Notizia

Nonostante il rischio di trombosi: le pillole anticoncezionali sono spesso prescritte


La maggior parte delle giovani donne ha assunto pillole con un aumentato rischio di trombosi
La maggior parte delle giovani donne che usano pillole contraccettive usano pillole di terza o quarta generazione. Come riporta il Techniker Krankenkasse (TK), una recente valutazione ha dimostrato che due su tre degli utenti di pillole assicurate da TK tra gli 11 ei 19 anni hanno preso uno dei nuovi prodotti nel 2014. Oltre alla contraccezione affidabile, questi promettono una serie di altri effetti positivi come meno dolore mestruale e una carnagione migliorata. Ma ci possono anche essere effetti collaterali spiacevoli, perché i preparati moderni hanno ovviamente un rischio molto maggiore di trombosi rispetto alle precedenti pillole.

Le moderne pillole anticoncezionali comportano un rischio relativamente maggiore di trombosi
Meno dolore durante il periodo, peso costante e niente più brufoli: le nuove pillole contraccettive di terza e quarta generazione non sono più solo contraccettivi ma promettono una serie di effetti aggiuntivi positivi. Questo sembra convincere molte giovani donne che vogliono usare la contraccezione. Come riportato dalla TK, l'anno scorso il 62 percento degli utenti di pillole assicurati presso la compagnia di assicurazione sanitaria tra gli 11 e i 19 anni utilizzava uno dei nuovi agenti. Ogni 16 ° utente (6,4 per cento) dell'età usava una combinazione con il principio attivo drospirenone.

Ma i nuovi preparati possono ovviamente causare spiacevoli effetti collaterali. Come mostra il “Rapporto sulle pillole” del TK, l'assunzione dei preparati comporta un rischio significativamente più elevato di trombosi rispetto alle pillole di seconda generazione. Secondo il rapporto, che il fondo di assicurazione sanitaria ha preparato in collaborazione con l'Università di Brema, i preparati più vecchi con il progestinico sintetico levonorgestrel sono altrettanto affidabili nella contraccezione - tuttavia, le pillole più moderne sono considerate presumibilmente migliori e prescritte molto più spesso, riporta il TK. Perché oggi i preparativi sarebbero ottimizzati, ad es. anche alleviare i dolori mestruali e i problemi della pelle. "Ora stiamo vedendo che è stato sviluppato in modo mirato per avvicinarsi ad alcuni ideali di bellezza e diventare una preparazione di stile di vita", ha detto la professoressa Petra Thürmann, direttrice del Philipp Klee Institute for Clinical Pharmacology, secondo un messaggio del registratore di cassa.

Da nove a dodici utenti su 10.000 donne colpite
Per il "Rapporto sulla pillola", il TK aveva valutato le informazioni fornite dall'Agenzia europea per i medicinali EMA e dall'Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici (BfArM), nonché vari articoli specialistici. La BfArM aveva già annunciato a marzo 2014 che le informazioni specialistiche dovevano indicare il rischio di trombosi più elevato di alcune nuove pillole e ha chiesto ai produttori di far esaminare ulteriormente i prodotti con un rischio poco chiaro. Uno studio del BfArM e di altre autorità europee sui rischi dei cosiddetti contraccettivi orali combinati (COC) aveva precedentemente dimostrato che gli agenti contenenti drospirenone di nuova generazione comportano un aumentato rischio di tromboembolia venosa. Di conseguenza, ci sono da nove a dodici utenti per questi fondi
10.000 donne colpite, ma solo da cinque a sette pazienti nei preparati più anziani.

La consulenza è particolarmente importante per i giovani utenti principianti
Di conseguenza, i medici dovrebbero prestare particolare attenzione alle informazioni accurate se i giovani pazienti hanno imperfezioni della pelle, acne o simili. hanno preso di mira determinati esemplari. “La pillola è un farmaco contraccettivo affidabile e sicuro. Con diversi rischi ed effetti collaterali, vogliamo che i nostri assicurati parlino con il loro medico e prendano una decisione consapevole su quale preparazione della pillola prendere ”, afferma il Dr. Jens Baas, CEO di TK.

L'industria farmaceutica deve anche agire in conformità con le sue responsabilità e adeguare la sua commercializzazione in modo tale da enfatizzare non solo i vantaggi dei nuovi agenti. “Va anche sottolineato il rischio più elevato di trombosi rispetto ad altre pillole. Deve essere chiaro che la pillola non è una crema di bellezza da deglutire, ma un farmaco da prescrizione ", ha sottolineato il Dr. Baas continua.

Tuttavia, le donne che stanno già assumendo tali prodotti non devono farsi prendere dal panico per i risultati attuali. La trombosi può avere conseguenze potenzialmente letali, ma è relativamente rara. "Tuttavia, nessuno deve avere paura o correre fuori dalla pillola", spiega il professor Dr. Gerd Glaeske dell'Università di Brema. Le donne che hanno appena iniziato a prenderlo sono le migliori per fissare un appuntamento con il ginecologo e discutere di tutto il necessario con loro. "Chiunque abbia preso una preparazione da diversi anni e possa tollerarlo bene può affrontare il problema al prossimo appuntamento di routine", continua l'esperto.

Pillola sul mercato da oltre 50 anni
Nel 1961, Schering lanciò "Anovlar", la prima preparazione di pillole contraccettive sul mercato europeo, che conteneva 21 compresse rivestite con estrogeno etinilestradiolo e progestinico noretisterone. Dopo poco tempo, le prime discussioni controverse in connessione con la nuova pillola contraccettiva sono divampate, mentre i casi di trombosi, infarto e ictus sono diventati noti dopo aver assunto i contraccettivi ad alte dosi. Più di mezzo secolo dopo, la "pillola" è diventata il contraccettivo più utilizzato ed è stata continuamente sviluppata nel corso degli anni. Le più recenti pillole anticoncezionali contengono progestinici artificiali, come Gestoden o Desogestrel (3a generazione) e Drospirenon (4a generazione), che promettono i popolari effetti aggiuntivi. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: PRENDEVO LA PILLOLA - QUELLO CHE MI HA CAUSATO. (Agosto 2020).