Notizia

L'Ufficio federale avvisa dell'esposizione alle radiazioni degli smartphone


Precauzioni per limitare l'esposizione alle radiazioni dai telefoni cellulari
Gli smartphone sono ora parte integrante della vita di tutti i giorni. Come i telefoni cellulari precedenti, usano campi elettromagnetici ad alta frequenza per trasmettere informazioni. Questi campi possono comportare un rischio per la salute, motivo per cui sono stati fissati valori limite per i trasmettitori radio mobili e per i dispositivi terminali per proteggere la popolazione dai comprovati effetti sulla salute dei campi ad alta frequenza nella radio mobile, spiega l'Ufficio federale per la radioprotezione (BfS). Tuttavia, "vi sono ancora incertezze nella valutazione del rischio che la ricerca scientifica, ad esempio nel programma di ricerca sulla comunicazione mobile tedesca, non è stata in grado di eliminare completamente", continua il BfS. Secondo gli esperti, i valori limite dovrebbero quindi essere integrati da adeguate misure precauzionali.

Secondo lo stato attuale della scienza e della tecnologia, il rispetto dei valori limite non rappresenta alcun rischio per la salute di smartphone e telefoni cellulari, ma la tecnologia è troppo giovane per una valutazione finale degli effetti a lungo termine, il BfR avverte e raccomanda vivamente di non ignorare le misure precauzionali lasciare. Le incertezze sono particolarmente presenti per quanto riguarda i possibili rischi per la salute "rischi di esposizione a lungo termine ai campi elettromagnetici ad alta frequenza dovuti alle telefonate con il cellulare negli adulti (uso intensivo del cellulare per più di 10 anni)" e agli effetti sulla salute dell'uso dei cellulari sui bambini. Tuttavia, l'intensità (intensità) dei campi ad alta frequenza e la durata dell'esposizione alle radiazioni (esposizione) possono essere significativamente ridotte con vari semplici trucchi.

Le radiazioni del telefono cellulare vengono assorbite dal tessuto
Come misura precauzionale, è necessario selezionare la radiazione più bassa possibile al momento dell'acquisto. Il BfS ha compilato una panoramica dell'esposizione alle radiazioni in un elenco con oltre 2.500 telefoni cellulari. Il tasso di assorbimento specifico (SAR), che indica quanta energia di radiazione viene trasferita al tessuto, funge da figura chiave per l'esposizione. Ad esempio, parte dell'energia dai campi elettromagnetici penetra nella testa quando si effettua una chiamata. Il BfS spiega che l'energia viene assorbita dalla parte del corpo vicino alla quale si trova il telefono cellulare.

Preferisci smartphone a bassa radiazione
Per escludere gli effetti sulla salute di questi campi ad alta frequenza, la Commissione internazionale per la protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ICNIRP) ha raccomandato come limite un massimo di due watt per chilogrammo. Nessuno dei telefoni cellulari nell'elenco BfS supera questo limite. Tuttavia, l'Ufficio federale sottolinea espressamente che qui non è stato effettuato alcun test, ma che le informazioni fornite dai produttori erano attendibili. I telefoni cellulari a bassa radiazione, in particolare, sono etichettati con l'etichetta ambientale "Blue Angel". Per questo, non devi superare un valore SAR di 0,6 watt per chilogrammo. Nell'attuale sondaggio BfS, questi requisiti aumentati hanno soddisfatto più della metà dei dispositivi.

Riduci al minimo l'esposizione alle radiazioni con semplici accorgimenti
Secondo l'Ufficio federale per la radioprotezione, i "campi elettromagnetici che si verificano quando si utilizza un telefono cellulare quando ci si trova vicino al proprio corpo sono generalmente molto più potenti dei campi a cui si è esposti, ad esempio, dalle stazioni base dei telefoni cellulari adiacenti". Pertanto, le raccomandazioni BfS per la prevenzione sono principalmente orientato all'utilizzo dei telefoni cellulari. Ad esempio, gli esperti raccomandano sempre di utilizzare il telefono fisso se è possibile scegliere tra telefono fisso e cellulare. Secondo il BfS, le chiamate con il cellulare dovrebbero essere le più brevi possibili e "in condizioni di scarsa ricezione, come in un'auto senza antenna esterna", il BfS sconsiglia di effettuare chiamate. Perché più scarsa è la connessione alla stazione base successiva, maggiori sono le prestazioni con cui il telefono cellulare invia. Ad esempio, se la carrozzeria intercetta parte della radiazione, la forza (intensità) del campo ad alta frequenza trasmesso aumenta. BfS riferisce che l'uso delle cuffie durante le chiamate può essere significativamente ridotto, poiché con l'aumentare della distanza tra la testa e l'antenna, l'assorbimento delle radiazioni del tessuto diminuisce rapidamente.

Ridurre al minimo l'esposizione alle radiazioni nei bambini è particolarmente importante, poiché sono ancora in fase di sviluppo e potrebbero quindi essere più sensibili alla salute, secondo il BfS. Secondo gli esperti, le telefonate ai bambini dovrebbero quindi essere limitate il più possibile. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Vi spiego perché i telefonini fanno male (Agosto 2020).