Notizia

Richiamo avviato: formaggio a pasta molle richiamato a causa di contaminazione batterica pericolosa per la salute


Richiamo per formaggi a pasta molle a causa della presenza di batteri
È stata avviata una campagna di richiamo per il formaggio a pasta molle del produttore "Eugène Graindorge, Fromagerie de LIVAROT" a causa della possibile contaminazione con batteri del genere Escherichia coli O26. L'Ufficio federale per la protezione dei consumatori avverte quando consumano formaggi a pasta molle che esiste il rischio di "disturbi gastrointestinali febbrili, possibilmente con sanguinamento" e "gravi complicazioni renali, specialmente nei bambini".

L'Ufficio federale per la protezione dei consumatori avverte che i consumatori che hanno acquistato formaggi a pasta molle con il nome commerciale "Coulommiers au lait cru, Normanville au lait cru" (marchio Graindorge) non dovrebbero mangiarlo a causa della possibile contaminazione con batteri E. coli Sito Web www.lebensmittelwarnung.de. Sono interessati i pacchetti da 350 grammi e 380 grammi (numero identificativo: FR 14.371.001 CE) con la data di scadenza 20 dicembre 2015, 23 dicembre 2015 e 27 dicembre 2015, disponibili in commercio dal 5 novembre. L'importatore di formaggi "Fromi" era il distributore del formaggio a pasta molle.

Disagio gastrointestinale imminente quando si mangia il formaggio
A causa del sospetto di contaminazione con batteri indesiderati (Escherichia coli O26), i consumatori che hanno acquistato questo prodotto sono invitati a non consumarlo e a restituirlo al negozio, secondo l'Ufficio federale per la protezione dei consumatori. Perché i batteri possono causare disturbi gastrointestinali acuti come nausea e vomito, dolore addominale e diarrea (se necessario con sangue nelle feci). Esiste anche il rischio di complicanze renali, che nel peggiore dei casi possono essere fatali. Il periodo di incubazione è da due a sette giorni. "Le persone che hanno consumato il prodotto sopra menzionato e soffrono dei sintomi descritti sono invitate a consultare il proprio medico e a consigliare il consumo del prodotto", riferisce l'Ufficio federale della protezione dei consumatori.

La contaminazione con Escherichia coli può rapidamente avere conseguenze drammatiche sul cibo, come l'epidemia EHEC del 2011 ha chiarito in modo scioccante. Migliaia di persone sono state infettate e centinaia hanno sviluppato gravi complicazioni sotto forma della cosiddetta sindrome emolitico-uremica (SEU). 53 persone erano morte a seguito dell'infezione. La fonte dell'infezione era probabilmente semi di fieno greco contaminati. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: LE MASCHERINE SONO DANNOSE PER IL CORPO GRAZIE. (Agosto 2020).