Nascondi AdSense

Malattie infettive: la sifilide si sta diffondendo rapidamente in Germania


La sifilide è in aumento
La sifilide della malattia venerea era poco diffusa in Germania da molto tempo. Tuttavia, il numero di malattie è aumentato nuovamente da alcuni anni, principalmente uomini. Alla luce di questo sviluppo, gli esperti sottolineano ripetutamente l'importanza dei test di rilevazione precoce. Poiché la sifilide di solito non provoca alcun sintomo all'inizio, in molti casi la malattia pericolosa viene diagnosticata molto tardi.

La malattia non provoca alcun disagio nelle prime fasi
La sifilide (nota anche come "sifilide") è una malattia venerea comune in tutto il mondo causata da batteri. La malattia viene spesso definita anche "camaleonte della medicina" perché, poiché la persona interessata di solito non nota alcun sintomo all'inizio, in molti casi viene scoperta relativamente tardi. Una questione pericolosa, perché se la sifilide non viene trattata, prende un decorso cronico e può causare gravi danni tardivi. La malattia è molto contagiosa e può essere trasmessa attraverso il sangue o attraverso tutti i contatti sessuali.

Le nuove diagnosi sono aumentate fino al 155 percento
Per molto tempo, la malattia è stata considerata quasi scomparsa. Tuttavia, le statistiche attuali sembrano aver invertito la tendenza dopo alcuni anni. Perché, come si evince dall'attuale numero del "Bollettino epidemiologico" del Robert Koch Institute (RKI), dal 2010 si è registrato un costante aumento di nuovi casi, proseguito nella prima metà del 2015. Nel 2014, è stato registrato un nuovo massimo di 5.722 nuove diagnosi. Mentre il numero di infezioni probabilmente acquisite attraverso le vie eterosessuali è rimasto al livello del 2013 e addirittura è sceso di quasi il 3% nelle donne, un aumento significativo è stato registrato negli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) al 20,2%, così l'RKI.

Un aumento è stato osservato in questo gruppo in un totale di 12 stati federali, in sei stati federali come Il Meclemburgo-Pomerania occidentale (aumento del 155%) o la Baviera (più il 70,6%) è stato particolarmente elevato. Nel complesso, la percentuale di casi che presumibilmente sono stati trasmessi attraverso il contatto sessuale tra uomini era dell'84% nel 2014, mentre la percentuale di trasmissione eterosessuale era solo del 15,8%.

Berlino è di gran lunga la più infetta
Anche la grande città sembra essere un fattore di rischio. Perché nel 93,7% di tutti i rapporti con informazioni sulla via dell'infezione da città con oltre un milione di abitanti, il sesso tra uomini è stato indicato come via di infezione. Berlino è al primo posto qui di gran lunga, perché la capitale ha un'incidenza che è più di quattro volte superiore alla media nazionale, secondo il rapporto. Inoltre, dopo il Nord Reno-Westfalia significativamente più popoloso con 31 casi per 100.000 abitanti, la maggior parte dei casi di sifilide si sono verificati a livello nazionale in numero assoluto. Come riferisce l'RKI con riferimento all'indagine europea MSM su Internet (EMIS), si può presumere che la proporzione relativamente elevata della popolazione di MSM e le "opportunità molto diverse di stabilire contatti sessuali" come club, saune e cinema porno "abbiano un impatto significativo sul ha un'alta incidenza di sifilide lì ”.

Internet rende più facile conoscere altri uomini

Un altro fattore di rischio, secondo il prof. Norbert Brockmeyer, sono i fine settimana di festa in cui vengono consumati farmaci stimolanti come il cristallo meth. Le droghe riducono la consapevolezza del rischio e questi frequentatori di feste sono già difficili da raggiungere tramite i centri di consulenza sulla droga, ha dichiarato all'agenzia di stampa "dpa" il presidente della Società tedesca per le malattie sessualmente trasmesse (DSTIG).

Ma la malattia infettiva non si diffonde solo nella grande città. Invece, secondo la RKI, quasi un terzo (32,5%) delle segnalazioni verrebbe da luoghi con meno di 100.000 abitanti. "Sospettiamo che per gli uomini sia diventato più facile conoscere altri uomini attraverso Internet, ad esempio, magari attraverso app di appuntamenti", ha detto all'agenzia di stampa "dpa" l'esperta di RKI per le infezioni a trasmissione sessuale, Viviane Bremer. "Sembra che tutti si conoscano, il che rende difficile l'uso del preservativo", aggiunge il prof. Brockmeyer. Perché con la nuova forma di "datazione", i messaggi sarebbero normalmente scambiati prima del primo incontro, il che porta rapidamente a "fiducia ingannevole".

Le infezioni da HIV potrebbero avere un impatto importante
Come riporta ulteriormente l'RKI, si può anche presumere che le infezioni da HIV abbiano un impatto importante sull'epidemia di sifilide in Germania. "Vediamo più volte negli studi che le persone sieropositive tendono ad avere rapporti non protetti con altre persone sieropositive", spiega Viviane Bremer. Sebbene questa connessione non possa attualmente essere quantificata con precisione, si presume tuttavia che molti dei casi di sifilide si verificano in persone sieropositive, poiché qui la malattia venerea è accettata come un "male minore". Altri esperti ritengono inoltre che le nuove opzioni terapeutiche abbiano reso l'AIDS e l'HIV meno terrificanti per molte delle persone colpite e, di conseguenza, spesso non viene fornita una protezione adeguata durante il sesso.

Una volta all'anno per il test della dipendenza
In considerazione del crescente numero di nuovi casi, secondo Armin Schafberger, consulente medico della Deutsche Aids-Hilfe, è importante diagnosticare prima di prima. Perché solo in circa un terzo dei casi l'infezione viene scoperta in una fase precoce. Pertanto, le persone a rischio aumentato dovrebbero sottoporsi a un test di dipendenza preventiva da un medico una volta all'anno su consiglio dell'aiuto per l'AIDS. Tuttavia, l'assicurazione sanitaria paga i costi solo se i sintomi sono riconoscibili, che inizialmente includono gonfiori dei linfonodi e ulcere indolori sul pene, sulla vagina, su e nella bocca o su e sui glutei. Inoltre, di solito compaiono febbre, eruzioni cutanee ricorrenti e noduli gommosi, che possono verificarsi in tutto il corpo

Ma questo è esattamente il problema, poiché poiché la sifilide di solito non provoca alcun sintomo all'inizio, il paziente può trovarsi in una fase avanzata al momento del test. Inoltre, secondo il rapporto RKI, molti uomini che hanno rapporti sessuali con uomini non sono nemmeno informati delle offerte corrispondenti e "l'ampiezza delle offerte diagnostiche [.] Ha lasciato qualcosa a desiderare". In altri paesi europei strutturalmente comparabili (come i Paesi Bassi o la Gran Bretagna), d'altra parte, "esiste una rete molto ampia di centri di consulenza, test e trattamento a bassa soglia che sono specificamente orientati verso MSM", secondo la RKI. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Evento ECM - Nuovo Coronavirus - Quanto è necessario sapere (Agosto 2020).