Notizia

Studio: lo stress costante può scatenare l'Alzheimer


Il deterioramento cognitivo nella vecchiaia è spesso correlato allo stress
Lo stress è spesso associato allo sviluppo di lievi menomazioni cognitive. Questi a loro volta aumentano la probabilità di sviluppare l'Alzheimer più avanti nella vita. Un team di ricerca guidato da Mindy J. Katz dell'Albert Einstein College of Medicine ha ora scoperto che la gestione dello stress può aiutare a rallentare o addirittura prevenire del tutto la malattia neurodegenerativa. Ecco alcuni consigli su come superare la vita più stressanti e più sani in età avanzata.

Le persone che generalmente avvertono molto stress spesso sviluppano lievi problemi di pensiero e memoria. Tali deboli deficit cognitivi possono in seguito portare a problemi più enormi come la demenza, hanno avvertito i ricercatori americani. Ciò è confermato dall'attuale studio condotto dal "Sistema sanitario Montefiore" e dal "Albert Einstein College of Medicine". Gli scienziati hanno pubblicato i risultati del loro lavoro sulla rivista specializzata "Malattia di Alzheimer e disturbi associati".

Lo studio su 507 anziani porta risultati interessanti
Lo stress fa male alla nostra salute. Questo fatto è noto da molto tempo, ma come e cosa influenza esattamente lo stress non è stato studiato a fondo. Nel loro studio attuale, i ricercatori americani hanno scoperto che il trattamento dello stress nei pazienti più anziani può aiutare a prevenire al meglio le malattie neurodegenerative.

Fortunatamente, lo stress può essere evitato abbastanza facilmente se vengono utilizzate le giuste strategie di gestione dello stress. Lo stress percepito, secondo i ricercatori statunitensi, può essere ridotto, ad esempio, mediante una cosiddetta riduzione dello stress basata sulla consapevolezza, una terapia cognitivo comportamentale e farmaci che riducono lo stress. Questi metodi di trattamento sono in grado di prevenire o almeno rallentare il declino cognitivo di una persona, ha spiegato l'autore principale Dr. Mindy Katz in base ai risultati attuali. Un totale di 507 anziani hanno partecipato allo studio.

Il rischio di Alzheimer aumenta con l'età
I primi sintomi dell'Alzheimer compaiono spesso nelle persone di sessant'anni o più, spiega l'agenzia sanitaria americana "Centers for Disease Control and Prevention" (CDC). Il rischio di sviluppare la malattia aumenta costantemente con l'età. I medici sospettano che un problema sia causato da un cambiamento nel cervello o da una disposizione causata dalla nostra famiglia. Naturalmente, altri fattori favorirebbero anche un focolaio, sottolineano il dott. Katz e colleghi.

Suggerimenti per superare la vecchiaia in buona salute
Al fine di evitare lo stress nella vecchiaia, la "American Psychological Association" ha ora pubblicato alcuni suggerimenti per la gestione dello stress, in particolare per le persone anziane. È importante amare te stesso. Ciò significa che il corpo viene curato e curato nel miglior modo possibile. Mantenere uno stile di vita attivo e sano, prestare attenzione al proprio peso, anche comportamenti così semplici possono ridurre significativamente il livello di stress, stressare i medici. Rimani sempre positivo, poiché i pensieri negativi aumentano lo stress emotivo, gli scienziati continuano ad avvertire.

Concentrati sul lato divertente della vita ed evita pensieri negativi come "Sono troppo vecchio, non posso più farlo". Cerca di partecipare ad attività con altre persone nella tua zona, perché l'interazione sociale non solo riduce lo stress, ma aumenta anche l'autostima. Un ambiente sociale forte può aiutare a ridurre il rischio di depressione e rendere più facile per gli adulti più anziani adattarsi a nuove fasi della vita come la pensione o la perdita di vecchi amici. Inizia a imparare cose nuove, indipendentemente dal fatto che tu segua un corso di lingua presso la Volkshochschule o vai a un corso di danza, apprendere nuove abilità o nuove lingue mantiene il cervello "in forma" e lo stress può anche essere prevenuto, gli scienziati del " Associazione Americana di Psicologia ".

Gli psicologi possono aiutare a gestire lo stress
Se scopri di non poter gestire lo stress da solo, cerca un aiuto professionale. Nella vita successiva, lo stress può rovinare il divertimento della pensione o dei nipoti, per esempio. Tuttavia, gli psicologi possono aiutare le persone anziane a ridurre lo stress accumulato. Inoltre, è possibile cambiare anche i pensieri negativi con diverse tecniche terapeutiche, hanno spiegato gli scienziati. Una tecnica è chiamata terapia comportamentale cognitiva. Questo trattamento consente di scoprire pensieri negativi profondamente radicati. Un tale tipo di terapia aiuta anche i pazienti a cambiare pensieri e convinzioni che normalmente causerebbero stress, hanno aggiunto i medici dell'American Psychological Association. (come)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Come prevenire lAlzheimer. Filippo Ongaro (Agosto 2020).