Notizia

Studio di ricerca: il virus dell'herpes può aiutare a curare il cancro della pelle


Ricercatori britannici hanno sviluppato un nuovo farmaco per il trattamento del cancro della pelle
Il cancro della pelle è uno dei tumori in più rapida crescita. Ogni anno molte persone muoiono per la malattia, che è spesso causata da troppa esposizione al sole. Molte persone che soffrono commettono l'errore di sdraiarsi al sole per ore in estate e per lo più usano una protezione solare assente o troppo scarsa. Gli scienziati hanno ora sviluppato un nuovo farmaco che potrebbe aiutare a curare il cancro della pelle. I medici hanno ora pubblicato i risultati delle loro ricerche sulla rivista Journal of Clinical Oncology.

C'è una nuova speranza per i malati di cancro della pelle. Un team di medici britannici è ora riuscito a produrre un nuovo farmaco anticancro. Il farmaco chiamato "T VEC" è la versione prodotta biotecnologicamente del virus dell'herpes labiale. Questo combatte il melanoma maligno, la forma più mortale di cancro della pelle. Solo nel Regno Unito, circa 13.500 persone sviluppano questo tipo di cancro ogni anno. Circa 2.200 decessi sono attribuiti a questa condizione ogni anno.

T VEC inizia una nuova era nel trattamento del cancro
I melanomi possono apparire in qualsiasi parte del corpo, ma molto spesso li troviamo sulla schiena, sulle gambe, sulle braccia e sul viso. In alcuni casi, si diffondono ad altri organi, spesso con conseguenze fatali. La malattia spesso inizia con la comparsa di nuove talpe o le talpe esistenti iniziano a cambiare. Il nuovo farmaco "T VEC" avrebbe funzionato in due modi, attaccando i tumori stessi e supportando il sistema immunitario del corpo, ha spiegato lo scienziato Professor Kevin Harrington, un esperto di terapie per il cancro biologico presso l '"Istituto di ricerca sul cancro". Questo tipo di trattamento si chiama immunoterapia. Gli esperti britannici vedono questo tipo di terapia come la "nuova era" nel trattamento del cancro.

Nuovo farmaco probabilmente sul mercato il prossimo anno
Il nuovo farmaco è stato ora approvato dall'agenzia farmaceutica europea "Watchdog" per l'uso nel Regno Unito. All'epoca, era utilizzato solo su pazienti in uno studio medico, affermavano i medici. Finora il produttore Amgen non ha fornito informazioni sul prezzo ufficiale del farmaco. Entro il prossimo anno, il "National Institute for Health and Care Excellence" (NICE) deciderà se il nuovo farmaco può essere regolarmente utilizzato pubblicamente. L'agenzia farmaceutica "Watchdog" rifiuterebbe molte terapie contro il cancro, in particolare quelle che sono molto costose e prolungherebbe la vita del paziente solo di alcuni mesi, hanno spiegato i medici. Tuttavia, i ricercatori sono ottimisti e sperano che “T VEC” sarà presto disponibile sul mercato come una questione di routine.

Il nuovo farmaco è la prima immunoterapia virale autorizzata in Europa
L'uso di "T VEC" è un primo passo importante nel miglioramento del trattamento dei pazienti con melanoma metastatico, hanno spiegato i medici nel loro studio. La maggior parte dei pazienti considera questo tumore in gran parte non curabile. Il "National Institute for Health and Care Excellence" ha ora iniziato a valutare il nuovo trattamento "T VEC", si spera per tutti i malati che non ci saranno ritardi nel lancio sul mercato, i ricercatori hanno detto. Il farmaco è la prima immunoterapia virale ad essere autorizzata in Europa e non solo è efficace, ma ha anche effetti collaterali relativamente lievi rispetto ad altri tipi di immunoterapia disponibili in commercio, ha affermato il professor Kevin Harrington del Cancer Research Institute di Londra. Attualmente, la maggior parte dei tumori sono ancora trattati con chemioterapia invasiva, radioterapia e chirurgia. Tutti questi metodi hanno un aumentato rischio di danneggiare il malato di cancro. La nuova terapia non danneggerebbe i tessuti umani o le cellule sane, hanno aggiunto gli scienziati allo studio.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: FUNGHI CURATIVI, MICOTERAPIA E OLI ESSENZIALI. STRUMENTI DI SALUTE (Agosto 2020).