Notizia

Gli antidepressivi in ​​gravidanza aumentano il rischio di autismo nei bambini


La probabilità di una malattia autistica dovuta agli antidepressivi durante la gravidanza è significativamente aumentata
L'assunzione di farmaci durante la gravidanza è spesso associata a rischi significativi per il nascituro. Un recente studio ha dimostrato che l'uso di antidepressivi durante la gravidanza porta ad un aumentato rischio di autismo nei bambini. Il gruppo di ricerca guidato dal Prof. Anick Bérard dell'Università di Montreal conclude che l'assunzione di antidepressivi durante il secondo o il terzo trimestre di gravidanza raddoppia il rischio di autismo. In particolare, se le madri assumono i cosiddetti inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), i bambini hanno un rischio drasticamente aumentato di autismo, secondo i ricercatori.

Le cause dell'autismo non sono state ancora chiarite in modo conclusivo, ma sono state dimostrate chiare correlazioni per vari fattori ambientali e predisposizioni genetiche. Data la crescente prescrizione di antidepressivi alle donne in gravidanza negli Stati Uniti, i ricercatori nel loro studio attuale si sono ora chiesti se gli antidepressivi possano avere un impatto sul rischio di autismo. I loro risultati sono stati pubblicati sulla rivista specializzata "JAMA Pediatrics".

Sono state valutate quasi 150.000 gravidanze
Gli scienziati del prof. Bérard hanno studiato l'effetto degli antidepressivi sul rischio di autismo nei bambini usando i dati dello studio "Québec Pregnancy / Children Cohort" su quasi 150.000 gravidanze. Oltre alle informazioni sull'uso di antidepressivi, ha anche raccolto una vasta gamma di altri dati che potrebbero avere un impatto sul rischio di autismo, come una predisposizione genetica, l'età della madre e fattori socio-economici. Anche tenendo conto di questi fattori influenti, secondo i ricercatori, c'era una connessione significativa tra il rischio di autismo e l'uso di antidepressivi durante il secondo e il terzo trimestre di gravidanza. Il focus degli studi era su questo periodo, poiché lo sviluppo del cervello del bambino è particolarmente suscettibile alle influenze esterne durante questo periodo, spiega il Prof. Bérard. Fino all'età di sette anni, la salute dei bambini ha continuato a essere monitorata e si è registrata l'insorgenza di disturbi autistici.

Il rischio di autismo è raddoppiato
Secondo le proprie informazioni, i ricercatori hanno determinato una chiara connessione statistica tra l'uso di antidepressivi durante la gravidanza e le malattie autistiche diagnosticate nei bambini. Bérard e colleghi scrivono che l'assunzione di antidepressivi durante il secondo o terzo trimestre di gravidanza quasi raddoppia il rischio che il bambino sviluppi l'autismo all'età di sette anni. I risultati sono particolarmente rilevanti perché dal 6 al 10 percento delle donne in gravidanza negli Stati Uniti sono trattate con antidepressivi per la depressione. Dei bambini nello studio, 1.054 hanno sviluppato un disturbo autistico (0,72% dei partecipanti allo studio), con quelli colpiti di 4,5 anni al momento della diagnosi. Quasi un terzo dei bambini con autismo ha avuto madri che assumevano antidepressivi durante la gravidanza.

Aumento delle malattie autistiche
In generale, secondo i ricercatori, la prevalenza dell'autismo nei bambini è aumentata da quattro a 100 su 10.000 bambini dal 1996. Questo aumento è dovuto in parte a una migliore individuazione e a criteri più chiari per la diagnosi, ma secondo gli esperti, anche alcuni fattori ambientali correlati alle malattie sono cambiati. L'aumento della prescrizione di antidepressivi nelle donne in gravidanza è ovviamente uno di questi fattori. Sembra plausibile che gli SSRI, in particolare, causino un drastico aumento del rischio di autismo, "poiché la serotonina è coinvolta in numerosi processi di sviluppo prenatale e postnatale, inclusa la creazione di connessioni tra le cellule cerebrali", ha affermato il prof. Bérard.

Gli antidepressivi hanno senso nonostante il rischio?
Nonostante il legame comprovato tra l'assunzione di antidepressivi in ​​gravidanza e il rischio di autismo nei bambini, i ricercatori ritengono che la prescrizione possa avere senso perché la depressione può comportare gravi rischi per la vita della madre e del nascituro. Si prevede che gli antidepressivi continueranno a essere prescritti durante la gravidanza. Ma una migliore comprensione degli effetti a lungo termine sullo sviluppo dei bambini è urgentemente necessaria qui, sottolinea il prof. Bérard e colleghi. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Ritardo cognitivo lieve nei bambini - Come riconoscerlo precocemente e aiutare il bambino (Agosto 2020).