: dopo il suo arresto, un 32enne del Brandeburgo ha ammesso di aver preso e ucciso il ragazzo rifugiato Mohamed all'Ufficio di Stato per la salute e gli affari sociali (Lageso) di Berlino . In seguito ha anche ammesso di aver ucciso Elias, scomparso a Potsdam da giugno. Inoltre, si dice che il presunto assassino Mohamed sia stato abusato sessualmente. Tutta la Repubblica fu scossa dal destino dei due ragazzi.

Uccisione di bambini indagata
Innumerevoli bambini subiscono spesso violenze sessuali in tenera età. I risultati della ricerca sono stati pubblicati solo pochi mesi fa, secondo il quale il dieci percento degli adulti in Germania è stato abusato sessualmente da bambini. Molte vittime non vivono così a lungo, vengono uccise. Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa dpa, un team dell'Istituto di ricerca criminale della Bassa Sassonia (KFN) analizza gli omicidi contro i bambini in Germania da otto anni. Il direttore della KFN Thomas Bliesener ha affermato che uno degli obiettivi del progetto è lo sviluppo di strategie di prevenzione e che lo studio delle vittime di età inferiore ai sei anni è già stato completato. Secondo le informazioni, è attualmente in corso un progetto di follow-up che esamina i bambini di età compresa tra sei e 13 anni.

Perpetratori dell '"area sociale assoluta"
"Alcuni crimini vengono alla ribalta nella percezione pubblica, ma sono molto rari", ha detto Bliesener. "Casi come gli omicidi di Mohamed ed Elias sono l'eccezione assoluta", ha aggiunto l'ex responsabile del progetto, Ulrike Zähringer. L'esperto è stato coinvolto nella valutazione del casellario giudiziario per tutti i bambini di età inferiore ai sei anni uccisi a livello nazionale nel periodo 1997-2006. “Abbiamo esaminato i dati su 535 vittime. Non ci sono stati reati sessuali e veri criminali ", ha detto il criminologo. "Piuttosto, gli autori sono sempre venuti dall'ambiente sociale assoluto dei bambini, nella maggior parte dei casi si trattava dei genitori o dei loro nuovi compagni di vita."

Ucciso subito dopo la nascita
Secondo la ricerca, il più grande gruppo di 199 vittime (37 per cento) era costituito da bambini uccisi dalle loro madri subito dopo la nascita. Si dice che queste donne abbiano precedentemente nascosto o soppresso totalmente la gravidanza e siano state sorprese alla nascita. "È difficile dire quali offerte di prevenzione potrebbero aiutare qui", ha detto Zähringer. Il primo baby hatch è stato allestito ad Amburgo 15 anni fa. Ora ci sono diverse dozzine di tali letti riscaldanti in tutta la Germania in cui le donne possono anonimamente collocare i loro bambini indesiderati dopo la nascita. "Ma devi scoprire e pianificare in anticipo", ha spiegato il criminologo. "Nei casi che abbiamo esaminato, le donne non sono state in grado di farlo."

Gli aiutanti familiari dovrebbero ricevere una formazione speciale
È anche scioccante scoprire che circa un quarto dei neonati e dei bambini uccisi sono stati maltrattati a morte. Anche qui gli autori erano nella maggior parte dei casi i genitori biologici o sociali, in ogni quinto caso il patrigno o il partner della madre. Nel caso attuale della piccola Tayler di Amburgo, che è stata violentemente uccisa, anche la madre e il suo compagno di vita sono sospettati. Rainer Becker, capo della Deutsche Kinderhilfe, ha accusato le autorità di Amburgo di gravi omissioni: secondo i rapporti, il bambino di un anno era già stato espulso dalla famiglia per sospetto di abuso di minori, ma era stato restituito. Secondo Becker, ogni aiutante di famiglia deve ricevere una formazione per conto dell'ufficio di welfare per giovani al fine di valutare correttamente le tracce di infortuni nei bambini: “Qual è la ragione di un incidente? Che cosa parla di violenza? ”Anni fa, i medici riferirono che fino a 200 bambini muoiono ogni anno in Germania per trauma tremolante, che in alcuni casi non è chiaramente riconosciuto. Nella maggior parte dei casi viene aggiunto ai piccoli dai genitori che vogliono far riposare il bambino che piange.

Il numero di bambini uccisi sta diminuendo
Quasi il 13 percento dei bambini piccoli nello studio KFN erano vittime di un suicidio prolungato. "Ci sono segnali di allarme di questi atti, per i quali la polizia, gli uffici di assistenza ai giovani e la popolazione in generale dovrebbero essere informati", ha dichiarato il capo della KFN Bliesener. "Le famiglie spesso si ritirano per un po 'prima del crimine, a volte i bambini non vanno più a scuola." A volte ci sono persino annunci da parte dell'autore che porterà la famiglia con sé. Lo sfondo è spesso un dramma di separazione.

Gli scienziati stanno attualmente analizzando i file dei bambini dai 6 ai 13 anni uccisi tra il 1997 e il 2012. "Non ci sono ancora dati definitivi, ma per come appare al momento, la maggior parte dei bambini più grandi viene uccisa in suicidi prolungati", ha spiegato Zähringer. Contrariamente a quelli di età inferiore ai sei anni, ora ci sono anche reati sessuali e autori, ma questo gruppo di casi è molto piccolo. Secondo le statistiche sulla criminalità della polizia, il numero di bambini uccisi è in costante diminuzione. L'anno scorso, 46 ​​bambini di età inferiore a sei anni e 17 di età compresa tra sei e tredici anni sono stati uccisi, nel 2004 c'erano 85 giovani e 35 ragazze e ragazzi più grandi. Nel 1997 sono state registrate 148 vittime. Secondo Zähringer, i motivi possono essere solo ipotizzati. Il declino potrebbe avere a che fare con una maggiore sensibilità al fenomeno della violenza contro i bambini. O anche con una migliore assistenza medica, che consente a più vittime di gravi violenze di sopravvivere. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: 10 BAMBINI DAI FISICI SORPRENDENTI CHE ESISTONO DAVVERO (Agosto 2020).